Tag

Champagne

Browsing

Il Natale porta sempre tradizioni e consuetudini da mantenere. Per noi di Beverfood.com ormai da qualche anno il periodo è sinonimo di bollicine, anzi di Alfabeto delle bollicine per la precisione. Un esercizio stilistico e semantico per abbinare a ciascuna lettera l’etichetta giusta, da stappare per i nostri pranzi o per le cene con amici e parenti tra Natale e Capodanno. Oppure considerato che il countdown per Natale è già partito, le bollicine sono un ottimo antidoto per combattere l’ansia da regalo.

Come sarà il millesimo 2022 in Champagne? Secondo i primi riscontri della vendemmia iniziata il 20 agosto per i Cru più precoci, sarà un’annata perfetta per la Champagne con volumi significativi. Gli ultimi grappoli sono stati raccolti, i centri di pressatura hanno consegnato gli ultimi mosti e la fermentazione è in corso. Una previsione positiva nonostante la siccità dell’estate, la pioggia è caduta al momento giusto, consentendo un’ottima maturazione con uno stato sanitario ottimo dell’uva.

Il primo ristorante in Italia di proprietà di un marchio di champagne, questo Delarocque Restaurant & Champagne situato nella centralissima Piazza Sempione. Non si tratta di una vera e propria nuova apertura, visto che il locale aveva già alzato la serranda nel corso del 2021, ma dopo un periodo di test con riscontri positivi qualche sera fa è andata in scena una cena stampa per presentare i dettagli di questo progetto molto interessante. Dimenticatevi la solita champagneria o il classico locale sponsorizzato da un brand di Champagne, Delarocque Restaurant & Champagne porta il nome di un’azienda vitivinicola francese indipendente di Le Mesnil-sur-Oger. In una delle zone più bella di Milano, al civico 6 di piazza Sempione con un dehors affacciato sul monumentale Arco Della Pace, il locale ha una proposta moderna ed elegante, con riflettori accesi sulle bollicine più famose al mondo.

La Maison Jacquart protagonista a Milano in una cena stampa per il lancio dell’incredibile Champagne Blanc Alpha 2012 con “Rinaldi 1957”, da Carico, il cocktail-bistrot della Milano contemporanea. La società di Reims – rappresentata da Patrick Spanti (Direttore Export del Gruppo) che ha guidato la serata insieme a Gabriele Rondani (Direttore Marketing “Rinaldi 1957”) – è una delle realtà più estese della Champagne, con 2.400 ettari (300 quelli dedicati agli Champagne Jacquart) di vigneti distribuiti all’interno di quattro zone: dalla Montagne de Reims alla Vallée de la Marne, dalla Côte des Blanc alla Côte des Bar.

Tutti pazzi per lo Champagne. Non è il claim di un film famoso, ma il risultato fatto registrare dalle spedizioni totali di Champagne nel 2021, pari a 322 milioni di bottiglie, in aumento del 32% rispetto al 2020. Guardando al mercato di casa quello francese, si registra una crescita del 25% con quasi 142 milioni di bottiglie, dati sui livelli del 2019, mentre le esportazioni continuano ad aumentare facendo segnare un nuovo record a 180 milioni di bottiglie.

Che siano Pas Dosé o dolci, bianche o rosé, le bollicine, si sa, fanno subito festa. E a queste regine dei brindisi Partesa, società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca., che oltre 20 anni fa ha dato vita all’innovativo progetto “Partesa per il Vino”, ha dedicato ampio spazio nel suo vasto portfolio di vini ricercati e di qualità firmati dai migliori produttori italiani ed europei.

Presentato a Palazzo Barolo il progetto di sette produttrici della celebre regione viticola d’oltralpe. Nasce come progetto di amicizia quello delle Fa’Bulleuses, sette giovani produttrici…