Pinterest LinkedIn

Pellegrino, storica azienda nella Sicilia Occidentale ora guidata dalla sesta generazione degli eredi di Carlo Pellegrino ed unica ad essere protagonista sia con vini autoctoni siciliani, che Marsala e vini di Pantelleria, archivia un brillante 2023 con 19,7 milioni di euro di fatturato, in crescita del 4,8% sui 18,8 milioni del 2022, a testimoniare l’attenzione verso i vini che esprimono Qualità, Territorio, Identità ed Accessibilità. Le esportazioni rappresentano il 35% del fatturato complessivo, con particolare rilevanza per i mercati del Regno Unito, Germania e Stati Uniti.

La famiglia: Caterina Tumbarello Renda, Sebastiano Renda, Paola Alagna, Pietro Alagna, Benedetto Renda, Maria Chiara Bellina

La peculiarità di Pellegrino è data dalla sua “Unicità e Trinità”. Un’ azienda a forte indirizzo familiare che fonda la sua storia ed il suo successo su 3 pietre angolari enologiche, che oggi coprono a 360° l’orizzonte dei vini del “Continente Sicilia”, suddivise tra il Marsala – di cui ha fatto la storia – i liquorosi di Pantelleria – di cui è il più importante produttore – gli autoctoni di Sicilia coltivati nei 150 ettari dello splendido paesaggio trapanese, con vista sullo Stagnone, le sue Saline e il mare delle Egadi in fronte. Questo ampio “spettro” di produzioni, che si sviluppa sui territori delle cinque Tenute di Famiglia e sull’isola di Pantelleria, prende vita nelle tre cantine principali, sotto la guida di enologi specializzati nelle tre diverse sedi produttive: Cardilla per i vini bianchi e rossi, Pantelleria per i passiti, moscati e i vini dell’isola, Marsala per l’omonimo vino e i liquorosi.

 

 

Il 2023 è stato anche un anno che ha marcato un importante cambio di passo dell’azienda sull’Isola di Pantelleria: con il completamento dell’acquisizione di una propria tenuta di circa 8 ettari sulle alture occidentali dell’isola, in contrada Sibà. L’azienda – che è il più importante produttore dell’isola di Passito e Moscato, fino ad oggi è stata caratterizzata da impresa sociale, raccogliendo e vinificando nella sua cantina, le uve conferite da oltre 330 produttori. Dal prossimo anno produrrà anche in proprio dalle vigne di Sibà.

 

Ricevi le ultime notizie! Iscriviti alla Newsletter


 

Inoltre, arrivi record di enoturisti al Pellegrino Ouverture , il polo di ospitalità realizzato a Marsala, che nel 2023 ha registrato oltre 14.000 visitatori delle suggestive cantine storiche.Tra i progetti futuri, è prevista anche l’apertura nel 2025 di un polo di ospitalità didattica sulla vigna pantesca – che nel 2024 compie 10 anni sotto l’egida dell’Unesco – a beneficio dei visitatori e degli appassionati presenti sull’isola, che andrà ad aggiungersi alla scenografica cantina Pellegrino, sulla strada perimetrale dell’isola, con vista sui tramonti mozzafiato di Pantelleria.

+ Info: www.carlopellegrino.it
www.ansa.it/canale_terraegusto

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

cinque + 10 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina