Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Quello tra sport e bevande più o meno alcoliche è un connubio che storicamente non ha mai funzionato troppo, almeno in Italia. A differenza di tanti altri Paesi come la Spagna, che vedono un gran numero di birre nei panni di main sponsor delle squadre di calcio de LaLiga, dalle nostre parti questo trend è infatti nettamente più recente (e ancora poco affermato).

Negli ultimi mesi alcuni club di Serie A hanno scelto però di inserirsi sul mercato brassicolo, avviando collaborazioni con importanti marchi del settore o con lungimiranti birrifici artigianali per consentire ai loro tifosi di acquistare un prodotto del tutto nuovo legato alla loro squadra del cuore: una birra brandizzata. Proprio in tal senso, vediamo insieme le principali novità del palcoscenico italiano.

La birra della Fiorentina in collaborazione con Bombeer – La Birra del Bomber

ACF Fiorentina S.r.l. e Bombeer S.r.l. hanno sottoscritto un contratto di collaborazione di durata triennale, grazie al quale da questo mese di dicembre verrà prodotta una birra in licenza e in co-branding, dove appariranno entrambi i marchi di ACF Fiorentina e di Bombeer – La Birra del Bomber dell’ex attaccante viola (e non solo) Christian Vieri. La collaborazione avrà pertanto una caratteristica molto peculiare e quasi inedita nel mondo beverage, quella appunto di avere entrambi i loghi ben esposti sulla livrea della bottiglia. Nello specifico, si tratta di una birra lager a 5% vol. alc., di puro malto e a bassa fermentazione, la cui qualità nasce dall’attenta selezione delle varietà più pregiate di orzo, luppolo e lievito. 

La birra della Lazio in collaborazione con Bombeer – La Birra del Bomber

Ancora prima della Fiorentina, anche la S.S. Lazio aveva deciso di collaborare con Bombeer – La Birra del Bomber per realizzare una birra a tinte biancoceleste. Il club del presidente Claudio Lotito ha sottoscritto infatti un contratto di collaborazione di durata quadriennale con la già citata azienda di Christian Vieri, storico bomber tra le altre anche della Lazio, grazie al quale viene prodotta una birra in licenza e in co-branding. Lager a bassa fermentazione con una gradazione alcolica del 5%, di puro malto, è ideale per un rinfresco aperitivo o come accompagnamento ai pasti.

La birra di Marco Materazzi dedicata alla Curva Nord nerazzurra 

Da Christian Vieri a Marco Materazzi. Il campione del mondo ex Inter ha deciso di omaggiare i suoi vecchi tifosi con una birra dedicata alla Curva Nord, ovvero la curva di San Siro solitamente occupata dai sostenitori della Beneamata. La sua CN69, creata in collaborazione con Birra Flea, vanta una doppia proposta che si sviluppa a partire da una Blonde Ale non filtrata, non pastorizzata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia: birra bionda di colore chiaro dorato, limpida e con una buona effervescenza, ha un aroma delicato e fresco, con sentori di malto e cereali, accompagnati da note floreali e fruttate, con sentori di pesca e ananas, equilibrati da un amaro delicato. La IPA – anch’essa non filtrata, non pastorizzata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia – è invece una birra di un giallo profondo, con riflessi color legno, che si distingue per l’utilizzo abbondante di luppoli americani, per un’intensa nota amara ed erbacea e un aroma fruttato e resinoso. L’aroma della CN69 è caratterizzato da sentori fruttati e resinosi, con note di agrumi, erba fresca e pino.

Napoli Beer, Milan Beer, Juventus Beer firmate El Original Srl

Cosa hanno in comune Napoli, Milan e Juventus? Oltre a essere tre fra le squadre più importanti del calcio italiano ed europeo, queste tre big sono accomunate dallo stesso produttore di birra. Il partner di questa iniziativa come licenziatario ufficiale di Napoli Beer, Milan Beer e Juventus Beer è infatti la società El Original Srl dell’imprenditore Driss El Faria, già molto attivo nella creazione di marchi conosciuti nel beverage come Aviva e Bombeer. Guardando agli aspetti tecnici di queste birre, nel caso di quella bianconera si è scelto per esempio di andare su una classica lager, dal posizionamento e mainstreaming facilmente accessibile, anziché su una birra artigianale. La lattina è in formato standard da 33 cl, con una gradazione alcolica di 4,7%. L’ultima nata della famiglia El Original Srl è invece Milan Beer, una birra lager da 4,9% di gradazione alcolica, che sarà disponibile sul mercato a partire da gennaio 2024.

La birra dell’Atalanta in collaborazione col microbirrificio Qubeer

Fra le squadre di Serie A c’è anche chi ha scelto di collaborare con marchi più artigianali. È il caso di Birra Atalanta, nata da un imprenditore tifoso per portare sul mercato una birra a tinte nerazzurre ma contraddistinta dagli stessi valori che permeano sul campo la squadra di mister Gasperini. Luca Bosatelli, ex vicepresidente di Gewiss spa (illuminotecnica, già sponsor dell’Atalanta), ha infatti inaugurato il proprio microbirrificio Qubeercon la Birra Atalanta: una pils tradizionale, disponibile in lattine da 33 cl, bottiglie da 50 cl e fusti da 24 litri. A dargli sostegno e consulenza, due delle personalità più influenti del panorama brassicolo italiano e non: il mastro birraio Nicola Grande, conosciuto come Nix, già protagonista con l’omonima linea di birre e locali. E soprattutto Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, il massimo esperto di birra artigianale in Italia e riconosciuto a livello mondiale come uno dei più appassionati fautori del movimento. 

La birra del Genoa in collaborazione col birrificio La Superba

Alla lista di club italiani ed esteri che possano vantare tra i propri prodotti di merchandising anche una linea di bevande alcoliche griffate con i propri colori sociali si è aggiunto pure il Grifone. In occasione delle festività natalizie il club più antico d’Italia ha lanciato infatti sul mercato un nuovo prodotto che certamente farà la gioia di tutti i tifosi amanti del genere. Grazie alla collaborazione con il Birrificio La Superba di Busalla è nata la birra del Genoa CFC, una bionda artigianale prodotta in lattina e disponibile in tre packaging differenti. Tutti ovviamente coi colori rossoblù.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

20 − 4 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina