Pinterest LinkedIn

Due storie europee, due eccellenze vinicole si uniscono: a partire dal mese di luglio, i prestigiosi champagne della Maison Perrier-Jouët verranno distribuiti in Italia da Marchesi Antinori. Un legame dettato da programmi di crescita comuni, come lo sviluppo degli champagne Perrier-Jouët nell’alta ristorazione e nelle enoteche selezionate. Un comune sentire quello delle due aziende che affonda le proprie radici in una storia fatta di tradizione, passione e intuizione, di scelte coraggiose e spesso antesignane, in una condivisione di valori fondanti quali l’artigianalità e la continua ricerca della perfezione.


Fin dai suoi esordi la maison Perrier-Jouët è strettamente legata all’eccellenza, al gusto artigianale e all’arte, raccogliendo, promuovendo e intrecciando molteplici percorsi creativi e culturali. Perrier-Jouët rappresenta una delle poche Maison dove lo Chef de Cave rimane fedele per tutta la vita: dal 1811 si sono succeduti solo 7 Chef de Cave che si sono tramandati, come da padre in figlio, i segreti dell’assemblage. La tradizione e la forte caratterizzazione familiare di Marchesi Antinori sono, dunque, la dimensione ideale per trasmettere al meglio la storia, il prestigio e la realtà di Perrier-Jouët in Italia. La Maison Perrier-Jouët fa oggi parte del gruppo francese Pernod Ricard, co-leader nel settore degli spirits a livello internazionale.

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione con un partner di prestigio; siamo assolutamente convinti che la complementarità delle nostre diverse expertise permetterà all’Italia, tenendo conto della sua particolare sensibilità alla cultura del vino, di diventare una delle più importanti e dinamiche realtà per Perrier-Jouët” dichiara Noël Adrian, amministratore delegato di Pernod Ricard Italia. “Diverse le ragioni che ci hanno convinto a scegliere e a collaborare con Perrier-Jouët: la grande qualità del prodotto, le sue potenzialità e i progetti per il futuro. Perrier-Jouët ha tutti i requisiti per conquistare gli appassionati autentici” dice Renzo Cotarella, amministratore delegato di Marchesi Antinori.
Antinori in passato aveva distribuito con successo in Italia lo champagne Krug che nel 2008 è tornato nella gestione diretta del gruppo di appartenenza LVMH. Con l’acquisizione distributiva di Perrier- Jouet, Marchesi Antinori potrà far valere tutta l’esperienza che ha acquisito nel settore, soprattutto nei canali più qualificati della ristorazione fuori casa e delle enoteche specializzate

INFOFLASH/MARCHESI ANTINORI
La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni: da quando, nel 1385, Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell’Arte Fiorentina dei Vinattieri. In tutta la sua lunga storia, attraverso 26 generazioni, la famiglia ha sempre gestito direttamente questa attività con scelte innovative e talvolta coraggiose ma sempre mantenendo inalterato il rispetto per le tradizioni e per il territorio. La Toscana e l’Umbria sono le regioni con cui Antinori da sempre si identifica con quasi 1400 ettari piantati a vigneto nelle zone maggiormente vocate alla produzione di vini di alta qualità: Il Chianti Classico, Bolgheri, Montalcino, Montepulciano, Orvieto – aree ormai famose – ma anche Sovana e la bassa Maremma, realtà emergenti e di grande interesse. La società è presente anche in atre regioni vinicole estere di grande pregio, come gli USA, il Cile, l’Ungheria, ed ora anche la Romania. Nel portfolio prodotti del gruppo toscano spiccano le più celebri specialità del territorio tosco-umbro: il Chianti classico DOCG, il Brunello di Montalcino DOCG, il Vino Nobile di Montepulciano DOCG, l’Orvieto DOC, il Bolgheri DOC, ma anche alcuni vini innovativi di assoluto prestigio come il Tignanello ed il Solaia. Nel 2009 Marchesi Antinori ha chiuso il bilancio con 120 milioni di euro di vendite nette +INFO: www.antinori.itantinori@antinori.it

INFOFLASH/MAISON PERRIER-JOUËT
La nascita della Maison risale al 1902, anno in cui Emile Gallé, maestro vetraio dell’Art Nouveau, decorò con i celebri anemoni la bottiglia della Cuvée Belle Epoque, che ancora oggi è e rimane un vero capolavoro dal fascino atemporale. Perrier-Jouët è una Maison Boutique che lavora esclusivamente su piccoli volumi privilegiando la rarità, con un rigoroso approccio qualitativo e con uno spirito decisamente pionieristico, creando vini d’eccezione: è stata proprio la Maison di Epernay a introdurre per la prima volta il concetto di Champagne Brut nel 1856 ed è sempre lei ad avere creato il primo champagne tailor made, la Belle Epoque By and For. Quest’anno è stata lanciata la Cuvée Belle Epoque Blanc de Blancs 2000, solo il terzo millesimo di questa cuvée nella storia di Perrier-Jouët, fatto straordinario, ma assolutamente coerente con la sua filosofia, tesa alla perfezione, all’arte del savoir-faire e alla purezza. Lo stile Perrier-Jouët va ricercato innanzitutto nel suo vigneto: la Maison possiede 65 ettari classificati al 99,2% nella scala storica dei cru. Perrier-Jouët fa parte del Gruppo francese Pernod Ricard, co-leader mondiale nella categoria spirits & wines e leader nel segmento degli spirit premium +info: www.perrier-jouet.com/www.pernod-ricard-italia.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

16 + 1 =