0
Pinterest LinkedIn

Oltre 300 formaggi provenienti da tutta Italia, dall’Asiago al Scimudin, dalla Casciotta d’Urbino al Piacentinu Ennese distinti in 20 categorie, parteciperanno alla 1° edizione di “Caseo Art – Premio all’eccellenza dell’arte lattiero-casearia”, organizzato da “Asso Casearia”, l’Associazione dei diplomati della scuola casearia di Pandino www.assocaseariapandino.it . Sabato 15 e domenica 16 marzo 2014, nella suggestiva cornice del castello Bernabò Visconti di Pandino, prenderà, infatti, il via il concorso nazionale che vedrà in gara alcuni tra i migliori produttori caseari italiani per la scelta del top cheese del 2014, che sarà poi proclamato ufficialmente il 1° maggio.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
La manifestazione intende esaltare la tradizione casearia italiana portando in scena non solo una gara tra professionisti, ma la dimostrazione di una vera e propria arte del saper fare, che attinge dalla maestria dei casari italiani custodi di uno dei più importanti simboli dell’“italian style” nel mondo, il formaggio. A dirlo, i numeri: primo settore del comparto alimentare con un fatturato che sfiora i 15 miliardi e un export che ha registrato nel settembre 2013 (Fonte Assolatte) un aumento rispetto al 2012 del 6,1% raggiungendo così 213.000 tonnellate Si inizia sabato 15 marzo, quando formaggi e casari sfileranno davanti a una giuria tecnica, esperta e qualificata, costituita da assaggiatori O.N.A.F (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi) e da buyer della Grande Distribuzione. I giurati valuteranno il prodotto di ciascun caseificio secondo un rigoroso metodo di valutazione sensoriale che prevede apposite schede a punti. La successiva elaborazione delle schede permetterà la stesura di una classifica delle diverse categorie a concorso per le quali saranno premiate le prime tre posizioni.

La sfida tra i produttori caseari continuerà domenica 16 marzo con le valutazioni del pubblico che diventerà assaggiatore e critico; il suo gradimento al gusto, ovvero all’acquisto, sarà infatti raccolto in specifiche schede che, consegnate ai singoli sfidanti, potranno diventare interessanti stimoli in chiave marketing. Sempre domenica, una speciale giuria composta anche da esperti enogastronomi a livello nazionale, eleggerà il formaggio “migliore tra i migliori” scegliendolo tra i primi classificati nelle varie categorie. Eccellenza sensoriale e difficoltà tecnologica della produzione gli elementi su cui dovranno esprimersi gli esperti in questo girone finale. Per il formaggio vincitore,in particolare, sarà elaborato un profilo sensoriale a cura dell’arbitro del concorso Vincenzo Bozzetti, noto esperto del settore lattiero caseario. La kermesse casearia si chiuderà giovedì 1°maggio, nella cornice del castello visconteo, con la proclamazione del vincitore cui sarà assegnato il “Trofeo San Lucio”. CaseoArt intende così affermarsi nel panorama italiano come alfiere di un nuovo concetto di qualità del prodotto caseario, mettendo al centro dell’evento la miscellanea di sensazioni del gusto di cui è custode la tradizione casearia italiana nonchè l’importanza della sua riconoscibilità.

+info: Ufficio Stampa CaseoArt Antonella Maia antonellamaia.ufficiostampa@gmail.com

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tre − 3 =