Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Diageo ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Don Papa Rum, un rum super-premium delle Filippine. Il corrispettivo iniziale è di 260 milioni di euro, con un ulteriore corrispettivo potenziale fino a 177,5 milioni di euro fino al 2028, a seconda dei risultati, che riflettono l’attuale potenziale di crescita del marchio.

l segmento super-premium plus della categoria del rum si trova nelle prime fasi della sua crescita, con un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 18% in Europa e del 27% negli Stati Uniti nel periodo 2016-2021. Nello stesso periodo, Don Papa Rum ha costantemente super performato nel mercato europeo, con un CAGR del 29%.

Lanciato nel 2012 dall’imprenditore Stephen Carroll (ex dirigente di Rémy Cointreau), insieme a Andrew John Garcia, Don Papa Rum è attualmente disponibile in 30 Paesi, con Francia, Germania e Italia come mercati principali. Don Papa Rum ha un profilo aromatico unico, un packaging altamente distintivo e un’autentica storia del marchio che affonda le sue radici nella splendida isola di Negros Occidental, conosciuta localmente come “Sugarlandia”. Il rum viene distillato e invecchiato sull’isola in botti di rovere americano. La combinazione tra la canna da zucchero locale e l’invecchiamento in un clima tropicale caldo costituisce la base per il finale lungo e ricco di Don Papa Rum, che porta con sé sapori di vaniglia, miele e frutta candita.

John Kennedy, Presidente di Diageo Europa e India, ha commentato: “Siamo entusiasti dell’opportunità di portare Don Papa nel portafoglio Diageo per integrare i nostri rum esistenti. Questa acquisizione è in linea con la nostra strategia di acquisizione di marchi in forte crescita con margini interessanti che supportano la  premiumizzazione e ci permette di partecipare al segmento super-premium plus in rapida crescita”. 

Stephen Carroll, fondatore di Don Papa Rum, ha commentato: “Diageo ha una solida esperienza nel coltivare marchi guidati da fondatori. Credono nella nostra storia unica e hanno genuinamente abbracciato la nostra idea di marchio. Riteniamo che questa acquisizione rappresenti una grande opportunità per portare Don Papa nel prossimo entusiasmante capitolo del suo sviluppo”.

Stephen Carroll rimarrà coinvolto nel marchio, lavorando a fianco di Diageo per sviluppare il potenziale di crescita di Don Papa Rum.

L’acquisizione sarà finanziata attraverso le riserve di liquidità esistenti e dovrebbe concludersi nella prima metà del 2023. La società sarà disponibile a discutere la transazione in modo più dettagliato dopo la pubblicazione dei risultati intermedi di Diageo per l’anno fiscale 23, il 26 gennaio 2023.

In Italia rum Don Papa è distribuito da Rinaldi 1957 che ha avuto un ruolo chiave nel posizionamento di questo marchio nel nostro Paese.

+info: www.diageo.com

© Riproduzione riservata

Scheda e news:
Diageo Italia SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

dieci − due =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina