Pinterest LinkedIn

Il gruppo ellenico, operativo anche in Italia tramite la controllata Coca-Cola HBC Italia, ha chiuso il 2012 con volumi di vendita pari a 2.084 milioni di casse (poco più di 11.8 miliardi di litri) con un piccolo calo rispetto ai 2.087 milioni di casse del 2011. I ricavi mostrano invece un segno positivo grazie all’aumento dei prezzi medi: € 7.045 milioni contro 6.824 del 2011, con un incremento del 3% rispetto all’anno precedente. Le variazioni sono invece decisamente negative per gli indicatori economici: l’EBIT comparabile è sceso da € 523 milioni del 2011 a 453 milioni nel 2012 (-13%), mentre il Profitto Netto comparabile è calato da € 326 milioni del 2011 a 285 milioni nel 2012. (-12%)


Databank bevande bibite succhi acque Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

CocaCola Tabella

Dimitris Lois, Amministratore Delegato di Coca-Cola Hellenic, ha commentato: “La nostra strategia ci ha permesso di accrescere i ricavi netti delle vendite del 2% (a cambi costanti).. Nel 2012, abbiamo mantenuto il nostro volume complessivo, nonostante le condizioni di mercato molto difficili nella maggior parte dei nostri mercati. Nel 2012, siamo stati in grado di rafforzare ulteriormente il nostro business, ampliando volumi e quote di valore nella maggior parte dei nostri mercati, con una crescita dei marchi Coca-Cola del 2%. Prevediamo che nel 2013 il reddito resterà sotto pressione, a causa delle misure di austerità e all’alta disoccupazione, in particolare nei nostri mercati consolidati. Rimarremo focalizzati sulle nostre priorità strategiche: rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leadership nel mercato, guidando la crescita dei ricavi prima del volume, eseguire la nostra ottimizzazione dei costi e i relativi piani di efficienza di processo, e continuando a generare flusso di cassa. ”

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood

LE VENDITE NELLE DIVERSE AREEE GEOGRAFICHE

CocaCola Tabella VENDITE NELLE DIVERSE AREEE GEOGRAFICHE

I cali di volumi e di fatturato nei mercati stabilizzati (-5%) e nei mercati in sviluppo (-2%) sono stati in gran parte compensati dalla crescita dei volumi e dei fatturati su mercati emergenti (+4% volumi e +13% valore). Per quanto riguarda i mercati stabilizzati, a cui appartine il mercato Italia, la debolezza in tutte le categorie principali in Grecia e un calo delle bevande gassate in Italia sono stati i fattori chiave del declino dei volumi in quest’area. I volumi in Italia sono diminuiti del 4% portandosi a 309 milioni di casse (ca. 1,8 miliardi di litri) contro i 320,3 milioni di casse del 2011. Il calo sul mercato italiano riflette la crescente debolezza delle condizioni economiche e commerciali del Paese. Le misure di austerità hanno influenzato negativamente il reddito disponibile e la disoccupazione continua ad aumentare. Coca-Cola Zero rimane il driver volume principale in questo mercato. Il mercato greco è quello che accusa i cali più vistosi: -14% a volume rispetto al 2011, riflettendo la drammatica situazione economica e occupazionale del Paese. I mercati emergenti mostrano nell’assieme un performance positiva sia in volume (+4%) ma soprattutto sul piano dei ricavi (+13%). A questa area geografica appartiene la Russia che è ormai diventato il primo mercato geografico di Coca-Cola Hellenic, registrando un aumento dei volumi di ben il 10% rispetto allo scorso anno.

Guida Guidaonline Bevandefrutta Beverfood frutta frutti succhi nettari

LE VENDITE PER CATEGORIE DI PRODOTTO
I volum delle bibite gassate è cresciuto dell’ 1% anno su base annua. Le vendite delle bibite a marchio Coca-Cola sono cresciute del 2% per l’intero anno . Coca-Cola è cresciuta del 3% per l’intero anno, mentre il volume delle vendite di Coca-Cola Zero è aumentato del 13% per l’intero anno. In crescita anche i volume delle vendite del tè freddo è aumentato (+ 4% per l’intero anno), mentre i volumi degli Energy drink sono cresciuti de 7% su base annua. Isucchi e le bevande frutta hanno accusato un calo dei volumi del 4% e così anche i volumi delle acque confezionate, che tuttavia migliora il mix a favore dei formati più piccoli a immediato consumo con ricavi unitari €/litri più alti.

GuidaonLine Vending Italia Beverfood Guida Distribuzione Automatica

INFOFLASH COCA-COLA HELLENIC
Coca-Cola Hellenic è uno dei maggiori imbottigliatori al mondo di prodotti di The Coca-Cola Company con un fatturato annuo di oltre 2 miliardi di casse. Dispone di ampia portata geografica con operazioni in 28 diversi Paesi che servono una popolazione di oltre 570 milioni di persone. Coca-Cola Hellenic offre una diversificata gamma di bevande analcoliche “ready-to-drink” nei comparti delle bibite frizzanti, succhi e bevande di frutta, acqua, sport & Energy drink, tè e caffè proti da bere. Coca-Cola Hellenic è impegnata a promuovere uno sviluppo sostenibile al fine di creare valore per la sua attività e per la società. Ciò include la fornitura di prodotti che soddisfano le esigenze dei consumatori di bevande, favorire un ambiente di lavoro aperto e inclusivo, condurre l’attività in modo da proteggere e preservare l’ambiente e contribuire al sviluppo socio-economico delle comunità locali. +info: www.coca-colahellenic.com/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

19 + diciannove =