Pinterest LinkedIn

L’essenza della cultura e della storia della tradizione italiana, un’azienda pluricentenaria che fa riconoscere i propri prodotti per la loro originalità ed il loro gusto: il gruppo Farchioni è uno dei più importanti clienti di P.E. LABELLERS in Italia. Dal 2006, Farchioni ha acquistato ben cinque etichettatrici rotative che etichettano la gamma completa dei propri prodotti oleari (origine del marchio Farchioni) e dei loro prodotti vinicoli, noti sul mercato con il marchio Terre de la Custodia, lanciato nel 2007 per la vendita di vini prodotti dalle proprie uve (circa 120 ettari di vigneti di proprietà), tra cui troviamo il Rosso di Montefalco, Sagrantino e varie IGT umbre.

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

Ma non solo: l’ultima etichettatrice rotativa fornita da P.E. LABELLERS, installata nel 2011, è stata destinata invece alla prima linea per il mercato della birra. Proprio in quell’anno infatti il gruppo Farchioni ha debuttato in questo mercato con il marchio Mastri Birrai Umbri, con una produzione di birre artigianali innovative, caratterizzate da malti speciali, frumenti e legumi, tutti accuratamente prodotti in Umbria, nelle loro coltivazioni. Altra particolare caratteristica delle birre di loro produzione, è il fatto di essere “crude”, non pastorizzate e non filtrate, ma ugualmente di altissima bevibilità.

A fine 2013, Farchioni ha ordinato la sesta etichettatrice rotativa marcata P.E. LABELLERS; un’etichettatrice che unisce due settori produttivi: l’olio e la birra. Si tratta infatti di un’etichettatrice modulare (modello MODULAR TOP) con cinque stazioni di etichettatura, per l’applicazione di etichetta di corpo a colla e adesiva, e di una contro etichetta anch’essa a colla e adesiva, più una quinta stazione autoadesiva, sempre su carrello per l’applicazione di un sigillo a “U”. L’etichettatrice permette di orientare le bottiglie grazie ad un sistema di centraggio elettronico con fibre ottiche associato a servomotori ad azionamento integrato per la rotazione dei piattelli. A controllo del prodotto finito, un sistema di fotocellule ha il compito di rilevare l’eventuale mancanza di etichette. Un’unica etichettatrice che sarà quindi in grado di etichettare sia le bottiglie provenienti dalla linea di olio extravergine 1 lt. e Il Casolare, sia le bottiglie da 75cl provenienti dalla linea birra dal marchio Mastri Birrai Umbri; bottiglie, queste ultime, disegnate, selezionate e create direttamente dalla famiglia Farchioni stessa. Un’etichettatrice dunque a 360° per un’azienda che punta su un progetto di diversificazione orientato ai mercati nazionali e internazionali.

Ma olio, birra e vino non sono gli unici settori da loro forniti. Sulla stessa lunghezza d’onda dell’attività vinicola, troviamo infatti anche quella del molino, che propone al mercato farine dedicate alla panificazione e alla produzione di pasta per pizza.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Da P.E. LABELLERS un sincero e doveroso ringraziamento per la fiducia dimostrata fino ad oggi nei nostri sistemi di etichettatura, e un augurio per la crescita dei vostri prodotti sul mercato con la speranza di continuare ad annoverarvi tra le nostre referenze nei più diversi settori produttivi.

 INFOFLASH/P.E. LABELLERS

P.E. LABELLERS S.p.A. è una delle più qualificate aziende produttrici di macchine etichettatrici a livello mondiale per i settori: alimentare/latte, beverage, vino/liquori, cosmetico, chimico, farmaceutico. La ns. gamma di produzione comprende etichettatrici che possono raggiungere velocità da 2.000 a 72.000 bph e adatte all’applicazione di etichette pretagliate e da bobina, con tipologia di applicazione a colla a freddo, autoadesiva e a colla a caldo.  Per conoscere meglio la nostra gamma di etichettatrici, vi invitiamo a visitare il nostro sito internet all’indirizzo www.pelabellers.it

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO P.E. LABELLERS

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

nove + 10 =