Pinterest LinkedIn

Le aziende del caffè hanno mostrato una notevole resilienza negli ultimi 12 mesi a fronte dell’impennata dei costi, dell’indebolimento della fiducia dei consumatori e dell’aumento dei rischi geopolitici, con la maggior parte dei principali mercati che ha ottenuto una solida crescita delle vendite e dei punti vendita. Nel frattempo, molti operatori hanno rinnovato la loro attenzione sullo sviluppo del business, sulle acquisizioni e sull’espansione internazionale con l’attenuarsi della pandemia.

Il 2023 ha visto importanti acquisizioni in tutto il settore globale del caffè, poiché le aziende hanno cercato di catalizzare opportunità nei segmenti della catena di caffè di marca, dello specialty,  del ready-to-drink  e nel vending  (RTD).

· A febbraio, Sucafina North America ha acquisito completamente l’importatore pionieristico di caffè verde speciale Sustainable Harvest in una mossa che entrambe le società hanno affermato avrebbe “guidato la sostenibilità e l’innovazione” in tutta l’industria globale del caffè.

· A marzo, Westrock Coffee, con sede in Arkansas, ha acquisito la californiana Bixby Roasting Co. nel tentativo di attingere al mercato degli under 30 per il caffè speciale negli Stati Uniti. Poco dopo, il gruppo di caffè, bar e ristoranti Grind, con sede nel Regno Unito, ha acquisito Bottleshot Coffee per fare passi da gigante nel mercato “sottosviluppato” del caffè RTD nel Regno Unito.

· A giugno Neumann Kaffee Gruppe (NKG) ha acquisito una partecipazione di maggioranza nel commerciante di caffè verde Nordic Approach, con sede a Oslo, compresa la sua divisione di approvvigionamento di caffè speciali in piccoli lotti, Tropiq.

· A luglio, JDE Peet’s, sostenuta da JAB Holding, ha annunciato l’acquisizione pianificata dell’azienda brasiliana di caffè e tè Maratá per aumentarne la portata e la copertura nazionale in Brasile.

· Sottolineando ulteriormente le significative opportunità nel mercato del caffè RTD negli Stati Uniti, a luglio Beliv, con sede in Florida, ha acquisito una quota di maggioranza in High Brew, con sede in Texas.

· A novembre la società di investimento General Atlantic, con sede a New York, ha accettato di acquisire una quota di maggioranza di Joe & The Juice in un accordo che vedrà l’uscita di Valedo Partners dall’attività danese.

· È stato anche un anno significativo per La Colombe Coffee Roasters, con sede a Filadelfia; a luglio, Keurig Dr Pepper (KDP), sostenuta da JAB Holding, ha acquisito una quota di minoranza nella società.  Tuttavia, nel dicembre 2023 il produttore statunitense di latte d’avena e lattiero-caseario Chobani ha acquisito la catena di torrefazioni e caffetterie di caffè speciali per 900 milioni di dollari, incluso lo scambio della quota di minoranza di KDP nel capitale di Chobani.

· In Italia nel corso del 2023 Lavazza ha portato a termine due acquisizioni: Maxi Coffee in Francia e SV 24 – 7 vending in Scozia mentre il fondo quattroR ha acquisito la maggioranza azionaria della Massimo Zanetti Beverage Group.

· Si ricorda inoltre che nel corso del 2022 erano state portate a termine altre operazioni di M. & A.: il gruppo Gimoka aveva acquisito Caffè Mauro, i tedeschi di Melitta Group avevano acquisito la maggioranza di Corsino Corsini e il gruppo tedesco Tchibo aveva acquisito la maggioranza di Caffè Molinari

 

+ info: www.worldcoffeeportal.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

tre + dodici =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina