Pinterest LinkedIn

Il whisky è ormai letteralmente sulla bocca di tutti, classico distillato da meditazione così come ingrediente base su cui costruire cocktail sempre più raffinati e arditi, suggerendo a professionisti del settore, intenditori e semplici amatori che i malti siano probabilmente pronti a vivere la loro seconda età dell’oro.

 

 

Per questo, Compagnia dei Caraibi, azienda piemontese importatrice e distributrice di distillati di alta qualità, sarà una presenza importante al Roma Whisky Festival 2018, uno degli appuntamenti chiave del settore a livello nazionale e internazionale. Giunto ormai alla VII edizione, il Festival si terrà nell’imponente cornice del Salone delle Fontane (all’Eur) sabato 3 e domenica 4 marzo e vedrà la partecipazione di oltre 50 aziende, tra le quali Compagnia dei Caraibi con le sue numerose novità.

Saranno infatti ben 77 le etichette di whisky che Compagnia dei Caraibi proporrà a Roma, con malti d’eccezione da tutto il mondo, dalla Scozia all’Irlanda, dagli USA al Giappone, persino dall’Islanda. Una ricca partecipazione di Compagnia dei Caraibi, indice significativo dell’impegno e della cura riposti nell’attento scouting di insolite novità e di promettenti brand emergenti, sempre selezionati lungo il fil rouge della qualità.

 

 

Tra le novità, spicca l’unico whisky prodotto in Islanda, Floki, che deve il suo nome al famoso navigatore vichingo che per primo raggiunse volontariamente la terra del ghiaccio e del fuoco: ed è proprio dal roccioso suolo vulcanico della sua terra natia che l’orzo attinge i suoi sapori impareggiabili.

Assolutamente da provare la Sheep Dung Smoked Reserve, una versione speciale che sfrutta un’antichissima tecnica di affumicatura islandese attraverso il letame delle pecore.

 

 

 

Anche la selezione di Duncan Taylor, parte di una delle maggiori collezioni private di botti di Scotch whisky al mondo, sarà un brand di spicco nel portfolio di Compagnia dei Caraibi in questa manifestazione. Passione e conoscenza artigiana infuse in whisky scozzesi con almeno 30 anni di invecchiamento, per offrire agli intenditori un prodotto ricco ed elegante.

La stessa artigianalità che si ritrova nel Glen Moray, il tipico single malt dello Speyside, la florida valle scozzese del fiume Spey nota appunto per le sue distillerie di straordinari whisky. In oltre un secolo di produzione, pur restando al passo con i tempi, gli ingredienti, i processi e le competenze dei mastri distillatori sono rimasti intatti; così, il carattere deciso e singolare del Glen Moray viene tramandato inalterato di generazione in generazione.

 

 

 

 

Audace e insolito è invece il Black Bull, prodotto nella città scozzese di Dundee fin dal 1864. Con intrepida decisione imprenditoriale, George Wilsher scelse di produrre un blended scotch whisky fuori dagli schemi, rigorosamente 50% single malt e 50% single grain imbottigliato a 100 gradi proof (che corrispondono a 57,15% vol). Un malto temerario e controcorrente, che con la carica di un vero toro ha saputo conquistare il gusto degli appassionati e svariate medaglie nelle più prestigiose competizioni internazionali.

 

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web


 

Oltre a queste straordinarie novità nel mondo dei torbati, l’azienda piemontese sarà presente con 4 grandi selezioni di Cognac e Armagnac, a cui per il primo anno è stata dedicata una sezione apposita all’interno del Festival:

 

 

La gamma di Maison Ferrand, nata nel 1761 e specializzata nella distillazione di Grand Champagne. Sono inoltre i creatori di Citadelle Gin e di rum Plantation;

 

 

 

 

I Cognac Brillet, la Maison fondata nel 1656, la cui antichissima attività di distillazione è stata tramandata fino a oggi alla decima generazione;

 

 

 

 

 

I Cognac Lheraud, la Maison che possiede il più alto numero di millesimati certificati;

 

 

 

 

 

Gli Armagnac di Chateau de Bordeneuve e l’ultima novità a portfolio, gli Armagnac di Baron Gaston Legrand.

 

 

 

 

Compagnia dei Caraibi @ Roma Whisky Festival 2018

Sabato 3 marzo e domenica 4 marzo

Ore 14.00-23.00 e 14.00-21.30

Salone delle Fontane, Eur – Via Ciro il Grande 10, 00144 Roma

 

Compagnia dei Caraibi è un’azienda nata a Vidracco (To) nel 1995, attiva nell’importazione e distribuzione di spirits e soft drinks provenienti da ogni parte del mondo tra cui Rum, Gin, Vodka, Whisky, Tequila, sodati, acque e champagne. Il portafoglio si compone principalmente di prodotti ‘Premium e ‘Super Premium’.

Oggi, Compagnia dei Caraibi è uno dei player più dinamici presenti sul mercato, con una rapida e costante crescita e un catalogo composto da oltre 500 referenze importate in esclusiva in Italia, tra cui  alcuni dei brand più di tendenza presenti sul mercato, come Rum Diplomático, sempre presente nella classifica dei Top 5 Tranding and Best Selling Brands; Rum Plantation, anch’esso indicato tra i Top 5 Tranding and Best Selling Brands; Tito’s Handmade Vodka, brand emergente a livello mondiale; e Gin Mare, uno dei premium gin più popolari e venduti in Italia.

Compagnia dei Caraibi, inoltre, si è da sempre impegnata per la comunità e lavora per migliorare l’ambiente, sostenendo anche servizi di volontariato civile.

Alla base delle scelte di Compagnia dei Caraibi, la convinzione che lealtà, onestà e condivisione di valori etici nel mondo degli affari creino ricchezza e valore aggiunto sia per l’individuo che per la società.

 

+INFO:

www.compagniadeicaraibi.com

Scheda e news:
Compagnia dei Caraibi S.p.A. Società Benefit

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

10 − 7 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina