0
Pinterest LinkedIn

Il vero segreto del gusto intenso e rinfrescante dell’australiana Ginger Beer di Bundaberg è racchiuso tutto nella scelta degli ingredienti e nel processo produttivo artigianale.

 

 

Bundaberg infatti utilizza unicamente zenzero fresco e zucchero di canna, entrambi rigorosamente coltivati in loco nel Quennsland. Inoltre, per esaltare appieno tutto il gusto intenso degli ingredienti, la Ginger Beer è prodotta con un processo artigianale che richiede più giorni di fermentazione, ottenendo così una bevanda fermentata, ma non alcolica.

Tutto inizia dallo zenzero fresco, che viene tagliato, fatto esiccare e in parte macinato, così da renderne ancora più intenso l’aroma. Successivamente aggiungendo zucchero di canna e acqua bollente, viene prodotto una sorta di mosto. Al termine dell’ammostamento avviene ciò che rende questa bevanda unica, una fermentazione di più giorni, che conferisce alla Ginger Beer quel caratteristico gusto unico e complesso.

 

 

Ideale da assaporare da sola, basta capovolgere la bottiglia, stappare il rip cap e bere. Perfetta anche da utilizzare nelle miscelazioni dei cocktail, primo tra tutti l’amatissimo Moscow Mule, o per provare una versione rivisitata dello Shirley Temple, il cocktail analcolico più famoso del mondo.

 

Tutte le specialità Bundaberg sono commercializzate in Italia da Brewrise.

 

Scheda e news: BREWRISE Srl


Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

undici − 4 =