Pinterest LinkedIn

Gruppo FLO, marchio storico specializzato nella produzione di stoviglie e contenitori per alimenti, partecipa alla conferenza “Single Serve Capsule”, organizzata da AMI a Barcellona e presenta oggi, 28 settembre, il suo concetto di sostenibilità nel settore caffè: le capsule GEACalix Plus, compostabili e in grado di garantire prestazioni al top in termini di qualità di erogazione e di vera sostenibilità.

FLO, in ottemperanza con l’European Green Deal del 2019, ha portato avanti un percorso di ricerca e sviluppo che si basa su un concetto di sostenibilità a 360°: non solo attenzione ambientale, ma anche economica e sociale. Questo ha portato l’azienda ad anticipare la “Waste framework directive” emanata recentemente e che impone la raccolta differenziata dei rifiuti organici per tutti gli stati membri dal 2024, dettando di fatto la strategia per quel packaging in cui la contaminazione del cibo è ineliminabile, come le capsule caffè e le bustine del thé.

Secondo i dati presentati da AMI, nel mondo si consumano ogni anno 80 miliardi di capsule per il caffè, di cui il 34% in alluminio, il 4% in bioplastica e il rimanente 62% in plastica. Il 65% del consumo è in Europa dove sembra essere più forte la cultura del caffè – come in Italia – e dove, infatti, si concentra anche il 70% della produzione totale di capsule.

Le nuove capsule FLO sono prodotte unendo PLA Ingeo (biopolimero tecnico derivante da risorse vegetali rinnovabili) e pura carta in modo da massimizzarne le performance. Il corpo della capsula è in PLA per garantire la corretta rigidità e la resistenza alle alte temperature e pressioni, mentre gli strati superiore ed inferiore sono in carta per permettere una facile perforazione; inoltre, è stato inserito un dischetto – sempre in carta – sotto la flangia, per avere una perfetta compatibilità con il parco macchine ed evitare gocciolamenti. In questa configurazione ogni materiale performa al meglio.

Tazio Zerbini, direttore R&D di Gruppo FLO

“Una delle sfide principali quando si parla di capsule compostabili, oltre alla realizzazione di un prodotto performante, è certamente il prezzo – commenta Tazio Zerbini, direttore R&D di Gruppo FLO – Occorre cioè trovare un sottile equilibro tra sostenibilità economica e alte prestazioni in termini di qualità erogata. In Flo lo abbiamo ottenuto eliminando le complessità e i costi legati alla barriera multimateriale, spostando la funzione di barriera all’ossigeno e all’umidità sul packaging secondario. Così, non solo si riducono notevolmente i costi, ma aumenta anche la shelf-life del prodotto che grazie al packaging esterno può tranquillamente arrivare fino ai due anni”.

L’ultima generazione di capsule compostabili sviluppate da Flo rappresenta la sintesi che permette di garantire prestazioni al top sia in termini di qualità di erogazione che di vera sostenibilità economica, in grado di garantire il giusto prezzo senza rinunciare ad una resa eccellente del caffè in tazza.

+ INFO: www.flo.eu/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

tre × 1 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina