Pinterest LinkedIn

Ritorna anche quest’anno “Calici di stelle” il tradizionale appuntamento estivo ideato dal Movimento Turismo del Vino che, inneggiando a Bacco, in una delle notti più suggestive dell’anno, offre ai turisti la possibilità di godersi “la pioggia di lacrime di San Lorenzo” in compagnia di un vino di qualità. Il 10 agosto il vino diventa protagonista assoluto di una delle notti più suggestive dell’anno, quella di San Lorenzo con Calici di Stelle, il tradizionale appuntamento del Movimento Turismo del Vino in programma nei centri storici e nelle piazze di tutta Italia, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Vino. Attesi un milione di enoappassionati per l’appuntamento estivo promosso da Movimento Turismo del Vino e Città del Vino. Sullo sfondo delle location più suggestive dello Stivale, degustazioni guidate, spettacoli teatrali, mostre, concerti di musica jazz e classica e fuochi d’artificio dal tramonto all’alba. Attesi un milione di enoappassionati in oltre 200 comuni italiani aderenti all’Associazione nazionale Città del Vino e in decine di cantine socie del Movimento Turismo del Vino, alla scoperta dei migliori vini e delle specialità di ogni regione.

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

“Il successo crescente di Calici di stelle – ha detto la presidente del Movimento Turismo Vino, Daniela Mastroberardino – testimonia come il prodotto vino non solo sia una voce importante del Pil italiano ma assieme ai beni culturali possa essere anche leva in grado di moltiplicare il valore turistico del prodotto Italia”. “Calici di Stelle – afferma il presidente dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Giampaolo Pioli, sindaco di Suvereto (Livorno) – è uno degli appuntamenti più importanti dell’estate; è l’occasione per promuovere anche quei territori che abitualmente sono meno frequentati dal turismo tradizionale. Le circa 200 Città del Vino coinvolte, infatti, sono spesso luoghi dell’entroterra, borghi e paesi dalla forte tradizione rurale ricchi di bellezze ambientali e storiche. Il successo di Calici di Stelle sta anche in questo”. Dalla Sardegna al Veneto di scena folklore, degustazioni e prodotti tipici con musica dal vivo e intrattenimento anche per i più piccoli. La Puglia, ad esempio punta su minicorsi di degustazione e banchi d’assaggio con sommelier e degustatori dell’AIS Puglia. Si comincia già martedì 7 agosto a Trani per proseguire il 10 agosto a Copertino dove i turisti potranno visitare i principali monumenti del territorio e scoprire le migliori cantine, accompagnati dal ritmo etnico-popolare de “I Bottari” in concerto: un trionfo di botti, tini e falci in percussioni. In Sicilia si va dalle degustazioni tecniche all’aperto alle cene a base di prodotti tipici locali in cantina. Non mancherà musica live e per i più romantici il lancio in cielo a mezzanotte delle lanterne con i propri desideri. Sarà possibile inoltre ammirare le stelle negli appositi spazi o assistere alla sfida tra barman nella preparazione di cocktail a base di vino. Anche in Lombardia, nella suggestiva atmosfera del Naviglio milanese, gli enoappassionati potranno degustare i migliori vini delle cantine regionali e del Canton Ticino abbinati alle specialità gastronomiche. Fil rouge dell’edizione 2012, inoltre, il risparmio energetico con le proposte messe in campo dai Comuni per incentivare l’utilizzo di energie alternative e della raccolta differenziata, accanto alle iniziative a tema per promuovere un uso moderato di alcol e godersi la serata in tutta sicurezza, come gli ‘etilotest’ monouso e i “Winebus Calici di stelle”.

IL MOVIMENTO TURISMO DEL VINO
Il Movimento Turismo del Vino nasce nel 1993 con l’obiettivo di promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Per questo, nello stesso anno, si inaugura anche la giornata di Cantine Aperte che, in quindici anni, ha portato l’Italia ad avere circa quattro milioni di enoturisti, con una prospettiva di crescita annua dell’8% (dati Censis 2007). Ai cosiddetti turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità. Al contempo, il Movimento Turismo del Vino mira a favorire un crescente prestigio delle cantine aderenti e nuove prospettive di sviluppo economico. L’Associazione annovera attualmente più di 1.000 fra le più prestigiose Cantine d’Italia, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell’accoglienza enoturistica. +info: www.movimentoturismovino.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattro × 1 =