Pinterest LinkedIn

Dopo aver annunciato a luglio 2022 grandi progetti per il Bicentenario del 2029 e la sua nuova carta ambientale e sociale, nel settembre 2023 Maison Bollinger ha ottenuto la certificazione B Corp, in linea con i suoi obiettivi.

«Questa certificazione internazionale soddisfa standard elevati in termini di prestazioni sociali, societarie e ambientali. Permette a Champagne Bollinger di entrare a far parte di una comunità di aziende impegnate in un approccio al progresso. Il processo di certificazione B Corp è particolarmente impegnativo e prevede un audit completo della governance dell’azienda, della gestione dei dipendenti, partner e clienti, nonché della politica ambientale. Sono passati più di due anni da quando abbiamo deciso di conseguire questa certificazione. Ottenendo la certificazione B Corp, la nostra azienda si inserisce in uno scenario di miglioramento continuo e deve sottoporsi a un processo di valutazione e verifica ogni tre anni per dimostrare di essere  ancora conforme agli standard del brand, a loro volta in costante perfezionamento.

Questa certificazione è il riconoscimento dell’eccellenza delle azioni compiute nel quotidiano e impegna tutti  i  dipendenti  di  Champagne  Bollinger  in  un  processo  collettivo  volto  al  progresso. È con umiltà e convinzione che continueremo a procedere con la tabella di marcia tracciata intorno ai pilastri della CSR (Responsabilità Sociale d’Impresa): Persone, Terra, Radici »

Charles-Armand de BELENET, Direttore Generale di Champagne Bollinger

A proposito di B Corp

Rigorosa in termini di performance sociale e ambientale, la certificazione B Corp riunisce le aziende il cui obiettivo è quello di generare un impatto positivo a lungo termine. B Corp è la certificazione scelta dalla Maison per i suoi standard elevati, l’esaustività della sua valutazione e il suo riconoscimento internazionale. Frutto di un rigoroso processo collettivo durato più di due anni, è motivo di orgoglio per l’azienda. Riconosce gli impegni della Maison valutando più di 200 criteri in cinque aree: governance, dipendenti, comunità, ambiente e clienti.

Le Persone

Champagne Bollinger è nato da una passione e da una ricerca continua dell’eccellenza. Riunisce persone animate dall’interesse per il terroir e per la conservazione di un know-how ancestrale. Le persone sono al centro della Maison, che ha visto crescere generazioni di viticoltori, specialisti della sboccatura e altri artigiani che utilizzano tecniche specifiche per creare la ricchezza dei suoi vini. È l’unica Maison di Champagne ad avere ancora un bottaio interno all’azienda.

Champagne Bollinger si impegna per il benessere e la realizzazione dei suoi dipendenti, i garanti della cultura dell’eccellenza e custodi del suo patrimonio.

  • La Maison garantisce la trasmissione delle competenze e la condivisione del know-how dando priorità alla formazione. Entro il 2025, il 100% dei dipendenti beneficerà di un programma di formazione annuale in linea con le loro aspirazioni, pensato per lo sviluppo personale.
  • Per garantire il futuro a lungo termine dell’azienda i vari esperti trasmettono il loro know-how alle nuove generazioni. Bottaio in loco, remueur, esperto di sboccatura, etichettatore… Sono tutti messaggeri della tradizione per il futuro.
  • L’azienda sta cambiando i suoi metodi di gestione, concentrandosi sulla co-costruzione. I dipendenti sono invitati a partecipare a gruppi di lavoro per trovare soluzioni alle questioni sollevate da un Barometro Sociale, che viene rinnovato ogni 2 anni. I temi sono numerosi: ruoli e responsabilità manageriale; ambiente di lavoro, politica salariale….
  • Anche la trasparenza è al centro della filosofia di Champagne Bollinger. Affinché tutti possano beneficiare dello stesso livello di informazione sui propri diritti e doveri e su quelli dell’azienda, sono stati creati e distribuiti ai team un manuale per i dipendenti e una guida alla retribuzione.

La Terra

Direttamente interessata alla qualità del suolo dei suoi vigneti e del suo ambiente, Champagne Bollinger si è attivata molto presto per sviluppare una viticoltura sostenibile, garanzia del futuro a lungo termine dei suoi 180 ettari di vigneti. La Maison è stata la prima in Champagne a ottenere la certificazione “Alto Valore Ambientale” nel 2012 e la prima a ottenere la certificazione di Viticoltura Sostenibile in Champagne nel 2014.

La Maison incoraggia lo sviluppo della biodiversità, con una politica di piantumazione di prati. Nel 2022 sono stati piantati 1.700 metri di siepi, aumentando la superficie equivalente di biodiversità dal 15% del 2021 al 32% del 2022. Nel 2029 la percentuale salirà al 40%.

Le Radici

Champagne Bollinger ha sede nei comuni di Aÿ e Cuis sin dalla sua fondazione nel 1829. È una delle ultime Maison di Champagne familiari indipendenti. Le sue radici locali e il patrimonio familiare contribuiscono all’autenticità della Maison. Champagne Bollinger attribuisce grande importanza a relazioni solide e a lungo termine con i suoi partner, fornitori e stakeholder locali.

  • La Maison ha instaurato un rapporto di fiducia e sostegno con i viticoltori partner. Con l’obiettivo fissato dalla regione Champagne di certificare il 100% dei viticoltori come Viticulture Durable en Champagne entro il 2030, la Maison non ha mai smesso di sostenerli in questa trasformazione. Un membro del personale responsabile delle questioni relative ai vigneti e alle forniture li guida nel processo di certificazione. Ad oggi, 38 viticoltori sono stati certificati come disciplinato. Anche il 52% delle forniture dell’azienda è certificato.
  • Inoltre, la Carta degli Acquisti Responsabili attesta la qualità delle relazioni e degli impegni reciproci con tutti i fornitori dell’azienda (esclusi i viticoltori). Dal 2022 è stata sottoscritta anche dal 100% dei fornitori

Alla vigilia del suo bicentenario, la responsabilità di Champagne Bollinger nei confronti della sostenibilità si sta affermando. L’azienda ha modificato il proprio Statuto per tenere conto delle conseguenze sociali, societarie e ambientali delle proprie decisioni su tutti gli stakeholder.

Aderendo al movimento B Corp, Champagne Bollinger intende confermare e perseguire le proprie azioni e i propri impegni individuali e collettivi:

«Dobbiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo (…), dobbiamo agire riconoscendo il fatto che siamo collegati l’uno all’altro, e questo ci dà una responsabilità verso ciascuno e verso le generazioni future.» (Carta dell’interdipendenza della B Corp).

 

 

LE AMBIZIONI 2029 DELLA CARTA AMBIENTALE E SOCIALE DELLO CHAMPAGNE BOLLINGER

Sostenuta dall’approccio CSR (Responsabilità Sociale d’Impresa) di Bollinger, la Carta Sociale e Ambientale dell’azienda definisce i suoi obiettivi per il 2029 nei confronti delle persone, della terra e delle radici. Si basa su 8 sfide:

Perfezionare competenze uniche

Perpetuare il know-how della Maison creando una Scuola del know-how di Bollinger con certificazione

Sviluppare la cultura dell’eccellenza tra i dipendenti

Il 100% dei dipendenti beneficerà di almeno un corso di formazione all’anno per favorire lo sviluppo delle proprie competenze. Tutti i dipendenti parteciperanno a una giornata di formazione annuale sui temi dello sviluppo sostenibile.

Garantire il benessere dei gruppi di lavoro

Obiettivo quotidiano chiave: raggiungere l’azzeramento degli infortuni grazie allo sviluppo di una cultura interna della sicurezza. Stabilire piani d’azione per migliorare i risultati dell’indagine aziendale anno dopo anno. Condurre campagne di sensibilizzazione sul consumo responsabile di alcol.

Rendere i vigneti sostenibili preservando la biodiversità

Incoraggiare la biodiversità aumentando la superficie di terra che la Maison dedica alla natura dal 15% al 30% entro il 2025 – in particolare piantando o ripristinando 2,5 km di siepi – con l’obiettivo di raggiungere il 40% entro il 2029. Sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi relativi alla biodiversità e organizzare un open day annuale su questo argomento.

 

 

Ridurre l’impronta carbonica

Raggiungere il 100% di imballaggi riciclati e riciclabili. Bottiglie più leggere grazie alla riduzione del peso del vetro di almeno il 7%. Ridurre le emissioni di gas serra dell’azienda del 40%. Eliminare tutto il trasporto aereo entro il 2025.

Sviluppare un’economia circolare

Ridurre la produzione di rifiuti (escluso il vetro) di oltre il 10%. Riciclare il 100% dei rifiuti. Ridurre il consumo di acqua del 10% tra il 2019 e il 2029.

Continuare l’eredità di famiglia

Ristrutturare e valorizzare il 100% del patrimonio immobiliare della Maison. In collaborazione con gli stakeholder locali, essere protagonisti nello sviluppo dell’enoturismo ad Aÿ attraverso un progetto che valorizzi il villaggio, così come gli altri siti viticoli di proprietà della Maison. Questi luoghi accoglieranno ogni anno 20.000 appassionati di vino.

Partecipare all’ecosistema locale

La creazione di un Premio Madame Bollinger a favore di un’iniziativa locale con una donazione di € 50.000 ogni anno. Promuovere la viticoltura sostenibile, aiutando il 100% dei coltivatori che consegnano l’uva alla Maison a raggiungere la certificazione di Viticoltura Sostenibile in Champagne. Rafforzare le partnership con i fornitori strategici della Maison applicando una carta di acquisto responsabile, che impegna Champagne Bollinger e i suoi fornitori a lavorare insieme per lo sviluppo di pratiche sostenibili.

+Info: www.meregalli.com
www.champagne-bollinger.com/durabilite
www.bcorporation.fr/champagne-bollinger

Scheda e news:
Gruppo Meregalli

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

4 + tre =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina