Pinterest LinkedIn

Dopo i prodotti biologici e/o a kilometro zero, nei distributori automatici arrivano anche i parafarmaci. Cda, azienda di Talmassons (Ud) attiva nel settore della distribuzione automatica, ha annunciato l’ampliamento della propria offerta con l’inserimento di prodotti farmaceutici da banco all’interno dei distributori automatici. Così Cda, che in Friuli Venezia Giulia ha aperto per prima i bar automatici Punto Pausa ed ha inserito all’interno della gamma dei prodotti anche alimenti dietetici e biologici, ha deciso di allargare il proprio raggio d’azione per andare incontro alle necessità degli utenti della distribuzione automatica. Obiettivo dichiarato è quello di realizzare un distributore automatico completamente dedicato all’erogazione di prodotti farmaceutici di prima necessità, con la possibilità, nel tempo, di diversificare ulteriormente l’offerta, senza limiti.

GuidaonLine Vending Italia Beverfood Guida Distribuzione Automatica

CDA da oltre 30 anni in Friuli Venezia Giulia, installa e gestisce direttamente distributori automatici di vari generi alimentari rispettando i più severi standard di qualità e certificazione europee. La C.D.A. è un’azienda che installa e gestisce direttamente un servizio di ristorazione tramite propri distributori automatici, che vengono concessi in comodato d’uso gratuito in quanto, per il loro utilizzo, non viene richiesto alcun canone. La C.D.A. ha scelto la certificazione volontaria quale sinonimo di serietà e professionalità. La società friulana, diretta da Fabrizio Cattelan, opera per soddisfare le aspettative qualitative della clientela, offrendo prodotti di qualità garantiti e controllati. E’ stata la prima azienda del Triveneto nel settore della distribuzione automatica, a svolgere un servizio di distribuzione automatica certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000 con l’ottenimento del certificato n. SQ 00433 rilasciato dal CSICERT il 04/09/2000. on 60 dipendenti, 43 automezzi, 4.200 distributori automatici, 2.500 clienti attivi fra cui 600 serviti quotidianamente in tutto il Nordest d’Italia, Cda ha raggiunto nel 2011 un fatturato di circa otto milioni di euro con un incremento di+10% sul 2010. Fra i nuovi progetti introdotti da Cda spicca il progetto Wellness Division, area dell’azienda dedicata a contribuire concretamente alla diffusione di un corretto stile di vita anche in occasione di pause pranzo e spuntini quotidiani. La divisione wellness è fortemente concentrata nella selezione di alimenti provenienti da agricoltura biologica, rigorosamente certificati e in linea con le più attuali direttive in fatto di alimentazione e salute, per “caricare” i propri distributori.

+info: www.foodweb.it/2012/01/cda-farmaci-otc-nel-vending-food/www.cdacom.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

1 × quattro =