Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

E’ un momento particolare quello della grappa che sta vivendo una sorta di nuovo rinascimento nonostante il periodo non certo facile. Un racconto a più voci del distillato simbolo per eccellenza del made in Italy, dove si inseriscono anche nuovi format per narrare la storia della distillazione italiana da sempre legata alla grappa. In questo filone si inserisce un nuovo progetto editoriale “Spirito d’Uva”, in onda dall’8 marzo sul canale 815 di Sky in prima serata, per avvicinare appassionati e bartender alla grappa, tra visite in distilleria e cocktail.

 

Un viaggio nell’universo della distillazione con un tandem d’attacco inedito tra bancone e vinacce formato dal bartender e formatore Mauro Uva, personaggio molto conosciuto nel settore e paladino della cultura della grappa in miscelazione tramite anche la sua scuola di formazione “Fucina del Bere”, insieme al giornalista Federico S. Bellanca, firma emergente del beverage protagonista anche delle colonne di Beverfood.com, con la regia di Michele Tamasco in un format diviso in sei episodi per scoprire tutti i segreti del nostro distillato nazionale.

Mauro Uva e Federico S,.Bellanca

“Il nostro obiettivo è quello di far capire che non serve inseguire sempre le mode e buttarsi soltanto su distillati esotici- spiega Mauro Uva– abbiamo qui in casa un prodotto straordinario, ed è paradossale il fatto che tanti bar non lo tengano in bottigliera. Speriamo con questa trasmissione di mandare un segnale positivo, e che l’esempio possa essere seguito da molti altri bartender”

Sei distillerie on air, nomi importanti nel panorama italiano: Bonaventura Maschio, Nardini, Ceschia, Pilzer, Nannoni e Poli, raccontate dagli stessi protagonisti tra tradizioni antiche e moderni trend, per scoprire l’arte di estrarre la quintessenza di un territorio in forma liquida. Un unico Spirito fatto di 4 regioni e 6 distillerie, con un focus sugli ultimi anni dove il mondo della miscelazione sta riscoprendo l’utilizzo dei distillati d’uva nostrani per la creazione di Cocktail. Dall’acquavite d’Uva al Museo della Grappa, un itinerario dalle Dolomiti fino alla Maremma, per conoscere persone e storie d’impresa e di coraggio.

In ogni puntata si parlerà di una distilleria, della sua storia e dei suoi prodotti più iconici, raccontati dai Master Distiller e dalle famiglie proprietarie. Un documentario a fil di rame, tra alambicchi e vinacce, con tanto spazio anche per la miscelazione, con le ricette create ad hoc dal bartender friulano Mauro Uva a base di preparazioni territoriali come sciroppi d’ortica e licheni caramellati, per esaltare ancor di più il legame tra questo spirito e la sua terra d’origine.

“Spirito d’Uva” andrà in onda su WineTv, canale 815 di Sky, a partire da Lunedì 8 Marzo.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Sanbittèr Frizz Sanpellegrino: Tutti i colori dell'Aperitivo

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

1 × due =