Pinterest LinkedIn

Da una intervista a Enrico Zoppas, presidente di A.M. San Benedetto, pubblicata su www.corriere.it/economia/ del l7/08 u.s., emerge che il gruppo veneto, leader nei soft drinks in Italia, sta crescendo del 10,2% a volume nel corso del 2017, meglio della media del mercato che sta crescendo del 7,8%, grazie anche all’ondata di caldo che ha caratterizzato tutta la stagione estiva.

San Benedetto, I Love You

Il presidente Enrico Zoppas ricorda che Global Data, la società internazionale di ricerca di mercato, ha certificato Acqua Minerale San Benedetto come leader assoluto del mercato italiano del beverage analcolico con una quota a volume del 15,4%, aggiungendo “Non è semplice raggiungere la leadership in questo mercato visti i competitor di tutto rispetto che abbiamo (le multinazionali Coca-Cola, Nestè Waters, Pepsico). Ma ci siamo riusciti puntando sulla capacità innovativa, sulla velocità di cambiamento e sulla imprenditorialità”

La mossa vincente del gruppo veneto è stata quella di puntare sul ritorno del consumo d’acqua minerale più che sulle bevande zuccherate. E sulle bibite bio. La scommessa sull’acqua minerale, business con pochi margini ma buone prospettive di crescita, deriva da due considerazioni: l’avversione dell’opinione pubblica e delle autorità sanitarie agli zuccheri e l’allungamento dei periodi di gran caldo. Dopo l’acquisizione della Fonte Cutolo Rionero in Basilicata e l’avvio di una nuova fonte nel Parco del Pollino, il gruppo si presenta oggi con una articolata rete di fonti che, oltre alle due sopracitate, comprende anche le fonti storiche di Scorzè in Veneto, le Fonti delle Alpi Biellesi in Piemonte, le Fonti Abruzzesi di Popoli (PE), oltre al controllo della storica Acqua di Nepi nel Lazio. «La nostra strategia è essere più presenti nei territori con la produzione — dice Zoppas — per ridurre l’uso delle risorse idriche della fonte di Scorzè e tutelare l’ambiente, limitando le emissioni di CO2 legate ai trasporti”

Il gruppo San Benedetto esprime posizioni di leadership, oltre che sulle acque minerali, anche nel tè freddo, nelle bibite gassate no-cola ipocaloriche, negli sport drink (marchio Energade). Il gruppo è attivo anche a livello internazionale con altri 5 stabilimenti: Spagna, Polonia, Ungheria, più la Repubblica Dominicana (con Compagnie Financiere de St. Pierre) e una joint venture con Dr. Pepper Snapple Groupe Mexico. Nel 2016 il gruppo ha realizzato un fatturato di 713 milioni di di euro

Per saperne di più: www.corriere.it/economia/leconomia/17_agosto_22/bollicine-italiane-con-san-benedetto-ho-sconfitto-atlanta-10251fa6-871c-11e7-b2b6-63a8cab5b37c.shtml?refresh_ce-cpwww.sanbenedetto.it  

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia 2023-24 Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

7 + otto =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina