antonietta
| Categoria Notizie Food | 1807 letture

Italiani un popolo di gastronauti: anche in viaggio buon cibo e relax, con un occhio al benessere

Gastronauti Dieta Mediterranea Benessere Cibo Relax Viaggio Alimentazione E Salute Popolo Italia Osservatorio Nestlé Dati Buon Cibo & Viaggi Occhio

Occhio Italia Buon Cibo Alimentazione E Salute Popolo Gastronauti Osservatorio Nestlé Benessere Dieta Mediterranea Cibo & Viaggi Dati Viaggio Relax

18Viaggiare piace a tutti e mangiare anche, ma agli italiani piace anche viaggiare “per mangiare”, è quanto emerge dalla ricerca realizzata dall’Osservatorio Nestlé focalizzata su cibo e viaggi, con l’obiettivo di sondare non solo i luoghi e piatti del cuore ma anche la consapevolezza del proprio benessere dietro il piacere del buon cibo che cerchiamo in giro per il mondo.

 

 

La ricerca, dalle due anime, ha sondato i nostri comportamenti durante le vacanze fuori dai confini Italiani, nei Paesi europei, ma anche le nostre inclinazioni quando invece esploriamo le regioni del nostro Paese. Emerge così che l’81% dei nostri compaesani almeno una volta all’anno si dedica al turismo gastronomico anche se, fortunatamente, il 35% dei vacanzieri e il 31% di chi viaggia per lavoro dichiara di mangiare in modo equilibrato perlomeno una volta al giorno.

Il desiderio di sperimentare il cibo locale è alto. Il 59% ama provare e assaggiare di tutto, contro il 28% che non ama allontanarsi troppo dai soliti gusti. Entrando nello specifico della ricerca Nestlé emerge come siano i Paesi con regimi alimentari mediterranei a essere le destinazioni preferite dagli italiani, proprio perché non riservano sorprese e permettono di non discostarsi totalmente dalle nostre abitudini alimentari. La Spagna, con il 60% di preferenze, è al primo posto nel nostro cuore – o meglio nei nostri gusti – seguita da Grecia e Francia con il 50% e Portogallo con il 33%. Ma stanno emergendo a sorpresa anche i Paesi nordici (Norvegia, Svezia e Finlandia) con il 17% delle preferenze.

 

Guida Guidaonline Bibite e Succhi Beverfood bevande analcoliche energy sport drink thè caffè freddi succhi nettari
GuidaOnline Bibite e Succhi Beverfood.com Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

Giuseppe Fatati, Presidente della Fondazione ADI e coordinatore scientifico dell’Osservatorio Nestlé, commenta: “I rischi per chi si nutre disordinatamente in viaggio, eccedendo in porzioni e piatti troppo ‘ricchi’, sono dietro l’angolo. E’ un buon segno tuttavia quanto emerso dalla ricerca, che vede circa un terzo degli italiani che viaggiano sempre più attento e consapevole dell’equilibrio della propria alimentazione”.

La dieta Mediterranea, che è quella privilegiata nei Paesi preferiti per turismo gastronomico, rappresenta un valore universale come stile di vita – sottolinea inoltre Fatati – Un valore universale fondato non tanto sulla specificità e valori nutrizionali dei cibi ad esso riconducibili, quanto sulla loro equilibrata combinazione”.

La ricerca dell’Osservatorio Nestlé ha esplorato inoltre le preferenze rispetto alle regioni italiane, mettendo in luce che, quando gli Italiani rimangono in Italia, il souvenir di viaggio sembra proprio essere l’esperienza culinaria. Ci si fida e affida principalmente ai ristoranti più tradizionali (61%), seguiti dai mercatini locali (44%) e dalle sagre di paese (37%), mentre una buona fetta di intervistati, il 34%, dichiara di scegliere secondo l’istinto. Tutto questo soprattutto nelle regioni preferite per il turismo gastronomico e cioè la Sicilia per il 39%, seguita da Emilia Romagna 33%, Toscana, Campania e Puglia 29%, Calabria 23%, Sardegna 19%.

 

Databank grossisti Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Cash & Carry Ingrosso Bevande Gruppi

 

Ma se si chiede agli italiani in quali regioni si mangia maggiormente equilibrato e sano, la Sicilia lascia il primo posto sostituita da Emilia Romagna (31%) e Toscana (30%). E quali sono infine i piatti per cui gli italiani macinerebbero kilometri? Al solito, la pizza napoletana è preferita dal 51% degli intervistati, seguita dalla mozzarella di bufala (47%), dai cannoli siciliani (40%) e dalla amatriciana (39%). Via libera quindi a questi cibi perché fanno parte della nostra tradizione Mediterranea?

Precisa Giuseppe Fatati: “Tutti gli alimenti caratteristici della dieta mediterranea certamente svolgono un contributo benefico sui fattori di rischio delle malattie cardiovascolari e degenerative. Ma devono essere assunti nelle quantità consigliate”.

E proprio recenti studi Nestlé realizzati negli Stati Uniti, dimostrano come sia possibile tenere sempre sotto controllo la quantità di cibo che assumiamo durante i pasti, ponendo attenzione alle dimensioni dei piatti. Un trucco efficace in vacanza potrebbe quindi essere quello di chiedere la mai tramontata mezza porzione, oppure di servirsi con piatti di portata ridotti, come piattini da insalata o da dessert. Soprattutto quando siamo consapevoli della ‘ricchezza’, da un punto di vista calorico, dei piatti scelti. Via libera quindi a sperimentare nuovi piatti senza tuttavia dimenticarci di riportare a casa, oltre ai piacevoli ricordi, anche il proprio benessere.

 

+info: www.nestle.it
www.nestle.com
chiara.lanci@edelman.com
– Facebook: Nestlé
– Twitter: @NestléItalia

+ COMMENTI (0)

Founders All Day IPA Session Ale - Birra distribuita da Brewrise

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Cibo Popolo Italia Osservatorio Nestlé Cibo & Viaggi Dati Occhio Benessere Alimentazione E Salute Buon Viaggio Relax Dieta Mediterranea Gastronauti

ARTICOLI COLLEGATI:

Il quadro competitivo nel settore birraio internazionale

Il quadro competitivo nel settore birraio internazionale

30/07/2019 - Nel mondo operano diverse migliaia di birrifici sparsi in tutti i continenti, tra cui moltissimi di piccola dimensione (microbirrifici). E tuttavia i grandi gruppi, con p...

Produzione mondiale di birra nel 2018: raggiunti i 190 miliardi di litri, in calo dell’1,9%

Produzione mondiale di birra nel 2018: raggiunti i 190 miliardi di litri, in calo dell’1,9%

28/07/2019 - Secondo l’ultimo Barth Report 2018-19 la produzione mondiale di birra nel 2018 è stimata in 1.904 milioni di hl (190 miliardi di litri) rispetto ai 1.942 mn/hl nel 2017, ...

ICO: Coffee Market Report giugno 2019

ICO: Coffee Market Report giugno 2019

23/07/2019 - L'indicatore composito ICO è stato in media di 99,97 centesimi di dollaro USA / lb a giugno 2019, il 7,1% in più rispetto a maggio 2019. Questo è stato il primo aumento d...

Succo di arancia: un fedele alleato dello stile di vita sano ed equilibrato

Succo di arancia: un fedele alleato dello stile di vita sano ed equilibrato

21/07/2019 - Alcuni operatori sanitari esprimono preoccupazioni sul fatto che bere succo di frutta possa provocare un aumento di peso nel paziente. Ciò è stato esaminato in tre studi ...

Cecafé: entro il 2030 il consumo mondiale di caffè salirà a 195 mln di sacchi

Cecafé: entro il 2030 il consumo mondiale di caffè salirà a 195 mln di sacchi

19/07/2019 - I dati diffusi dal Conselho dos Exportadores de Café do Brasil (Cecafé) evidenziano che la domanda di Caffè per il 2018 era attesa a 164,64 milioni di sacchi, di cui 114,...

Bevande Italia: ripresa della produzione, dei consumi e dell’export nel primo trimestre 2019

Bevande Italia: ripresa della produzione, dei consumi e dell’export nel primo trimestre 2019

12/07/2019 - Secondo l’ultimo report AgrOsserva di ISMEA, il primo trimestre del 2019 vede la ripresa produttiva e dell’export dell’agroalimentare in Italia. Particolarmente brillanti...

IWSR Report 2018: ridotto il consumo mondiale di alcol, prevista lieve crescita nei prossimi 5 anni

IWSR Report 2018: ridotto il consumo mondiale di alcol, prevista lieve crescita nei prossimi 5 anni

30/05/2019 - Secondo i nuovi dati della fonte di intelligence settoriale IWSR, nel 2018, i volumi di alcolici in tutto il mondo (attraverso tutti i canali) hanno raggiunto 27,6 miliar...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 × cinque =