Tag

Birra Artigianale

Browsing

Sarà un’edizione da record quella 2023 di Birra dell’Anno, concorso organizzato da Unionbirrai che premia le migliori birre artigianali e incorona il miglior birrificio artigianale italiano dell’anno. 80 esperti degustatori, provenienti dall’estero e da tutta l’Italia, si riuniranno intorno ai tavoli per gli assaggi alla cieca che decideranno i podi dell’edizione 2023 del concorso fra le 2227 birre artigianali iscritte nelle 45 diverse categorie da 305 produttori.

Le azioni messe in campo da Unionbirrai per sollecitare il MISE a procedere all’erogazione del contributo a fondo perduto di 0,23 euro al litro per la produzione del 2020, destinato ai birrifici per sopperire a parte delle perdite causate dalle chiusure del settore Ho.Re.Ca nel periodo pandemico, iniziano a produrre i primi risultati, con grande soddisfazione dell’associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti italiani. Si riscontra proprio in queste ore, infatti, che i primi beneficiari iniziano a ricevere i versamenti, la cui data di erogazione era stata prevista entro il 23 settembre, ma di cui fino a questo momento non si erano avute notizie.

Un lungo dialogo fra Unionbirrai e i Ministeri aveva portato alla definizione del contributo a fondo perduto di 0,23 euro al litro per la produzione del 2020, ma, con il superamento dei termini per i versamenti, l’associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti ha deciso di procedere per costituire in mora il MISE e inoltrare ricorso al Capo dello Stato per rimuovere l’anomalia del tetto definito dal Ministero a 5,4 milioni, a fronte dei 10 stanziati inizialmente.

Anche il comparto della birra artigianale è colpito dall’emergenza energetica. Tra le immediate conseguenze di questa crisi, la carenza di anidride carbonica, sottoprodotto delle industrie energivore, che sono state costrette a ridurre o bloccare del tutto i propri processi. E’ di qualche giorno fa il caso di un noto birrificio italiano costretto a interrompere la produzione a causa della carenza di anidride carbonica.

La 19a edizione dell’European Beer Star, una delle competizioni annuali di birra più prestigiose al mondo, si è conclusa nella giornata di ieri 14 settembre con la cerimonia di premiazione a Monaco di Baviera in occasione del drinktec, la fiera internazionale che propone le ultime novità del settore delle bevande e degli alimenti liquidi. La gara ha potuto contare sulla partecipazione di 2.168 birre, provenienti da 40 paesi, che si sono sfidate in 73 categorie per le ambite medaglie. Risultato storico per Birra Perugia, il birrificio umbro che con tre ori, due argenti e un bronzo, è stato quello di maggior successo nel concorso di quest’anno.

Mahou San Miguel, azienda di bevande al 100% spagnola a conduzione familiare e leader nel settore della birra nazionale, prevede di destinare oltre 53,3 milioni di euro ai suoi otto birrifici e quattro sorgenti d’acqua nel 2022 situati in Spagna con l’obiettivo di garantirne la futura sostenibilità e competitività. Nell’ambito del proprio impegno ambientale, le risorse saranno destinate principalmente a progetti legati all’efficienza energetica, alla circolarità degli imballaggi e all’ammodernamento degli impianti. 

Unionbirrai avvia una nuova collaborazione che punta alla valorizzazione della birra artigianale diventando partner dell’edizione 2022 del World Gluten Free Beer Award, concorso mondiale della birra senza glutine. Giunto alla nona edizione, il WGFBA viene accolto fra i concorsi a cura dell’associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti che premiano le migliori birre artigianali, continuando ad evolversi e seguendo la crescita esponenziale del mercato delle birre senza glutine su scala internazionale.

Pub, bar e locali notturni dovrebbero vedere aumentare il loro fatturato globale di ben 24,60 miliardi di dollari dal 2021 al 2026, secondo un recente rapporto. I risultati, resi pubblici da una ricerca di Technavio, anticipano il progresso del settore a un CAGR del 4,28% e hanno evidenziato come il fattore chiave che guida la crescita sia “l’afflusso di persone nelle aree urbane e una fascia demografica sostanzialmente ampia”, determinante per l’aumento di bar e pub.

L’ 8 e 9 ottobre 2022, presso il polo fieristico artigianale di Treviglio, avrà luogo BIRRITALY, la prima fiera mercato dedicata ai birrifici in Italia. Birritaly sarà organizzata da VALe20 di Busto Arsizio, una solida realtà nell’organizzazione di eventi. Durante le due giornate saranno presenti street food, che si occuperanno del servizio ristorazione e non potranno somministrare alcun tipo di birra, intrattenimento per adulti e bambini, come raduni Harley Davidson e mini club con animazione gratuita, e soprattutto intrattenimento musical durante le serate.