Pinterest LinkedIn


La bottiglia con la biglia nasce in Inghilterra nel 1872 da un’idea di Hiram Codd per chiudere ermeticamente le bibite utilizzando la pressione della gasatura. Questo sistema di chiusura nel tempo fu poi gradualmente sostituito con la chiusura a mezzo di tappi metallici a corona, ancora oggi in voga per le bottiglie tradizionali. E tuttavia l’originale sistema della chiusura a biglia rinasce ora con le bibite Abbondio utilizzando lo stesso principio, ma con una tecnologia completamente rinnovata. La società Abbondio è uno dei primi produttori italiani di bibite. La nascita dell’azienda risale infatti al lontano 1889, quando la “Premiata Fabbrica Bibite Gassate” di Tortona (AL) cominciò a produrre la mitica gazzosa bianca ancora oggi prodotto di punta dell’azienda piemontese. Attualmente la società propone anche una gazzosa verde (alla menta) ed una gazzosa rossa (aperitivo & bitter) in bottiglie di vetro da 20 e 100 cc. Ed ora l’offerta delle bibite Abbondio si arricchisce della storica bottiglia a biglia da 25 cc nelle versioni gustative più tipiche della tradizione italiana: la gazzosa bianca ed il chinotto. Bere dalla bottiglia a biglia è più divertente e la bibita sembra durare più a lungo. Basta ruotare la bottiglia con gli incavi verso il basso perché la biglia si fermi nella strozzatura e non impedisca alla bibita di fluire. Le nuove confezioni delle bibite Abbondio sono state presentate all’ultima fiera di Rimini presso lo stand della Dream srl, l’azienda genovese incaricata della distribuzione in Italia. +INFO www.abbondio.it www.dreamit.it

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

1 Commento

Scrivi un commento

sedici − 14 =