Tag

grappe Pilzer

Browsing

E’ un momento particolare quello della grappa che sta vivendo una sorta di nuovo rinascimento nonostante il periodo non certo facile. Un racconto a più voci del distillato simbolo per eccellenza del made in Italy, dove si inseriscono anche nuovi format per narrare la storia della distillazione italiana da sempre legata alla grappa. In questo filone si inserisce un nuovo progetto editoriale “Spirito d’Uva”, in onda dall’8 marzo sul canale 815 di Sky in prima serata, per avvicinare appassionati e bartender alla grappa, tra visite in distilleria e cocktail.

Nell’ormai lontano 1987, il giovane Bruno Pilzer venne spedito da un illustre professore di Viticoltura e di Enologia, di nome Attilio Scienza, in Francia, nelle zone di Cognac e Armagnac, con il preciso compito di imparare la distillazione del vino e i segreti dell’invecchiamento del distillato. Naturalmente il tutto era da farsi in pochi giorni. Potrebbe sembrare oggi una favola, o una pazzia, ma è proprio così che Pilzer imparò l’arte della distillazione del vino; anzi imparò anche qualche piccolo segreto in più sulla preparazione del vino base, ricevendo in aggiunta preziose informazioni sull’ invecchiamento. In effetti la missione fu compiuta nel migliore dei modi – compreso lo sforzo straordinario sostenuto dal…fegato del giovane distillatore, nell’arco di 12 giorni di assaggi incalzanti, e ininterrotti, di distillati.