Pinterest LinkedIn

Secondo l’IWSR, il consumo mondiale di alcolici è diminuito dell’1,6 per cento nel 2018. Tuttavia, questa flessione dovrebbe essere temporanea. Per i prossimi cinque anni l’istituto prevede un’ulteriore crescita e il proseguimento della tendenza verso bevande alcoliche di qualità sempre più elevata.

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

Gin – il primo classificato

Nel mercato delle bevande alcoliche, le vendite di gin hanno registrato la maggiore crescita nell’ultimo anno. Secondo l’IWSR, questa categoria di alcolici è cresciuta dell’8,3 per cento in tutto il mondo, con oltre 72 milioni di casse da 9 litri vendute. Solo nel Regno Unito, il tasso di crescita è stato del 32,5 per cento. Entro il 2023, le vendite globali di gin dovrebbero raggiungere 88,4 milioni di casse da 9 litri. I mercati chiave sono considerati Regno Unito, Germania, Italia, Francia, Filippine, Sudafrica, Uganda, Canada, Australia e Brasile. In seguito al raddoppio delle vendite di gin in Brasile nel 2018, il paese è già stato trattato come il nuovo “gin hotspot”.

Nonostante il mercato del gin in forte espansione, l’istituto di ricerche di mercato Mintel prevede che la tendenza del gin sarà superata da una tendenza del vermouth. Anche qui, i marchi artigianali più piccoli stanno alimentando la crescita. Un esempio è un vermouth dolce a base di cascara, un infuso di gusci di ciliegie al caffè che sono generalmente considerati rifiuti e che consente, quindi,  anche al vermouth di soddisfare il criterio di sostenibilità.

Il whisky sarà presto prodotto anche dall’Intelligenza artificiale

IWSR afferma che anche la categoria whisky ha registrato una forte crescita lo scorso anno, con vendite in crescita del 7% in tutto il mondo. Entro il 2023, si prevede un aumento medio annuo del 5,7 per cento. In tal caso, entro il 2023 saranno venduti circa 580 milioni di casse da 9 litri di whisky. Uno sviluppo interessante è che una rinomata distilleria di whisky svedese sta attualmente lavorando con Microsoft e un’azienda tecnologica finlandese per produrre quella che presumibilmente sarà il primo whisky al mondo progettato e creato dall’intelligenza artificiale. Dovrebbe essere disponibile dall’autunno 2019. L’idea è che sebbene il whisky sarà creato dall’intelligenza artificiale, sarà comunque curato da un essere umano.

Bevande miste, vodka, liquori e liquori di canna in declino

Altri dati IWSR mostrano che il consumo di bevande alcoliche miste è aumentato del 5,0 per cento nel 2018. Entro il 2023, l’istituto di ricerche di mercato prevede un consumo annuale in questo segmento di circa 597 milioni di casi da 9 litri in tutto il mondo. Al contrario, la vodka, i liquori e gli alcolici di canna probabilmente continueranno a diventare meno popolari nei prossimi anni.

Il consumo pro capite di alcolici in Germania è di 5,4 litri

Secondo i dati preliminari dell’Ufficio federale di statistica tedesco, ci sono stati  circa 713 milioni di bottiglie di alcolici da 0,7 litri in vendita sul mercato tedesco nel 2018. Il consumo pro capite è stato  di 5,4 litri. “Nel 2019, la tendenza dovrebbe essere di nuovo rivolta a forti marchi tedeschi di alcolici, prodotti importati, alcolici artigianali e prodotti di alta qualità in generale”, afferma Thomas Ernst, presidente della BSI. In termini di volume, le maggiori quote di mercato nel 2018 sono state detenute da alcolici chiari (circa il 38,1 percento), liquori (circa il 34,9 percento) e grappe / cognac (circa il 9,5 percento).

Aumento della spesa per il vino

Dopo una crescita significativa, il consumo globale di vino è diminuito; secondo i dati dell’Istituto tedesco del vino (DWI) e dell’Organizzazione internazionale del vino e della vite (OIV) ed ha raggiunto 244 milioni di ettolitri nel 2017. L’IWSR registra un calo globale del volume dell’1,6% nel 2018, principalmente perché è stato consumato meno vino in Italia, Francia, Spagna, Germania e Cina. Anche nel settore dei vini esiste una tendenza globale a favore di vini di qualità superiore. Di conseguenza, in futuro è possibile prevedere un aumento della spesa per il vino in tutto il mondo. Si prevede che la spesa globale entro il 2023 ammonterà a 224,5 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 215,8 miliardi di dollari del 2018. È probabile che la categoria degli spumanti sia ancora più dinamica e si parla di una crescita annuale delle vendite dell’1,17%, alimentata soprattutto dalle vendite di prosecco.

Vini senza alcool in crescita?

L’agenzia tedesca di marketing Carta ha recentemente condotto un sondaggio con l’Università di Heilbronn e l’Istituto Heilbronn sul livello di familiarità, consumo effettivo e potenziale atteso del vino senza alcool. L’indagine ha confermato il potenziale del vino senza alcol, almeno per il mercato tedesco. Alcuni dei risultati dell’indagine hanno rivelato che il 72% degli intervistati aveva già sentito parlare di vino senza alcool e poco meno del 30% lo aveva già bevuto, mentre il 51,0% degli intervistati ha valutato il gusto del vino senza alcool come molto buono o buono mentre Il 33 percento ha dichiarato che era mediocre.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

La Germania preferisce i vini bianchi

Secondo il DWI (German Wine Institute), il consumo di vino tedesco è diminuito da 20,9 a 20,5 litri pro capite nel 2018. Nell’ultimo anno, il 46,0% di tutti i vini venduti era bianco, il 44,0% rosso e il 10,0% rosato. La percentuale di vini di origine e qualità certificati (Qualitätsweine) e di vini con caratteristiche speciali (Prädikatsweine) è stata di oltre il 48,0 per cento, l’uno per cento in più rispetto all’anno precedente. Nel caso di Sekt (spumante tedesco), il consumo pro capite è diminuito a 3,3 litri. I tedeschi hanno consumato un totale di 19,8 milioni di ettolitri di vino e spumante nel 2018.

Il sidro è ancora prevalentemente una bevanda dell’Europa occidentale

Il mercato del sidro continua ad essere ampiamente basato nell’Europa occidentale. Tuttavia la quota dell’Europa occidentale nel mercato globale del sidro è diminuita continuamente nel corso degli anni. Mentre nel 2005 era ancora al 79 percento, la European Cider and Fruit Wine Association (AICV) ha riportato una quota del 55,1 percento per il 2017 nel suo rapporto “European Cider Trends 2018”. L’Africa deteneva un 13,3 percento del mercato globale del sidro nel 2017, il Nord America il 10,9 percento, l’Australasia il 7,8 percento, l’Europa orientale il 7 percento, l’America Latina il 4,6 percento e l’Asia l’1,2 percento. Nel 2017 le vendite globali di sidro sono ammontate a circa 2,6 miliardi di litri, secondo i dati dell’AICV (European Fruit Wine and Cider Association). In Germania, il VdFw (Associazione tedesca dei produttori di vino da frutta) riferisce che nel 2018 il sidro ha continuato a essere uno dei prodotti più venduti nel settore, registrando un aumento del 9,3 per cento. Le vendite sul mercato interno sono passate da 46,3 milioni di litri a 50,6 milioni di litri.

BrauBeviale

BrauBeviale è una delle fiere più importanti del settore dei beni strumentali per l’industria delle bevande in tutto il mondo. Durante questo evento di tre giorni presso il centro espositivo di Norimberga, gli espositori internazionali presentano una gamma completa di soluzioni per l’intera catena del processo di produzione delle bevande, tra cui materie prime, tecnologie, logistica e idee di marketing. I visitatori provengono dai segmenti di gestione tecnica e commerciale dell’industria europea delle bevande, nonché dai settori della vendita al dettaglio e della ristorazione. La visualizzazione del prodotto è completata da un interessante programma di supporto che esplora e discute i problemi di tendenza nel settore. L’argomento principale è la futura redditività del settore delle bevande. Altri punti salienti includono il Forum BrauBeviale, l’Area Bevande Artigianali e numerosi padiglioni a tema. La solita atmosfera rilassata renderà BrauBeviale il No. 1 punto d’incontro per l’industria.

 

+Info: www.braubeviale.de

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

1 × uno =