Pinterest LinkedIn

E’ online “Cavit Natura Trentina” (www.cavitnaturatrentina.it), la nuova piattaforma che racconta in maniera originale il Trentino, terra di bellezze naturali, di tradizioni e dalla grande vocazione enologica. Cavit, una delle più importanti realtà del panorama vitivinicolo italiano, con 11 cantine sociali e 4.500 viticoltori associati, ha deciso di raccontarsi attraverso la sua terra e testimoniare il profondo legame che unisce la cantina al territorio e alle sue specificità: dalla natura allo sport, dalla gastronomia allo stile di vita, dal vino al rispetto per l’ambiente.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

Sono infatti cinque le rubriche che compongono il nuovo magazine: “Itinerari trentini”, che conduce l’internauta alla scoperta di percorsi inconsueti enologici e non, “Sport & Green Living” dedicata alle tante manifestazioni sportive trentine e al sostegno che Cavit assicura loro, “Happy People” e “Cibo e vino”, che suggeriscono gli abbinamenti delle etichette Cavit con il cibo, i cocktail del momento per un happy hour alla moda, le nuove tendenze e i locali trendy. E non poteva mancare, con “Bollicine trentine”, una sezione dedicata al prodotto top di gamma di Cavit, l’Altemasi Trentodoc, lo spumante di montagna per eccellenza.

Il progetto web è stato affidato ad Aicod, la digital communication agency di Parma, in partnership con Mind The Pop che ha coordinato il lavoro redazionale e si è avvalsa della collaborazione dei migliori opinion leader del settore ed esperti in food & wine. Chef, barman, giornalisti, agronomi, enologi danno infatti voce e colore al Trentino, ai suoi vini più autentici ma anche ai prodotti tipici, agli itinerari turistici, alle bellezze naturali.  Attraverso i contenuti della nuova piattaforma, il magazine approda anche sui social network per una comunicazione sempre più virale e allargata a nuovi target di appassionati di vino e non solo. Facebook, Twitter e Pinterest sono i canali scelti da Cavit per dialogare in maniera diretta con i propri consumatori.

Il canale Facebook ha già raggiunto, dopo appena tre settimane dall’attivazione, il numero significativo di oltre 5000 fan, tra i quali esperti del settore, appassionati, giornalisti, chef ecc, che ogni giorno visitano la pagina e commentano i contenuti del magazine, le citazioni e gli aforismi dedicati al mondo del vino e i post engagement inseriti all’interno della pagina stessa.  “Anche nel mondo del vino la comunicazione sta diventando sempre più digitale e oggi dialogare in maniera diretta e social con il proprio target è più che mai importante” afferma Giovanni Negri, direttore marketing di Cavit. “Sempre più spesso – aggiunge – i clienti diventano “fan” che recepiscono e producono informazioni su singoli vini o aziende sul web e sui social. Per questo anche Cavit ha sentito l’esigenza di instaurare un rapporto più diretto con i propri consumatori attraverso il nuovo magazine e gli strumenti social, oltre al sito istituzionale e ai tradizionali mezzi di comunicazione”.

CAVIT

Cavit nasce nel 1950, come Consorzio di Cantine trentine, dall’intuizione di alcuni viticoltori del territorio, consapevoli sin da allora dell’importanza della “formazione” nel lavoro in vigna e della forza della coesione per valorizzare la produzione vinicola. Oggi rappresenta il 60% della produzione vitivinicola trentina, associa 11 cantine cooperative che raccolgono i frutti del lavoro di oltre 4.500 viticoltori. Esporta nel mondo il 79% della propria produzione, con un fatturato di oltre 150 milioni di Euro, negli Stati Uniti è il marchio di vino italiano più diffuso. La costante collaborazione con i più qualificati centri di ricerca, trasferita con entusiasmo ai soci viticoltori, è indirizzata a produzioni di qualità, nel rispetto dei valori di sostenibilità ambientale attraverso innovativi progetti di zonazione e viticoltura di precisione.

 Contact:       i.schelotto@barabino.itm.signorelli@barabino.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattro × due =