Pinterest LinkedIn

L’azienda piemontese, fondata e diretta da Alberto Bertone, è riuscita in pochi anni a conquistare posizioni di leadership nel settore delle acque minerali italiane riuscendo inoltre a diversificare con successo la propria produzione anche nel settore del tè freddo e dei nettari di frutta. Il direttore commerciale dell’azienda, Luca Cheri (cfr foto a lato), spiega in questa intervista a Beverfood.com le linee strategiche di sviluppo e innovazione della propria azienda. santanna-ritratto-di-famiglia_ok_a
D- L’estate 2015, climaticamente molto favorevole, dovrebbe aver favorito la crescita del settore delle bevande analcoliche. Quali sono stati in particolare i dati sul trend del mercato per i vari comparti e quali risultati ha espresso la vostra azienda nei vari settori (acque minerali, tè freddo e nettari di frutta)?

Il lungo periodo di temperature più alte delle medie stagionali ha generato nel comparto AFB ( bevande analcoliche ) una crescita del + 6,3% a Volume superando gli 11,7 mld di litri . Si registrano trend inferiori vs il totale comparto per i CSD ( Bevande Gassate) con un +2,3% e Succhi + 0,9% allineati al mercato i The con un + 6,3%. La crescita principale e’ stata sviluppata dalle Acque Minerale , vale il 77,7% del comparto, con un + 7,3% a volume.Fonti di Vinadio nel Comparto AFB  registra una crescita a valore del +1,9% registrando un incremento più marcato a valore in funzione del lancio sul mercato di nuovi formati legati al servizio.

 

D- Sant’Anna di Vinadio è probabilmente l’azienda italiana del settore soft drinks che ha realizzato i maggiori tassi di sviluppo nell’ultimo decennio. Quali sono stati i fattori fondamentali di questo successo?

Qualità e innovazione. La solidità della nostra azienda si fonda sul successo dei nostri prodotti. Il successo dei prodotti è conseguenza della loro qualità e dell’apprezzamento da parte dei consumatori. Il mondo dei consumi è sempre più fluido, il consumatore è sempre più dinamico ed è alla ricerca continua di cose nuove da provare; per questo noi continuiamo a stanziare importanti investimenti in ricerca e innovazione, per rispondere sempre e sempre meglio alle esigenze del pubblico e rigorosamente nei massimi standard qualitativi.

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

fardello_025R_P&P_a

D- Proiettiamoci nel futuro. Quali sono i vostri obiettivi di crescita immediati e a medio termine nei vari settori in cui operate?

Vogliamo continuare a crescere nel mercato interno, con l’acquisizione di nuovi clienti principalmente attraverso l’inserimento in nuovi canali distributivi e attraverso lo sviluppo di nuovi formati e prodotti di servizio e, contemporaneamente, da due anni a questa parte stiamo lavorando per l’internazionalizzazione del brand, quindi anche quest’anno ci concentreremo sul consolidamento di mercati in cui ci siamo già inseriti e la conquista di nuovi mercati.

 

D- Sul fronte del portafoglio prodotti, formati e confezioni delle acque minerali quali novità avete in programma? Sta cominciando ad emergere il segmento delle acque funzionali; avete anche voi delle mire su questa speciale nicchia di mercato?

Su questo fronte per noi sarà un anno importante. Da un lato per consolidare i formati di servizio lanciati più recentemente, come ad esempio Sant’Anna La Baby da 0,25, con tappo push & pull. Dall’altro perché porteremo a compimento gli investimenti fatti negli ultimi anni in ricerca e sviluppo proprio nel segmento acque funzionali: nella seconda parte dell’anno lanceremo infatti un formato specifico per il target sportivi, in funzione dell’aumento di consumo di acqua minerale da parte di chi conduce uno stile di vita dinamico.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

1 2

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

diciotto − 14 =