Pinterest LinkedIn

La multinazionale danese della birra Carlsberg (il quarto più grande produttore di birra al mondo) chiude il 2023 con ricavi a 73,6 miliardi di corone danesi (ca 9,8 miliardi di euro), con un aumento organico del +9,2% rispetto al 2022.

 

 

Il CEO Jacob Aarup-Andersen: “Abbiamo ottenuto una serie di risultati solidi per il 2023, ottenuti nonostante un contesto di consumo difficile, una significativa pressione inflazionistica e ostacoli valutari. Siamo entusiasti del rinnovamento della nostra strategia – Accelerate SAIL – e della sua maggiore attenzione e impegno verso la crescita. La sovra performance del nostro portafoglio premium e i nostri risultati nei principali mercati asiatici nel 2023 confermano che disponiamo di una solida piattaforma da cui espanderci. Beneficiando della continua e forte salute finanziaria del business, abbiamo la capacità di aumentare i nostri investimenti nelle iniziative di crescita Accelerate SAIL e di realizzare le nostre ambizioni aggiornate e più elevate per combinare la crescita dei ricavi e degli utili e la creazione di valore sostenibile a lungo termine”.

 

I ricavi sono in crescita del 4,7% a 73.585 Mni di DKK ma in termini organici la crescita è stata più sostenuta (+9,2%) guidata da tutte le regioni. Vengono consolidati i volumi a 125 Mni hl, di cui 101 Mni di birre. Sviluppo organico dei volumi in Asia +3,7%, Europa occidentale -2,3% ed Europa centrale e orientale -4,0%.

Crescita del volume delle marche premium dell’1%. Crescita totale dei volumi dei marchi internazionali: Tuborg +3%, Carlsberg 0%, 1664 Blanc +3%, Brooklyn +34% e Somersby -6%, mentre per le Birre analcoliche la crescita dei volumi è stata del  +3%.

Crescita organica dell’utile operativo del 5,2% a 11 miliardi di corone; ciò riflette una forte crescita dei ricavi, in parte compensata dall’inflazione dei costi e dall’aumento degli investimenti commerciali. Il deconsolidamento delle attività russe (Baltika) ha comportato perdite accumulate su conversioni valutarie e coperture per il periodo dal 2004 al 2023 per 41.504 milioni di DKK e svalutazioni per 7.002 milioni di DKK.

 

 

ASPETTATIVE PER IL  2024

Mentre il contesto macroeconomico e l’impatto sul comportamento dei consumatori rimangono incerti, la pressione inflazionistica si sta moderando. Di conseguenza, il gruppo prevede un aumento più moderato della nostra di costi totale rispetto agli anni precedenti. Intendendo compensare i maggiori costi totali/hl in termini assoluti attraverso maggiori ricavi/hl e un continuo e rigoroso controllo dei costi. Il gruppo intende aumentare le vendite assolute e gli investimenti di marketing, questi ultimi di oltre il 10%. La maggior parte degli investimenti incrementali in vendite e marketing sarà allocata a investimenti in marchi e percorsi di mercato in Cina e Vietnam, marchi premium nei mercati di tutte le nostre regioni, progetti di capacità digitale e e-commerce B2B (eB2B).

Di conseguenza, le aspettative sugli utili per il 2024 sono:

  • Crescita organica dell’utile operativo dell’1-5%.
  • Sulla base dei tassi di cambio a pronti del 6 febbraio prevede un effetto di conversione di circa -100 milioni di DKK per l’intero anno.

+Info: www.carlsberggroup.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

13 + 13 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina