0
Pinterest LinkedIn

Lavorare nel mondo del vino vuol dire anche ragionare in termini di brand. Soprattutto oggi che è possibile contare su strumenti come social network e blog, realtà che permettono ad una marca di farsi conoscere in ogni angolo del mondo. Se si vuole strutturare la propria presenza sul mercato è necessario avere un brand efficace, e che rappresenti la sintesi dei valori di un’azienda e che venga comunicato attraverso una buona strategia. Il brand è il punto d’incontro tra i valori dell’azienda e quelli del cliente. Ma quali sono gli elementi di un wine brand di successo?

brand-di-successo

1. IDENTITÀ E VALORI

Prima di approfondire il tema del brand è importante avere le idee chiare sulla propria identità e sui propri valori. Chi siamo, cosa offriamo, cosa portiamo sul mercato e come possiamo soddisfare le esigenze dei nostri clienti. E soprattutto sapere chi sono i nostri clienti e quali valori importanti vogliamo trasmettere in merito alla nostra azienda e ai nostri prodotti.  Un valido aiuto per lavorare su questi aspetti può venire da una buona attività di SWOT analysis, una ricerca interna dedicata a punti di forza, punti di debolezza, opportunità e rischi che ruotano intorno all’azienda. Ogni buona attività di branding nasce dalla conoscenza della propria realtà. Qui è disponibile un approfondimento sul tema della SWOT analysis (analisi SWOT).

 

2. COMUNICAZIONE

Tutto è comunicazione, dalla scelta dell’etichetta alla creazione di un sito web. E quando si ragiona in termini di brand è importante seguire la linea della coerenza. La comunicazione del proprio brand deve essere coerente, cioè riconoscibile sia online che offline. I colori aziendali, il tone of voice, il visual utilizzato per fare storytelling o nella cartellonistica: tutto deve essere il più possibile lineare e coerente.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

3. PREZZO

Anche il prezzo fa parte del wine brand. Si tratta infatti di un elemento decisivo per posizionare il nome del proprio vino. Attraverso il prezzo si può raccontare una storia e si possono trasmettere dei valori. In ogni centilitro di vino infatti c’è una storia antica, una storia fatta di lavoro sodo, di ricerche, tentativi, fallimenti e successi. Il valore di un vino non è solo quello legato all’uva necessaria, alla manodopera e al vetro. Dietro ogni bottiglia di vino c’è la conoscenza di chi ha svolto ogni singola azione per ottenere quel risultato.

 

4. QUALITÀ

Per la creazione di un brand di successo è importante che le persone riconoscano la nostra marca come se si trattasse di un gioiello: non per forza un bene di lusso, ma un prodotto senza sbavature, ben fatto, capace di seguire la propria identità. Il nostro vino deve essere perfetto, altrimenti tutte le azioni di marketing che attiveremo non saranno efficaci.

 

5. BRAND AWARENESS

Infine per sviluppare il proprio brand è importante lavorare sull’awareness, sulla conoscenza della marca. Inizialmente un brand parte da una situazione pari a zero, nessuno la conosce e non è riconducibile a valori o a caratteristiche specifiche del prodotto. Per fare brand awareness bisogna lavorare sulla comunicazione, attraverso l’attivazione di tutte le strategie in grado di creare messaggi e contenuti utili ai nostri potenziali clienti, come visual storytellingblogging e social media marketing.

+info: www.wine2wine.net/blog/5-elementi-di-un-wine-brand-di-successo

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

17 − 16 =