Pinterest LinkedIn

Se l’anno scorso è stata una sorta di test pilota ma di grande successo, l’edizione numero 2 di Spumantitalia si appresta a diventare un cult nel mondo delle bollicine. Un festival a caratura nazionale, che andrà in scena dal 24 al 26 gennaio 2020 a Pescara. Organizzazione targata Bubble’s Italia, in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo, il Comune di Pescara, Andrea Zanfi Editore, Aliante Business Solution, ABS Wine & Spiritse Assoenologi. Alla presentazione dedicata alla stampa a Milano, la conferma di Spumantitalia come momento unico di riflessione e confronto sul sistema spumantistico italiano e punto di riferimento sullo stato dell’arte degli Spumanti Metodo Classico e Metodo Italiano.

Grande attenzione anche ai prodotti effervescenti con metodo ancestrale, ponendo l’attenzione sulle peculiarità e l’evoluzione e l’interesse dei mercati. Una kermesse ormai a cadenza annuale, nella quale sono previste giornate di lavoro aperte a tutti gli attori della filiera durante le quali i partecipanti potranno condividere le proprie esperienze e visioni riguardo il mondo spumantistico Made in Italy. Programma fitto e variegato che si racchiude in bellissimo concetto di festa effervescente italiana. La novità della seconda edizione l’allungamento a tre giornate, una in più rispetto alla scorsa edizione, ricche di incontri, dibattiti e degustazioni, coordinate da un comitato tecnico di prestigio. La città di Pescara sarà il cuore pulsante della kermesse con il suo quartier generale all’Hotel Esplanade. L’avvio ufficiale  con una Preview giovedì 23gennaio con “Master Bubble’s Sparkling Wine”, dalle ore 15.30 alle ore 18.00, un corso formativo di specializzazione sul sistema spumantistico italiano. Tutti i dettagli del programma visitabile sul sito della manifestazione.

INFO: www.spumantitalia.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

2 × due =