0
Pinterest LinkedIn

Quello appena trascorso è stato un anno contrassegnato dalla stabilità per il mercato delle conserve ittiche, a rivelarlo sono i dati Nielsen (totale Italia, dicembre 2014) che registrano una crescita a volume dello 0,3% e a valore dell’1,2%. Un dato sicuramente positivo, considerando il contesto economico di crisi e il calo dei consumi che si rileva nel largo consumo confezionato.

ancit-tonno-banner

Lo studio specifica che a trainare il comparto è soprattutto l’andamento del tonno sott’olio. I tranci in olio di oliva continuano a guidare il mercato così come prosegue il trend di crescita dei filetti in vetro, che – a novembre 2014 – hanno visto aumentare i volumi del 2,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A conferma del trend positivo si è espresso il Presidente ANCIT, Vito Santarsiero “L’andamento nel 2014 per il comparto del tonno in scatola e’ stato sicuramente soddisfacente, a dimostrazione del fatto che questo prodotto di qualità, sano, gustoso e versatile continua ad appassionare gli italiani, anche in un contesto di perdurante crisi economica che penalizza i consumi”.

Buone notizie anche dall’export: diverse aziende del comparto esportano i propri prodotti oltre confine. L’export rappresenta una buona parte del giro d’affari e a livello internazionale, così come in Italia, il prodotto ittico più venduto è il tonno all’olio di oliva, vero e proprio ambasciatore all’estero della tradizione italiana a tavola.

 

Fonte: tonno360.it/?p=1637

 

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

3 × tre =