Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino | 3034 letture

CANTINE SAN MARZANO, un Vinitaly 10 e lode

Marzano Primitivo Lode Vinitaly Vini Puglia Cantine Cantine San Marzano

Cantine Marzano Cantine San Marzano Lode Vinitaly Primitivo Vini Puglia

Un Vinitaly dalle premesse importanti, tanti gli incontri programmati e le novita’ in campo. il presidente Francesco Cavallo: “ci sono tutte le premesse per un 2016 record nelle vendite” – grande festa la sera dell’11 aprile dedicata ai fan di un’azienda leader del vino pugliese.

cantina-san-marzano-vigne

Solidità produttiva, tradizione e tanto lavoro condiviso. Sono questi i valori che caratterizzano San Marzano, una delle realtà più importanti del vino pugliese, per la qualità e la cura con cui produce le sue bottiglie, principalmente incardinate sul Primitivo, ma che abbracciano buona parte del patrimonio ampelografico del Salento, e in particolare di quel territorio conteso da due mari, lo Ionio e l’Adriatico, che tanto ha rappresentato e rappresenta nella storia del vino pugliese.  Terre che raccontano il sudore del contadino e di quanto fosse preziosa e vitale quella sua vigna, coltivata per generazioni. Ebbene Cantine San Marzano è tutto questo, con la modernità di un’organizzazione e di un management che, seppur fondata sull’apporto di ogni singolo socio conferitore, ricerca e trova una comune visione produttiva, attenta all’identità ma capace di orientare il mercato e di costruirlo attorno a sé. Un senso di appartenenza che vive il sentimento della passione e che riconduce quel territorio vitivinicolo di tradizione ad una ” sintesi enologica” proiettata nel futuro, con vini che puntano dritto al concetto cardine della esemplarità varietale e della riconoscibilità sul mercato. Con questo “vissuto” Cantine San Marzano sta preparando il Vinitaly, in programma dal 10 al 13 aprile a Verona, con alle spalle un 2015 ricco di soddisfazioni e di valide premesse per un 2016 ancora più soddisfacente. Il Vinitaly è, per la cantina salentina, l’appuntamento più rilevante dell’anno, con un’agenda di incontri con operatori e appassionati che, anno dopo anno, giungono numerosi per degustare le nuove annate e scoprire le ultime novità del brand.

Al grande e rinnovato stand allestito presso il Padiglione Puglia, potranno essere provate in anteprima tutte le nuove annate del 2015, una delle migliori vendemmie dell’ultimo decennio. Particolare attenzione ai top wine, le etichette più riconosciute e apprezzate dal mercato, nonché fiore all’occhiello di Cantine San Marzano: Collezione Cinquanta, F, Sessantanni e Anniversario 62. Veri fuoriclasse e ambasciatori nel mondo della produzione enologica di qualità della Puglia, questi vini sono rigorosamente ottenuti dai vitigni autoctoni della tradizione, Primitivo e Negroamaro soprattutto.  La novità di quest’anno si chiama invece Tramari, un rosato di Primitivo caratterizzato da un’etichetta sofisticata e da un bouquet davvero sorprendente, per la piacevolezza. Il nome del vino richiama quelle terre di mezzo della penisola salentina, dove il mare è una componente importante. Il mare crea una ventilazione costante e di conseguenza un clima più mite, regolare, asciutto tutto l’anno, ideale per la coltivazione della vite. Un terroir che ha saputo dare risultati sorprendenti non soltanto nella produzione di grandi rossi ma anche nei bianchi, come testimonia Edda, con due vendemmie alle spalle, ma che ha già raccolto i favori di critica e consumatori. Per Cantine San Marzano, Edda segna infatti l’inizio di un percorso enologico di ampio respiro sui vini bianchi. Ancora una volta una personalissima interpretazione del terroir Salento da parte di Cantine San Marzano.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Il nome di Cantine San Marzano è, ieri come oggi, sinonimo di Primitivo, il vitigno più rappresentativo della Puglia che ha saputo conquistare, con la sua forte connotazione identitaria,  la critica e i gusti  dei winelovers di tutto il mondo. Una storia iniziata nel 1962 ad opera di 19 vignaioli di San Marzano, piccolo centro in provincia di Taranto. Una realtà produttiva che oggi conta ben 1200 soci conferitori. Una terra unica e magica caratterizzata da paesaggi mozzafiato e una storia vitivinicola millenaria. Ogni viticoltore gestisce in media poco più di un ettaro di vigneto, per un totale di 1500 ettari, proporzione che spiega come sia possibile ottenere vini di qualità in considerazione delle quantità prodotte. Con i suoi numeri Cantine San Marzano è il principale player della Puglia, in grado di rappresentare un punto di riferimento  nei cinque continenti.  “Il Vinitaly – afferma Francesco Cavallo, Presidente di Cantine San Marzano – è come ogni anno un importante e fondamentale banco di prova per testare il gradimento delle nuove annate. I nostri vini riflettono uno stile produttivo in piena sintonia con l’evoluzione del gusto dei consumatori, anche grazie a uno straordinario rapporto qualità/prezzo. L’Italia rappresenta ancora oggi il nostro mercato di riferimento. In un periodo in cui la maggior parte delle cantine italiane concentrano la propria attenzione all’estero, abbiamo deciso di rafforzare sempre di più la nostra presenza sulle due principali piazze italiane, Roma e Milano, e chiaramente in Puglia, dove manteniamo un ruolo di primissimo piano”.

Negli anni il nome San Marzano ha saputo imporsi sugli scaffali di Gran Bretagna, storicamente uno dei mercati del vino più difficili, poi la Svizzera e la Germania, dove il nome Primitivo viene subito associato al Sessantanni, etichetta icona di Cantine San Marzano e, adesso, anche la sfida vinta sul mercato asiatico. In aumento la presenza sul mercato italiano con il rafforzamento del brand su tutto il territorio nazionale, soprattutto nel canale horeca, e una maggiore presenza delle etichette nelle carte dei vini e nelle migliori enoteche specializzate. Bene anche i nuovi paesi, primo fra tutti il Brasile, dove San Marzano è l’azienda pugliese con un fatturato paese da record. Il Vinitaly è anche un grande momento di incontro ed è per questo che Cantine San Marzano, anche quest’anno, ha deciso di organizzare una grande festa, dedicata a quanti ci seguono e apprezzano il valore qualitativo raggiunto vendemmia dopo vendemmia. L’appuntamento è per  la sera di lunedì 11 aprile, presso Villa Arvedi alle porte di Verona.  POSIZIONE STAND VINITALY: D5 PADIGLIONE 11 PUGLIA

+info: L’Ufficio Stampa info@granviasc.it  – info@cantinesanmarzano.comwww.cantinesanmarzano.com

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vini Puglia Cantine San Marzano Lode Vinitaly Marzano Cantine Primitivo


ARTICOLI COLLEGATI:

Festival della Valle d’Itria: il buon vino sposa l’opera in masseria

Festival della Valle d’Itria: il buon vino sposa l’opera in masseria

11/07/2019 - Abbandonarsi al piacere di una sera d’estate, ascoltando la grande opera nelle masserie pugliesi e sorseggiando un calice di Primitivo di Manduria. Un sogno che diventa r...

D’Araprì: 40 anni di bollicine champenoise made in Puglia a ritmo di jazz e bombino

D’Araprì: 40 anni di bollicine champenoise made in Puglia a ritmo di jazz e bombino

05/05/2019 - Il 1979 è un millesimo speciale. Chi scrive ha visto la luce in quell’annata, la stessa da cui parte l’avventura straordinaria di D’Araprì. L’unico vero esempio di metodo...

Varvaglione 1921 a Vinitaly: la Puglia del vino fra mare, sole e vento

Varvaglione 1921 a Vinitaly: la Puglia del vino fra mare, sole e vento

17/04/2019 - Tutta la Puglia del vino a Vinitaly era concentrata nello stand Varvaglione 1921. Cantina storica, azienda famigliare, giunta alla quarta generazione, raccontata dal volt...

Les Grands Chais per la prima volta al Vinitaly guarda all’Horeca

Les Grands Chais per la prima volta al Vinitaly guarda all’Horeca

17/04/2019 - I grandi vini francesi come sempre protagonisti a Vinitaly nell’area D, quella dedicata a vini di importazione di qualità. Le Grande Chais de France rappresenta una realt...

Bibi Graetz: il racconto di un sogno a Vinitaly con Testamatta e Colore

Bibi Graetz: il racconto di un sogno a Vinitaly con Testamatta e Colore

17/04/2019 - Chi è stato almeno una sera a Verona durante il Vinitaly, sa benissimo che le bottiglie di Testamatta fanno divertire con super brindisi in Piazza delle Erbe con grandi f...

Vinitaly 2019 una settimana post: scouting tra numeri, assaggi e novità

Vinitaly 2019 una settimana post: scouting tra numeri, assaggi e novità

17/04/2019 - Vinitaly, la fiera internazionali di vini da 53° anni in scena a Verona chiude con numeri in salita e un notevole incremento qualitativo di pubblico e di offerta di cont...

L’ondata verde dei Vignaioli Fivi a Vinitaly 2019

L’ondata verde dei Vignaioli Fivi a Vinitaly 2019

15/04/2019 - Un’ondata verde di vignaioli Fivi a Vinitaly. Dopo quello che sembrava un esperimento cinque anni fa, nel 2019 presenza massiccia al padiglione 8 dove c’era lo spazio ded...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

4 × tre =