Pinterest LinkedIn

L’Amarone della Valpolicella Classico Bertani 2015 debutta sul mercato con una valutazione importante che arriva da James Suckling. Il critico statunitense, grande conoscitore e appassionati dei grandi vini italiani, ha infatti appena assegnato un super punteggio da 100 punti, che dalle parti di Grezzana nel quartier generale di Bertani è stato accolto con grande emozione ed entusiasmo, come se fosse la prima volta anche se la cantina veronese parte del Gruppo di Angelini Wines & Estates è abituata a riconoscimenti simili.

“Questo risultato è motivo di orgoglio per tutto il team di lavoro che da sempre custodisce i valori e lo stile di un grande marchio. Questo è un vino senza tempo, figlio di un luogo unico, del rispetto della tradizione e dell’arte dell’attesa”- afferma Pietro Riccobono, Chief Wine Maker del Gruppo Angelini Wines & Estates. L’annata 2015, che in questi giorni entra in commercio e che traccia il suo ingresso nel segno dell’eccellenza, esprime tutta la sua identità di grande rosso, simbolo del Made in Italy enoico.

Un vintage 2015 che segue il successo riscontrato dall’Amarone Classico Bertani 2013, che lo scorso anno è risultato il vino più premiato d’Italia. Frutto di oltre tremila giorni di attesa e lavoro. “L’annata 2015 è la vendemmia che ha fatto percepire per la prima volta l’effetto del cambio climatico e di quanto questo oggi influenzi la natura e composizione delle uve e, quindi, la durata della messa a riposo”, riporta il team tecnico di Bertani.

Un Amarone esuberante, con un naso è molto espressivo e complesso, con delle chiare note floreali di viola e di cedro che si mescolano a toni più scuri e terrosi. Al palato c’è una struttura importante ma non pesante, grazie alla sua vivace acidità. Il frutto generoso rende i tannini avvolgenti e scorrevoli creando una consistenza perfetta. Le note di frutta rossa di notevole purezza sono seguite da un sorso ricco di liquirizia e un finale carnoso e saporito. Questo è un vino da meditazione, ricco di profondità e di piacevoli note saporite e affumicate, accessibile ora grazie ai tannini morbidi e all’espressività sensuale, ma con decenni di gloriosa evoluzione davanti a venire”, questa la descrizione di Nick Jackson, Master of Wine che per Bertani ha curato il volume The Library che contiene la catalogazione di 45 annate per 66 anni di storia.

Alberto Lusini prossimo CEO di Angelini Wine & Estates
Alberto Lusini, CEO di Angelini Wines & Estates

L’Amarone della Valpolicella Classico Bertani è un vero classico della denominazione, un rosso che riassume in sé tradizione, territorio e sapienza contadina. 80% corvina veronese, 20% rondinella, vengono lasciate riposare in fruttaio tradizionale senza alcuna forzatura in termini di controllo delle temperature e umidità. La messa a riposo sulle arèle dura 78 giorni. Il vino matura poi in botti di rovere di Slavonia da 50 – 100 ettolitri per 7 anni, mentre l’affinamento in bottiglia dura circa 1 anno. Il risultato è un vino di grande spessore e profondità, tanto negli aromi quanto al palato, dove l’alcool trova nell’acidità e nei raffinati tannini i giusti compagni di viaggio. “Tutto il team di Bertani ha gioito per questo “perfect score”- chiosa Alberto Lusini, CEO di Angelini Wines & Estates-100 punti che suggellano un lungo lavoro che parte dal rispetto per il territorio e dallo stile inconfondibile della casa, annata dopo annata”.

INFO www.bertani.net

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

13 − cinque =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina