Pinterest LinkedIn

Birre KIEM ha festeggiato il decimo anniversario di collaborazione con il birrificio Distelhäuser con un viaggio a Würzburg in Franconia, ricco di eventi e di emozioni.

Questo è il resoconto di viaggio:

“Venerdì 07.10.2022 ci siamo alzati presto poiché alle ore 7.00 puntuali avremmo dovuto partire da verso Würzburg. Valicando il Brennero e il Fernpass ci siamo diretti verso la Bassa Franconia e dieci ore e circa 550 chilometri dopo siamo arrivati nella bellissima Würzburg. Abbiamo fatto giusto in tempo di fare il check-in e di rinfrescarci in hotel prima di incontrare i nostri ospiti del birrificio Distelhäuser per una visita guidata della città con uno dei famosi guardiani notturni di Würzburg in costume d’epoca. Ci hanno accompagnato anche Moritz Bauer, proprietario di sesta generazione del birrificio a conduzione familiare, e Roland Andre, amministratore delegato e mastro birraio.”

“Nel Medioevo, i guardiani notturni facevano il giro di Würzburg e garantivano la sicurezza agli abitanti. Dotati di lanterna, alabarda, corno e tricorno, erano pronti in qualsiasi momento ad arrestare i delinquenti o ad informare le guardie della torre del municipio di eventuali pericoli per poter dare l’allarme. Una particolarità molto speciale dei guardiani notturni di Würzburg: di tanto in tanto cantavano e suonavano musica durante i loro giri per intrattenere e calmare i cittadini del borgo medievale. Questa curiosità è ancora oggi un punto forte delle visite guidate di Würzburg, infatti, siamo persino stati abbastanza fortunati da poter assistere a un’originale serenata del guardiano notturno!”

“Dopo questa visita particolarmente emozionante, ci siamo recati all’Alte Mainbrücke, il vecchio ponte sul Meno per rifocillarci con una fresca Distelhäuser Pils, servita nel tradizionale boccale di ceramica. Il ponte pullula sempre di persone che si godono l’aperitivo o semplicemente la vista della fortezza di Marienberg. Un fatto piuttosto curioso di questo posto è che dato il numero ridotto di tavoli presenti sul ponte, vengono serviti solo otto boccali di birra per tavolo. Quindi toccava anche a noi dover aspettare un po’ prima di poter brindare.”

“Prossima tappa: aperitivo al ristorante storico Sternbäck. Il pezzo forte è stata la Distelhäuser Landbier non filtrata. Questa birra speciale viene servita esclusivamente in locali selezionati nelle immediate vicinanze del birrificio come specialità stagionale. Abbiamo concluso la serata nel ristorante Lämmle con un’abbondante cena a base di pietanze rustiche tipiche della Franconia, accompagnate con birre eccellenti. Poi siamo andati a letto presto per essere in forma per il momento clou del mattino successivo: avremmo fatto una birra tutta nostra!”

“Già la mattina non vedevamo l’ora di mettere le mani in pasta (o piuttosto in mosto) e subito dopo la colazione siamo partiti al birrificio Distelhäuser a Tauberbischofsheim. Il giorno prima avevamo già deciso di produrre una Märzen naturalmente torbida con luppolo aromatico e fermentazione in vasche aperte, terminando con una luppolatura a freddo nel tino di maturazione. Il mastro birraio e amministratore delegato del birrificio Roland Andre è stato entusiasta della nostra idea, ci ha spiegato brevemente le caratteristiche più importanti di una Märzen a regola d’arte e ci ha dato alcuni consigli da esperto per la produzione della birra prima di metterci al lavoro.”

“Abbiamo iniziato con la macinazione del malto e poi con l’ammostamento dei malti da noi scelti: malto Pilsner, Carahell e Carared. Seguendo le istruzioni del mastro birraio Lutz, alcuni di noi hanno potuto dimostrare se erano portati all’arte birraria. A Kilian ed Erwin fu permesso di gettare le fondamenta della birra e di mescolare il malto macinato con l’acqua. Mentre il mosto passava attraverso le varie soste di ammostamento, abbiamo fatto una visita guidata dettagliata del birrificio con l’amministratore Roland Andre. Naturalmente non poteva mancare una degustazione di una Märzen fresca di cantina direttamente dal tino di maturazione. Poi abbiamo proseguito con il mash-out bloccando le attività enzimatiche e abbiamo separato il mosto dalle treppie.  Nel mentre, abbiamo fatto un esame olfattivo di diversi luppoli aromatici e abbiamo scelto le tre varietà Saphir, Select e Diamant.”

“Dopo il pranzo  nella locanda del birrificio con tanto di degustazione di birra, tra l’altro anche della birra stagionale Distelhäuser Winterbock, è giunto il momento di togliere le trebbie dal tino. Poi ognuno di noi ha avuto modo di mettersi alla prova mescolando il mosto. Delle varie aggiunte di luppolo, l’ultima è stata a cura del nostro titolare senior Kaspar Kiem per dare alla birra la sua anima. A questo punto il lavoro nella sala di cotturaera terminato e la fermentazione poteva iniziare con l’aggiunta del lievito. La giornata dedicata alla produzione di birra si è conclusa con un applauso e abbiamo espresso i nostri più sentiti ringraziamenti alla birreria Distelhäuser per l’invito e le giornate ricche di eventi.”

Il sabato sera il team KIEM ha concluso la visita con una cena rilassata all’osteria Wirtshaus am Dom con alcune birre speciali Distelhäuser, prima di ripartire per il viaggio di ritorno la domenica mattina alle ore 8.30.

“Vogliamo ringraziare Moritz Bauer, Roland Andre, Christoph Ebers, il mastro birraio Lutz, Ute Sembach, Bernhard Weigand e tutte le meravigliose persone con cui abbiamo avuto il piacere di lavorare per più di dieci anni. Speriamo di rivedervi presto e ci auguriamo almeno altri dieci anni di stretta collaborazione! Ps. Presto seguiranno novità sulla nostra birra brassata alla Distelhäuser!”.

Scheda e news:
K. Kiem Srl/ GmbH

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

4 × 1 =