Pinterest LinkedIn

 Secondo l’autorevole rivista americana Consumer Report, il caffé di McDonald’s supera, per gusto e convenienza (1,4 dollari), quello di Burger King, Dunkin’ Donuts e, soprattutto, di Starbucks. La più grande catena di caffetterie del mondo, ispirate al modello italiano in quanto strutturate come luoghi di socializzazione e vendita di prodotti di alta qualità, sta subendo la concorrenza di un competitor ritenuto improbabile, in quanto sinonimo di ristorazione veloce e chip.


Il contesto sembra essersi ribaltato. Secondo gli analisti di Wall Street, Starbucks starebbe replicando gli errori commessi negli anni Novanta dal colosso degli hamburger, quando l’eccessiva espansione aveva causato seri problemi di affollamento del mercato e di gestione della rete diretta e affiliata, con ricadute negative sui profitti. La svolta, accompagnata da una maggiore attenzione alla salubrità dei cibi e ai prodotti cosiddetti premium come il caffè, ha permesso di chiudere l’ultimo trimestre del 2006 con un reddito in crescita del 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, a fronte di un incremento del 6,3% delle vendite, trend che si sta consolidando nel 2007 nella misura del 7%.

L’aggressivo piano di sviluppo avviato da Starbucks sta producendo i medesimi effetti. Percepito, come McDonald’s, come espressione dello strapotere del capitalismo globale, il gruppo di Seattle sta registrando una sensibile stasi delle vendite dovuta, in parte, all’introduzione di prodotti troppo simili a quelli tipici del fast-food e non compatibili con la formula originaria.

Il terreno di scontro tra i due giganti sarà quasi sicuramente il mercato cinese, dove gli attuali 200 negozi Starbucks dovrebbero diventare 6.000 nel medio periodo. Da parte sua, McDonald’s ha siglato un’accordo di partnership con la catena di distributori di carburante Sinopec (China Petroleum and chemical corporation) per l’apertura di punti di ristoro presso le stazioni di servizio situate in tutto il Paese, il cui totale ammonta a 30.000 unità.

Persone, Aziende, Marchi e Organismi citati nell’articolo:
Verifica con l’aiuto di Largo Consumo Information System – Rassegna on line di argomenti, nomi e numeri del largo consumo food e non food – e del Servizio Diffusione e Abbonamenti la disponibilità di altre informazioni sulle imprese e sugli organismi citati in questo articolo.

Il percorso di lettura suggerito da LargoConsumo.info Se sei interessato ad avere uno sguardo allargato sugli argomenti affrontati in questo articolo sono disponibili i seguenti Percorsi di lettura:

Piano editoriale: I prossimi articoli sul mercato della ristorazione fuori casa

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

18 − sedici =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina