Pinterest LinkedIn

Secondo quanto dichiarato da Cristina Scocchia, A.D. di illycaffè, in una recente intervista a Repubblica, il gruppo triestino chiude l’annata 2022 in forte crescita (+14%) rispetto al 2021 portando il fatturato di 568 Mio € e nonostante l’aumento dei costi si appresta a investire 120 Mio € per aumentare la produzione nello stabilimento di Trieste.

 

 

«Abbiamo registrato un aumento dei ricavi del 14% a 568 milioni, crescendo in tutte le geografie e in tutti i canali dove operiamo: dai nostri monomarca, ai bar e i ristoranti dove distribuiamo i nostri prodotti e perfino alla grande distribuzione. Negli Usa, che è un mercato strategico e il secondo per importanza dopo l’Italia, abbiamo registrato un aumento dei ricavi del 27%, in Cina del 15%, in Europa tra il 18 e il 20% a seconda dei Paesi, infine a livello domestico abbiamo consolidato la nostra quota di mercato crescendo dell’8%».

 

 

«Nel dicembre 2022 l’azienda ha approvato un piano quinquennale, stanziando 270 milioni di investimenti entro il 2026 nell’omnicanalità, nella produzione, nella distribuzione e così via. Dopo un 2022 migliore delle attese, abbiamo deciso di investire 120 milioni sull’ampliamento della nostra fabbrica di caffè. Abbiamo valutato l’opportunità di diversificare la tostatura e la produzione altrove, ma abbiamo deciso che siamo orgogliosamente italiani e vogliamo continuare a investire su Trieste e sulle sue persone, che sono quelle che hanno fatto grande illycaffè nel mondo».

 

 

Infine, alla domanda sulla previsione di una possibile quotazione in borsa, l’AD si illycaffè ha così chiarito: «Confermo che l’azienda e gli azionisti sono determinati a quotarci entro il 2026, sui tempi e i modi non è ancora stata presa una decisione. Ma dato che tutti i target del piano sono stati raggiunti e superati, sono fiduciosa su un possibile sbarco in Borsa».

 

 

Illycaffè

Illycaffè è un’azienda familiare italiana fondata a Trieste, nel 1933, da Francesco Illy. Oggi è guidata dalla terza generazione della famiglia. Andrea Illy è il presidente e Cristina Scocchia l’amministratore delegato. Anna Rossi Illy, moglie di Ernesto (scomparso nel 2008, figlio del fondatore) è presidente onorario. Anna Illy è Chief Ethical Officer e presidente della Fondazione Ernesto Illy. È un’azienda nota e apprezzata nei cinque continenti per l’alta qualità e il gusto vellutato del suo caffè, un blend composto da nove tipi di pura Arabica che ogni giorno delizia milioni di persone a casa, in ufficio, negli hotel, ristoranti e caffè. Attorno al piacere di una perfetta tazzina di caffè l’azienda ha costruito un mondo di esperienze, gusto, scienza e arte. L’offerta illy comprende anche macchine per la preparazione del caffè, tazzine d’autore (illy Art collection) e accessori; si estende agli illy Caffè – autentici caffè italiani – e all’Università del Caffè, fondata nel 1999 per promuovere e diffondere in Italia e nel mondo la cultura del caffè di qualità.

 

Fonte: www.repubblica.it/economia/2023/01/30/news/illycaffe_investe_in_italia-385802186

+ info: www.illy.com/it-it/home

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

5 × 5 =