Pinterest LinkedIn

In una tavola rotonda sugli scenari futuri del mercato estero degli spumanti – tenutasi in occasione della VII edizione di SPUMANTIA® AIS- alla quale hanno preso parte l’A.D. Carpené Malvolti (Etile Carpenè) e il direttore del Forum Spumanti d’Italia (Giampietro Comolli), è stato fatto il punto sul mercato mondiale e nazionale dei vini spumanti. L’Italia consolida il suo terzo posto nel mondo dietro a Francia e Germania, grazie alla crescita dei consumi interni – ormai pervenuti alla soglia di 140 milioni di bottiglie – ma anche alla crescita delle esportazioni


SPUMANTIA® ha riunito nella suggestiva location del Centro Congressi del Principe di Piemonte a Viareggio l’Italia delle bollicine, da nord a sud. Un settore in fermento, quello spumantistico, con 700 aziende produttrici e oltre 2.700 etichette che fruttano la bellezza di oltre 1,96 miliardi di euro di fatturato al consumo mondiale e anche il mercato nazionale appare particolarmente florido con oltre 140 milioni di bottiglie – di produzione interna – consumate in Italia.
Le cifre fornite dal Forum Spumanti d’Italia parlano di 3,4 milioni di consumatori abituali di spumanti sul territorio nazionale, con una media di 2,6 bottiglie procapite consumate in un anno.

“La produzione mondiale di vini spumanti si attesta su 2,3 miliardi di bottiglie – ha affermato durante il suo intervento Etile Carpenè, – con l’Italia piazzata solo al terzo posto con 276 milioni di bottiglie,di cui 256 milioni di metodo charmat italiano con circa
..40 milioni di Prosecco Doc Conegliano Valdobbiadene,
..71 milioni di Asti Docg ,
..20 milioni di bottiglie di spumante metodo classico italiano,
per tutti con incrementi significativi negli ultimi 5 anni. L’Italia è preceduta dalla Germania con 430 milioni di bottiglie e dalla Francia con oltre 420 milioni. Alle spalle dell’Italia, la Spagna con 220 milioni di bottiglie, prevalentemente di Cava. Lo sviluppo dei volumi è stato ottenuto sia da un miglioramento delle esportazioni dell’Asti che dal forte incremento delle vendite del Prosecco Spumante sia DOC che IGT. Carpenè Malvolti è stata la prima azienda in assoluto del settore a esportare lo spumante italiano all’estero, a cominciare dagli Stati Uniti e il Canada fino ai paesi asiatici come Giappone, Cina e India”

Giampietro Comolli, direttore del Forum Spumanti d’Italia, sostiene una forte crescita del mercato dei vini spumanti: “Il Forum anticipa i dati economici e commerciali degli Spumanti d′Italia dei primi 9 mesi del 2007; le prenotazioni e le consegne fanno segnare un + 11% dei volumi e un + 13 % del valori. Per la prima volta l′incremento di spesa supera la percentuale di crescita delle quantità: segno di una propensione maggiore per il prodotto nazionale, di una conoscenza diffusa e di un riconoscimento del maggiore valore e della identità dei nostri spumanti, anche a scapito di prodotti internazionali. Se le previsioni saranno confermate con le consegne di ottobre e novembre è facile ipotizzare che a fine anno potremmo superare i 300 milioni di bottiglie nazionali consumate in Italia e nel mondo.”Il mercato interno, grazie alla collaborazione con tutte le catene della GDO (canale che copre il 75% della domanda del consumatore), a due grandi strutture di enoteche e pubblici esercizi al dettaglio e a alcune piattaforme specializzate, indica nel 8 % la crescita dei volumi del periodo considerato per ordini e consegne avvenute.

Il primo semestre 2007 fa registrare un fatturato record all’esportazione di 1,6 mld di euro per tutto il comparto vino (erano € 1,4 mld nel 2006). Relativamente ai soli vini Spumanti, le stime sono positive in Germania con + 13 % a volumi e a valore + 12%, gli USA volumi + 16% e valore +19%, U.K. volumi + 25 % e valore + 29%, il Giappone a volumi+ 12 % e valore + 15%, la Svizzera a volumi + 8% e valore + 11%, per arrivare alla Russia con a volumi + 200% e valore + 250% e la Cina a volumi + 65% e valore + 61%. Tra tutti la Germania è il primo paese importatore di spumanti italiani con una quota sul totale che sembra si attesti fra il 23 e il 25 % nel 2007; gli Usa con il 9% ; l′ U K con l′ 8 %. In Usa e Svizzera, continua Giampietro Comolli, gli spumanti italiani superano gli Champagnes , come emerso a Fabriano dove a ottobre durante uno degli appuntamenti itineranti del Forum.”

FONTE: www.carpene-malvolti.com

Logo TONUTTI TECNICHE GRAFICHE S.p.A Etichette per bevande (anche su supporti speciali e film plastici)
TONUTTI TECNICHE GRAFICHE S.p.A.
Etichette per bevande (anche su supporti speciali e film plastici)
C.so G.L. Pecile, 80-82 – Fagagna, UD 33034
Tel: 0432/800341 – Fax: 0432/801749
www.grafiche-tonutti.it

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

LE ALTRE DOCUMENTI DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

4 × 4 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina