0
Archivi

Gennaio 2012

Browsing

Sono aperte le iscrizioni alla 8a edizione del corso di formazione “COME DIVENTARE BIRRAIO”. Il corso si terrà dal 26 al 30 marzo 2012 e sarà articolato in due parti: nei primi 3 giorni ci saranno lezioni teoriche in aula (8 ore al giorno, 4 mattina e 4 pomeriggio), mentre, negli altri 2 giorni, si svolgeranno prove pratiche ed esercitazioni (3 mezze giornate a gruppi di persone). La parte teorica tratterà le materie prime, la tecnologia di produzione e gli aspetti gestionali; quella pratica consisterà in 3 attività di degustazione tecnica, analisi chimiche-fisiche-microbiologiche e produzione sul nostro impianto pilota da 100L.

L’alleanza tra Fiere di Colonia, Fiere di Parma e Federalimentare rappresenta una grande opportunità per le aziende alimentari italiane che vogliono entrare in nuovi mercati esteri. L’annuncio dell’alleanza strategica tra Koelnmesse (organizzatrice della più grande fiera alimentare del mondo, Anuga) e Fiere di Parma insieme a Federalimentare/Confindustria (Federazione italiana delle industria alimentari), questi ultimi co-organizzatori di Cibus, la più grande esposizione di prodotti made in italy al mondo, è stato dato nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri a Colonia (Germania), all’interno del Salone del dolciario “ISM”.

Il Gruppo De’ Longhi ha conseguito nel 2011 ricavi consolidati per circa € 1.800 milioni, in crescita del 10,8% rispetto al precedente esercizio, Nel quarto trimestre i ricavi sono stati pari a circa € 614 milioni, in crescita di circa il 10,3% rispetto alo stesso periodo dello scorso anno.. Nonostante il rallentamento del mercato europeo dei piccoli elettrodomestici nell’ultima parte dell’anno, il quarto trimestre ha visto una buona ripresa della dinamica dei ricavi di Gruppo, rispetto al terzo trimestre, grazie alla forza del portafoglio prodotti e alla protezione fornita dalla diversificazione geografica. In crescita ambedue le divisioni Household e Professional, il cui fatturato su base annua è aumentato rispettivamente dell’ 11,3% e dell’8,8% circa.

Simply Italian Great Wines, il brand di Iem dedicato alla promozione del vino italiano sui mercati internazionali, sbarca per la prima volta in Messico, secondo mercato per il vino italiano nell’America del Sud, dopo il Brasile, che ha registrato negli ultimi cinque anni un aumento dei consumi di vino del 60%. L’Italia si colloca oggi al sesto posto tra i Paesi esportatori con 1.626.126 litri (2.168.168 bottiglie) e una quota di mercato pari all’8,13% e risulta il primo esportatore per quanto riguarda lo spumante che rappresenta, da solo, il 25%, delle esportazioni di vini italiani in Messico. Le bollicine tricolore si sposano bene, infatti, alle condizioni climatiche del Paese (caldo-umido per la maggior parte dell’anno) e si inseriscono con disinvoltura nelle tradizioni culinarie messicane. Negli ultimi anni in Messico si è registrata una crescita costante dei consumi di vino soprattutto da parte dei giovani e delle donne che iniziano a preferirlo alla birra e alla tequila, considerate le bevande nazionali.

Il pubblico dell’enoturismo è sempre più giovane, con il 70 per cento degli ospiti tra i 30 e i 50 anni; e’ sempre più connesso, con circa due terzi della domanda che sceglie le proprie destinazioni attraverso il web. Soprattutto è sempre più in grado di alimentare flussi destagionalizzati. Viaggia in coppia o in un gruppo di amici e cerca un’offerta integrata che al vino abbini cultura, sport, natura e benessere. Visita le cantine tutto l’anno, non solo nel periodo estivo, dove spende fino a 100 euro. E’ questo l’identikit dell’enoturista tracciato nell’indagine CST- Movimento Turismo Vino “Il volto dell’enoturista oggi”, condotta sulle cantine del Movimento.

Dopo i prodotti biologici e/o a kilometro zero, nei distributori automatici arrivano anche i parafarmaci. Cda, azienda di Talmassons (Ud) attiva nel settore della distribuzione automatica, ha annunciato l’ampliamento della propria offerta con l’inserimento di prodotti farmaceutici da banco all’interno dei distributori automatici. Così Cda, che in Friuli Venezia Giulia ha aperto per prima i bar automatici Punto Pausa ed ha inserito all’interno della gamma dei prodotti anche alimenti dietetici e biologici, ha deciso di allargare il proprio raggio d’azione per andare incontro alle necessità degli utenti della distribuzione automatica. Obiettivo dichiarato è quello di realizzare un distributore automatico completamente dedicato all’erogazione di prodotti farmaceutici di prima necessità, con la possibilità, nel tempo, di diversificare ulteriormente l’offerta, senza limiti.

Anche quest’anno Dibevit Import, leader in Italia nell’importazione e nella distribuzione delle migliori birre provenienti da tutta Europa, è tra gli sponsor del “Forum Consumi Fuori Casa”. Iniziativa promossa da Fiera Milano Editore e da Bain & Company, il Forum è giunto alla sua terza edizione e dall’8 al 10 febbraio riunisce a Villa Erba (Cernobbio) gli stati generali dell’industria di marca, della distribuzione di bevande e dei consumi fuori casa. Quest’anno il Forum, dopo il successo delle prime due edizioni, è ancora più ricco di novità: si svolge all’insegna della massima interazione tra partecipanti e relatori, del coinvolgimento diretto dei diversi attori della filiera e della condivisione, grazie a social media, web TV e Epaper. In quanto a novità, Dibevit non sarà da meno. In occasione del Forum Dibevit Import presenta al pubblico 4 nuove birre speciali che vanno ad arricchire il suo portfolio clienti: De Koninck, De Koninck Triple D’Anvers, Blanche de Silly e Thwaites Smooth
(nell’immagine Davide Daturi, CEO Dibevit Import, davanti a numerose specialità distribuite dall’azienda)

Dal Castello di Collelungo a Lugano: i vini di Cantina Conti Faina conquistano la Svizzera. Tutti i prodotti dell’azienda umbra sono infatti disponibili anche sul mercato elvetico grazie alla collaborazione con l’agenzia di importazione TTC Sourcing. Un traguardo importante, considerando che la Svizzera rappresenta uno dei mercati di riferimento in Europa per l’export del vino italiano. Per festeggiare degnamente questo nuovo risultato, e far degustare al pubblico la migliore produzione della Cantina di Collelungo, nella serata di mercoledì 25 gennaio i vini di Conti Faina sono stati i protagonisti del “wine aperitive” dedicato ai clienti V.I.P. del NYX LOUNGE, locale di tendenza molto noto a Lugano.

Il dolce stil novo italiano incontra la tradizione romantica cubana con il cocktail Havana Club Old Rose Daiquiri. Come ogni anno arriva San Valentino, il giorno dedicato a tutti gli amanti, dai più teneri ai più passionali. Quale migliore modo di festeggiarlo se non sorseggiando un delizioso cocktail rosso come la passione, fresco come la neve d’inverno, dolce come un profondo bacio, delicato come petali di rose. Havana Club Old Rose Daiquiri è il cocktail per il San Valentino 2012 dove vellutati petali di rose rosse si fondono armoniosamente alle note di vaniglia, bosco, frutta secca, spezie e chiodi di garofano di Havana Club Añejo 7 Años, per un indimenticabile momento di piacevole dolcezza.

Heineken® invita a un primo appuntamento destinato a diventare leggenda! Da venerdì 27 gennaio, è on air nelle principali sale cinematografiche italiane “The Date”, il secondo soggetto della campagna internazionale di Heineken “The Legend”. Come il primo spot “The Entrance”, vincitore nel 2011 del prestigioso Clio Awards, anche “The Date” firmata “Open Your World” che, attraverso tutte le attività di marketing, esprime la personalità aperta e internazionale del brand. Firmato dall’agenzia Wieden+Kennedy Amsterdam e diretto da Fredrik Bond, lo spot è un concentrato di pura energia che ripercorre le tappe salienti di un primo appuntamento reso glamour e mozzafiato grazie alle gesta dell’accattivante protagonista Guillaume Dolmans, che cerca di fare colpo sull’affascinante Samantha Rex. Nelle atmosphere di una Londra cosmopolita, l’appuntamento si svolge sulle note del celebre brano degli anni Sessanta “Jaan Pehechaan Ho” cantato dalla star di Bollywood Mohammed Rafi nel film indiano Gumnaam e reinterpretato, in questa occasione, dall’artista inglese Paul Kissaun.

Philips ha annunciato la vendita della propria quota del 50% di proprietà sulla marca Senseo al suo partner statunitense Sara Lee, ch finora deteneva l’altro 50% di proprietà. In tal modo Il gruppo Sara Lee sarà ora l’unico proprietario del marchio Senseo, che firma le cialde monodose di caffè e le relative macchine per l’estrazione. Il valore della transazione è di 170 milioni di euro. La transazione dovrebbe concludersi nella prima metà del 2012. Proseguirà tuttavia la collaborazione tra i due gruppi; Philips, infatti, continuerà a produrre e a fornire a Sara lee le macchine del caffè per il sistema Senseo per la durata dell’accordo che si concluderà nel 2020. Con questa operazione Sara Lee punta ad espandersi ulteriormente in nuovi mercati e segmenti di prodotto che mostrano tassi di crescita a due cifre.

Arriva dalla Germania la nuova lattina eco-friendly in cartone. La rivoluzionaria lattina è stata progettata dall’azienda tedesca Keienburg GmbH e promette un nuovo approccio maggiormente ecologico nella produzione di contenitori per le classiche bibite gassate. Il materiale in questione, uno speciale cartone multistrato, è stato lanciato alla fine del 2011 come una possibile alternativa ai comuni materiali finora impiegati nella fabbricazione di lattine, che si prospetta adatta per contenere bevande addizionate di anidride carbonica e succhi di frutta, ma anche tè, caffè ed energy drink Lo speciale cartone sarebbe facilmente adattabile alle macchine già utilizzate per la creazione di lattine in alluminio, con l’aiuto di alcune semplici ed opportune modifiche, atte a semplificare le operazioni di assemblaggio da effettuarsi utilizzando il nuovo cartone multistrato.

La qualità assume la massima importanza soprattutto nel caso di succhi premium dal prezzo medio-alto o di speciali bevande miscelate a base di latte. Per questi due segmenti di prodotti la Krones AG di Neutraubling (Germania) ha sviluppato un procedimento che considera con coerenza tutti gli aspetti qualitativi dalla produzione all’imbottigliamento e che, quindi, consente di lavorare con la massima delicatezza anche succhi e bevande miscelate a base di latte contenenti pezzetti di frutta interi. Per mantenere la struttura dei pezzetti di frutta e evitare costose perdite di prodotto è necessario che il succo o la bevanda miscelata a base di latte e i pezzetti di frutta vengano separati nettamente già in fase di processo. Il succo o la bevanda miscelata con latte, quindi, vengono trattati con un processo a sé, mentre i pezzetti di frutta grandi fino a 10 x 10 x 10 millimetri vengono pastorizzati a parte in uno scambiatore di calore a tubi separato con tubi interni con alettatura a eliche incrociate.

Interbrau porterà all’Expo Riva Hotel tante “ospiti” provenienti dal Belgio, Inghilterra, Italia, Germania.. birre che Interbrau importa e distribuisce, e che rappresentano l’eccellenza delle Birre Speciali non solo in Italia, ma nel mondo. Tra le tante saranno presenti anche la Ettaler, storica birra della abbazia di Ettal dal colore dorato e una schiuma fine. La Ettaler al naso ricorda una certa cremosità, dal cui fondo fruttato di banana emergono piacevoli note maltate. Il gusto amabile si presenta dotato di un corpo pieno e ricco, subito equilibrato da una lieve nota erbacea che cede il posto al malto caramellato nel finale elegante.Una birra consistente, ma estremamente beverina, facile da approciare ed equilibrata, che accompagna alla perfezione i formaggi stagionati e il maiale arrosto, anche nelle sue varianti più fantasiose.

Il consumo moderato di birra sembra poter diminuire l’incidenza di Parkinson diversamente dai superalcolici Un consumo moderato di birra riduce il rischio di sviluppare il Parkinson. A sostenerlo è un gruppo di ricercatori americani del National Institute of Environmental Health Sciences, nel Nord Carolina, che ha presentato i dati all’ultimo meeting annuale dell’American Neurological Association. Secondo il team statunitense un moderato consumo di birra può ridurre la probabilità di sviluppare Parkinson. Gli autori dello studio sono partiti dal fatto che al momento ci sono poche evidenze scientifiche che considerano il rapporto tra consumo delle diverse bevande alcoliche e lo sviluppo del Parkinson.

Drappier, distribuito in esclusiva sul territorio nazionale da Partesa, è l’unico champagne ad essere sorseggiato nella prestigiosa location The Cube by Electrolux fino al 26 aprile 2012. Una scelta non casuale. La maison di champagne francese, infatti, vanta oltre 2 secoli di storia e fonda il suo prestigio su raccolti regolari e uve di grande pregio. Il risultato è tutto nei calici: perlage fini e sottili, tonalità dorate e aromi pieni. I 40 ettari della zona di Urville sono composti per il 70% da Pinot Noir, per il 15% da Chardonnay e per un altro 15% da Pinot Meunier, il che assicura un buon equilibrio negli assemblaggi delle cuvée. The Cube è un cubo di cristallo di 140 metri quadrati in piazza Duomo con un panorama mozzafiato sulla cattedrale in cui si vive un’atmosfera intima ed unica.

Numerosi studi hanno rilevato un’associazione inversa tra il consumo di tè verde ed il rischio di Ictus, deficit cognitivo, depressione e Osteoporosi. Dato che queste condizioni costituiscono le principali cause di disabilità funzionale, è plausibile ritenere che il consumo di tè verde possa contribuire alla prevenzione della disabilità. Per verificare tale ipotesi è stato condotto il presente studio prospettico, che ha coinvolto 13.988 giapponesi con più di 65 anni cui veniva chiesto di compilare appositi questionari al fine di rilevare abitudini legate al consumo di tè verde e allo stile di vita.

Al ristorante si beve meno per colpa dei limiti imposti dalle normative antialcol, per la crisi e perché cambia l’approccio dei clienti al vino. deguare lista dei vini e modalità di offerta diventa quindi importante, ma bisogna scegliere strategie di lungo periodo perché alla fine l’ultima parola è sempre quella del consumatore. ini semplici, leggeri e di prezzo medio, al calice o in bottiglia di piccolo formato: è questa la strada per soddisfare i clienti dei ristoranti? Sì, almeno secondo gli operatori intervistati per l’appuntamento settimanale di “Aspettando Vinitaly”. Al ristorante “il cliente che guida si preoccupa di non superare i livelli consentiti di alcol – spiega Paola Bertinotti del ristorante Pinocchio di Borgomanero in provincia di Novara – e questo inevitabilmente coinvolge tutti i commensali. Per questo da molti anni chiedo ai produttori vini a 12,5 gradi e adesso dovranno per forza arrendersi all’evidenza”. “Bisognerebbe diffondere ancora di più il consumo di vino al calice e quello dei piccoli formati” sottolinea Marina Cvetic, della cantina Masciarelli, ma non si tratta di una strategia difensiva; è piuttosto un adeguamento ai nuovi modi di consumare.

Se è vero che esistono degli abbinamenti privilegiati tra cibo e vino, è altrettanto vero che esistono delle affinità elettive tra questi e il CAFFÈ. Il patrimonio enogastronomico italiano trova la sua naturale collocazione in SENSOFWINE, la rassegna giunta alla settima edizione, dedicata alla valorizzazione delle eccellenze della cucina italiana, e la storica torrefazione Caffè Haiti Roma prenderà parte in qualità di sponsor a questo prestigioso evento, che si svolgerà dal 26 al 29 Gennaio presso l’austero Palazzo dei Congressi a Roma.

La macchina espresso si può definire la “pentola” in cui nasce l’espresso, sulla quale, a fine cottura, si depositano i residui del cibo: nessuno si sognerebbe di cuocere una portata in un tegame sporco! E nessuno dovrebbe erogare un espresso da una macchina nella quale da giorni si accumulano residui di grassi, depositi carboniosi e incrostazioni: lo “sporco” che il caffè rilascia a ogni estrazione. Se non vengono rimosse periodicamente, queste sostanze irrancidiscono, alterano il gusto della bevanda e impediscono la corretta estrazione e il buon funzionamento dell’apparecchiatura, perché ostruiscono i fori del gruppo erogatore e dell’elettrovalvola di scarico.

Unionbirrai, la storica associazione culturale che da oltre 13 anni si occupa dei piccoli produttori di birre artigianali (microbirrifici, brew pub), allarga ora i propri interessi a nuove categorie di soci professionali, diversi dai produttori. Ciò al fine di coinvolgere il più possibile tutti coloro che hanno a cuore il mondo della birra artigianale e di qualità. Chi sono i “Soci Professionali non produttori”? Tutte le aziende e i professionisti che operano a vario titolo nel mondo della Birra Artigianale Italiana e che con il loro operato sostengono il successo commerciale della birra artiginale. Si parla quindi di pub e pubblici esercizi in genere, che abbiano tra le proprie referenze birre prodotte dai birrifici artigianali, si parla di distributori, di consulenti e di produttori di impianti produttivi e di mescita.

Roberto Jarrín, 46 anni, è il nuovo Chief Executive Officer di Birra Peroni, azienda italiana parte del Gruppo multinazionale SABMiller. JarrÍn, nato in Brasile e cresciuto in Ecuador, giunge in Birra Peroni dopo importanti esperienze internazionali in USA, Messico, Guatemala, Perù e Venezuela.Laureato con lode in Ingegneria Chimica presso il Florida Technology Institute, JarrÍn inizia la sua carriera professionale in Procter & Gamble, dove lavora per 10 anni prima nel Dipartimento di Ricerca e Sviluppo, poi nella divisione Marketing. Nel 2001 si sposta in Frito Lay presso PepsiCo Co. in Guatemala dove ricopre il ruolo di Direttore Marketing e Organized Trade. Nel 2007 JarrÍn entra nel Gruppo SABMiller come Vice-President Marketing di Cerveceria Nacional in Ecuador e nel 2009 assume l’incarico di Managing Director e Presidente della Cerveceria Nacional CN S.A. Nel dare il benvenuto a Roberto JarrÍn, il Consiglio di Amministrazione di Birra Peroni esprime un sincero ringraziamento ad Alfonso Bosch, che lo ha preceduto, per la sua capacità di visione e la leadership appassionata che ha dimostrato, augurandogli i migliori successi nel suo nuovo incarico all’interno del Gruppo SABMiller

Cuzziol Spa e Badia a Coltibuono hanno siglato un accordo relativo della distribuzione in esclusiva dei prodotti dell’azienda toscana. Per Cuzziol Spa essere uno dei player più interessanti del mercato della distribuzione dei vini di grande qualità significa essere alla ricerca continua, mantenersi curiosi senza mai tralasciare la voglia di nuovo ma sempre con un obiettivo ben determinato: l’espressione del terroir.L’incontro con un’azienda così affermata come Badia a Coltibuono era naturale. Badia a Coltibuono, espressione eccellente del Chianti Classico, si appoggerà alla rete Cuzziol per la distribuzione dei suoi vini su tutto il territorio italiano.

Il “Salotto delle anteprime”, i “Wine tasting”, l’“Angolo della Grappa” e i “percorsi sensoriali”, sono le novità che caratterizzeranno l’edizione SensofWine 2012 dal 26 al 29 gennaio al Palazzo dei Congressi dell’Eur. Oltre 300 aziende vitivinicole distribuite in 3.000 mila quadri dove sarà possibile degustare oltre 1000 vini d’eccellenza accuratamente selezionati da Luca Maroni.

Si è concluso ieri sera il Campionato Italiano Baristi Caffetteria, organizzato nell´area SIGEP Coffe, laureando la campionessa italiana 2012. Si tratta di Elisa Molle, 32 anni, mamma di un bambino e titolare del bar ´L´angolo del caffé´ di Frosinone. La sua ricerca sulle tostature ha letteralmente stregato la giuria. ´E´ una bella responsabilità . afferma la campionessa – rappresentare il mio paese nel mondo, ma lavorerò duro per fare un buon lavoro. Sono contenta e vorrei che a Vienna venissero anche i due baristi che si sono classificati dopo di me, perché per rappresentare al meglio l´Italia bisogna essere una squadra´. E´ la prima volta in undici edizioni che vince una donna. Per questo ACIB, Associazione Campionati Italiani baristi e SCAE, Specially Coffe Association of Europe, sono particolarmente orgogliose.

Ferrero S.p.A., in relazione alla crescita della domanda, ha progettato un sostanziale aumento ’aumento della produzione della linea di bevande a marchio Esathè. Il gruppo piemontese, leader nel settore dolciario, ma anche leader nel settore del tè freddo, ha presentato alla Provincia di Cuneo uno Studio di impatto ambientale relativo al progetto di una nuova linea di produzione del famoso the alla pesca e al limone nello Stabilimento di Alba. Il progetto prevede l’installazione della linea produttiva 1 accanto alle altre tre già esistenti all’interno dello stabilimento albese, suddiviso in area F (produzione e confezionamento prodotti sterili) e area L (produzione e confezionamento pastigliaggi).Non ci sarà la costruzione di nuove strutture ma la modifica di un edificio esistente all’interno dove verrà rifatta la zona sterili composta da tre piani. In questa zona dello stabilimento albese la nuova linea dovrebbe impiegare 30 nuovi addetti suddivisi su diversi turni e dovrebbe produrre 493,4 quintali a turno, 148 tonnellate al giorno di prodotto. +INFO: http://www.targatocn.it/2012/01/19/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/ferrero-spa-amplia-la-linea-di-produzione-estathe.html

Dall’esperienza dello storico marchio della cioccolata Eraclea arriva una grande e irresistibile novità: Les Crêpes Eraclea! Non una semplice crêpe, perché con Eraclea Les Crêpes si fanno in quattro! Eraclea è riuscita a trasformare una squisita crêpe, in diverse basi che il barista può ricettare a piacere. Dal gusto classico a versioni più golose alla fragola, al cioccolato e al cremino: un’offerta unica e intrigante. Innovazione e diversificazione, due chiavi del successo Eraclea, hanno guidato la formulazione dell’offerta. Un mix solubile pronto per la miscelazione con l’aggiunta di solo latte, produce una crema omogenea facile da stendere sulla piastra per crêpes, ideale per essere farcita con guarnizioni dolci o creare proposte salate per la pausa pranzo. E dal gusto classico, i clienti Eraclea potranno ottenere crêpes profumate e gustose in tre varianti irresistibili. Inoltre, non è più necessario produrre la busta intera: con la macchina MultiMix, in pochi secondi, si prepara un impasto morbido e denso, perfetto e senza grumi anche per una sola porzione!

Il celebre ristorante, primo e unico a ricevere l’ambita terza stella Michelin al di fuori dell’Italia, sceglie Menabrea come unica referenza di birra italiana. Una conferma di qualità, una scelta di valore. Birra Menabrea entra in carta in uno dei migliori ristorante italiani all’estero, unico Tre Stelle Michelin, al di fuori del territorio nazionale: l’Otto e Mezzo di Hong Kong (www.ottoemezzobombana.com). La birra biellese valorizzerà ulteriormente le ricette ed i piatti dello chef Bombana serviti nel rinomato locale, evidenziandone il carattere e l’indiscussa qualità. La scelta di Menabrea come unica referenza italiana di birra aggiunge un ulteriore tassello al prestigio di un’Azienda che da più di 160 anni fa della qualità la sua unica bandiera.

Coca-Cola HBC Italia, il principale produttore e distributore dei prodotti a marchio The Coca-Cola Company, e Gardaland Park, il Parco Divertimenti più importante d’Italia e tra i maggiori in Europa, si uniscono per testimoniare il loro impegno fattivo verso l’ambiente, rispettando e preservando le risorse naturali del territorio. Attraverso la partnership avviata nel 2011, Coca-Cola HBC Italia e Gardaland Park hanno invitato i consumatori che si recavano al Parco a gettare le loro lattine vuote in una stazione di riciclaggio a forma di lattina gigante. Il riciclo delle prime 10.000 lattine raccolte ha consentito un risparmio di 1 tonnellata di CO2 non immessa in atmosfera con un notevole beneficio per l’ambiente. I risultati del primo anno di attività rappresentano solo l’inizio di una collaborazione che proseguirà anche nel 2012 con l’obiettivo di sensibilizzare e stimolare ulteriormente tutti i visitatori del Parco ad un comportamento più corretto e responsabile in tema di rifiuti, al loro recupero e riutilizzo. Con la nuova stagione, infatti, i punti per la raccolta differenziata delle lattine in alluminio saranno migliorati, offrendo così a tutti la possibilità di diventare i fondamentali collaboratori dell’iniziativa.

Sanpellegrino, grazie ai continui investimenti in ricerca e sviluppo, è la prima azienda al mondo ad introdurre sul mercato, dopo due anni di test, la tecnologia COATING nel settore delle acque minerali. L’adozione di questa tecnologia rappresenta un esempio concreto dell’eccellenza dell’industria italiana di cui Sanpellegrino fa parte e che, ancora una volta, si dimostra pronta a innovare per garantire la massima qualità dei suoi prodotti, simbolo del Made in Italy in tutto il mondo. S.Pellegrino, l’acqua minerale della stella rossa, ad oggi è distribuita in più di 120 mercati, bevuta da milioni di consumatori e presente nei migliori ristoranti in tutto il mondo grazie al suo unico e caratteristico perlage che la rende ambasciatrice dell’inconfondibile stile di vita all’italiana. Proprio grazie alle sue caratteristiche le esportazioni sono da sempre in continua ascesa e sono destinate a crescere ulteriormente grazie all’introduzione della tecnologia coating che consente all’azienda di raggiungere i mercati più lontani, garantendo una perfetta gasatura e la premium quality che contraddistinguono da sempre l’acqua S.Pellegrino.

Si è tenuta l’Assemblea generale degli oltre 1500 soci del Gruppo Mezzacorona che ha approvato il bilancio di gruppo che evidenzia un fatturato consolidato di 148,6 milioni di euro. E’ stata un’Assemblea certamente “storica” visto che dopo 40 anni di Presidenza Guido Conci (nella foto a destra) ha passato il testimone a Luca Rigotti (nella foto a sinistra), attuale Vice Presidente del Gruppo, dopo avere portato Mezzacorona da piccola cantina di borgata a diventare una delle principali aziende italiane del settore. Una lunga cavalcata di quattro decenni che hanno accompagnato una straordinaria trasformazione della vitienologia e della stessa agricoltura trentina e che hanno visto Mezzacorona sempre proiettata nell’innovazione e nella realizzazione di grandi progetti. Su tutti, valga citare la “Cittadella del Vino”, progetto simbolo della totale riprogettazione urbanistica di una zona industriale fortemente impattante sul territorio della Piana Rotaliana come l’area ex-Samatec, che proprio grazie alla “Cittadella del Vino” è diventata una delle location più interessanti e visitate del Trentino.

È Armando Serena il nuovo Presidente del Consorzio Tutela Vini del Montello e Colli Asolani. Lunedì 9 gennaio il neo eletto Consiglio di Amministrazione ha votato le cariche di Presidente e Vice Presidente per il prossimo triennio 2012/2015, mostrando coesione e positività che si sono confermate anche in un solido programma promozionale del Consorzio. Serena, nato a Montebelluna (TV) nel 1943 è il fondatore e l’attuale Presidente di Montelvini S.p.a., storica cantina di Venegazzù (TV) nel cuore del Montello e dei Colli Asolani e anche della cantina S. Osvaldo, situata nel comprensorio di Lison (VE).

Nella foto Armando Serena, Presidente del Consorzio Tutela Vini del Montello e Colli Asolani

San Benedetto si aggiudica per la terza volta il premio “Eletto Prodotto dell’Anno”, categoria acqua, con la sua linea dedicata all’acqua gassata. E’ un modo entusiasmante di iniziare un nuovo anno. Con Acqua Minerale San Benedetto Frizzante e Leggermente Frizzante il gusto prende una nuova forma. Il piacere delle bollicine e l’eleganza della bottiglia da 1,5L hanno convinto i consumatori ad assegnare alla grande azienda veneta il premio “Eletto Prodotto dell’Anno 2012”, per il terzo anno consecutivo. Il premio, promosso dalla società Marketing e Innovazione Italia, viene attribuito sulla base di un’indagine che TNS Italia svolge su un campione di oltre 12.000 italiani.

Il caffè è considerata la miscela divina per eccellenza e l´Italia ha il pregio di aver fondato la cultura dell´espresso e di aver inventato il macina caffé e la macchina per farlo. Eppure, dietro a questa bevanda che al SIGEP di Rimini Fiera sta assumendo sempre più peso, c´è ancora di più. Ne è convinto Francesco Sanapo, per due anni consecutivi (2010 e 2011) Campione mondiale baristi. 32 anni, pugliese, Sanapo è ormai il punto di riferimento mondiale per quanto riguarda il caffé. ´Servono curiosità e cultura per poter fare un buon espresso, non basta schiacciare il bottone della macchina. Non è vero che tutti lo sanno fare bene. Ricordiamo che il caffé è fondamentale per la cultura e anche per l´economia dei nostri bar´. Il caffé in effetti è la seconda bevanda più venduta nel mondo, ed è il prodotto piè diffuso dopo il petrolio.

Ancora un primato a Sigep, il 33° Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali in corso a Rimini Fiera. Dopo il cioccolatino più grande del mondo, ecco la caffettiera più piccola del mondo. 19 millimetri di altezza e divisibile in 5 pezzi come una qualsiasi moka. Bastano 10 gocce d’acqua che s’inseriscono con una siringa nell’apposito bollitore e pochi granelli di caffè macinato. Si chiude il tutto, si prende un accendino e in 25 secondi il caffè più ristretto del pianeta è pronto. Da versare, naturalmente, nell’apposita mini tazzina. La mini moka è opera di Pietro Marmo, pavese, orafo dall’età di 15 anni che, da qualche anno, ha iniziato a lavorare nel settore del caffè. “Mi sono accorto che mancavano opere di oreficeria nel settore e ho iniziato a realizzarle io”, racconta. Ecco allora i primi chicchi d’oro e diamanti, i braccialetti e i ciondoli a tema. È subito un successo. Tra le opere dell’artigiano è da segnalare anche la Collezione Pedrocchi, realizzata ad hoc per l’omonimo storico caffè padovano per i 150 anni dell’Unità d’Italia e i 180 anni del Caffè.

Agli amori appena sbocciati, a tutti coloro capaci di instillare una goccia di eternità nella quotidianità, ecco un dono d’amore che inebria i sensi, originale e tailor made. Perrier-Jouët Blason Rosé, definita recentemente dall’enologo Tom Stevenson “pura gioia”, è uno champagne legato in modo indissolubile al concetto di amore e passione: la storia della Maison è innanzitutto il frutto dell’unione tra Pierre Nicolas Perrier e Rose Adélaide Jouët. Romanticismo allo stato puro: gli innamorati potranno scegliere di accompagnarla con un bouquet su misura.

Scegli, regola e gusta, tre semplici gesti che racchiudono in sé l’autentica essenza di una macchina per il caffè che in realtà è molto più di questo. L’esperienza e la qualità del sistema multibeverage Nescafé Dolce Gusto incontrano il design e la tecnologia innovativa di Krups e DeLonghi per creare Genio Il tempo vola, ma una buona colazione o una gustosa pausa caffè sono le perfette alleate per affrontare con sprint ed energia le giornate. La pausa diventa pratica, veloce e ricca di gusto con Genio, la nuova macchina automatica Nescafé Dolce Gusto, il cui plus è nella funzionalità di un particolare sistema automatico per l’erogazione delle bevande. Il piacere del bar a casa propria, in pochi istanti, per un break gustoso e appagante.

Il capostipite del Prosecco conquista Roma: la storica casa spumantistica di Conegliano, Carpenè Malvolti, sarà infatti protagonista nella capitale dal 26 al 29 gennaio con Sensofwine, l’imperdibile evento-degustazione firmato Luca Maroni che darà la possibilità a tutti gli enoappassionati di assaggiare le prestigiose etichette inserite nell’Annuario dei Migliori Vini Italiani 2012. Tra i vini in degustazione, anche il Carpenè Malvolti Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extradry Tipico, che – grazie a una valutazione di 88 punti – si piazza al top della speciale classifica di Luca Maroni per il miglior vino secondo l’indice quali/quantitativo, aggiudicandosi tale Premio Speciale. La storica casa di Conegliano riceverà il premio durante la serata di Gala a Roma di giovedì 26 e sarà presente fino al 29 gennaio tra i migliori vini italiani dell’Annuario 2012 di Luca Maroni.

Sara Lee Corp. ha portato a termine la vendita delle attività foodservice caffè e tè in Nord America alla Società JM Smucker (detentrice di Folgers, il marchio di caffè leader nel retail USA) con una transazione interamente realizzata in contanti, per un valore di circa 350 milioni di USD. Le due aziende hanno inoltre stipulato un accordo a lungo termine di licenza e supporto per lo sviluppo cooperativo di tecnologie per il caffè liquido. Il foodservice bevande di Sara Lee nel Nord America impiega circa 690 persone, per un fatturato netto di circa 530 milioni di USD, in gran parte senza marchio .

A rendere speciali e veri le nuove bibite di Lurisia sono le materie prime, coltivate con metodi rigorosamente naturali, come nel passato, ponendo grande attenzione al territorio e alla sua vocazione. Nascono da agricolture storiche di zone tipiche, seguono ricette autentiche senza l’utilizzo di additivi, l’unico modo per restituire ad ogni sorso il gusto originale della tradizione. Quella delle bibite Lurisia è una famiglia che si allarga, oltre alle già note Gazzosa e Chinotto arrivano l’Aranciata e l’Acqua Tonica.

L’AssembleaGenerale di Cantine Riunite & Civ ha approvato il bilancio dell’Esercizio chiuso al 31 luglio 2011. La cooperativa, frutto della fusione, avvenuta nel 2008, tra Cantine Riunite di Reggio Emilia e Civ&Civ di Modena, conta oggi più di 2000 soci produttori di uve e 15 cantine associate in Emilia-Romagna e Veneto, ed ha chiuso l’esercizio con ricavi complessivi per 179,5 milioni di euro, con un miglioramento del 19% sull’esercizio precedente. Tra i dati più significativi del bilancio della cooperativa si evidenzia un patrimonio netto di 130,8 milioni di euro, pari al 44,3 % delle fonti, un EBITDA del 9,1%, con un margine operativo di 10,3 milioni, ed un cash-flow di 9,6 milioni. L’Assemblea ha inoltre rinnovato il Consiglio di Amministrazione con la conferma di Casoli Corrado in qualità di Presidente e di Rolando Chiossi come Vice Presidente.

L’aroma intenso della vaniglia, la dolcezza del latte e la croccantezza delle nocciole intere donano al palato sensazioni sublimi quando si assapora l’Uovo Pernigotti Nocciolato Bianco, l’ultima novità di Pasqua 2012 firmata Pernigotti. Il gusto di latte intero e vaniglia sorprende amabilmente risultando cremoso, delicato e goloso. Dopo il grande successo dell’anno scorso Pernigotti, lo specialista del pregiato cioccolato Gianduia, quest’anno festeggia la Pasqua con il lancio dell’Uovo Pernigotti Nocciolato Bianco, continuando la tradizione Pernigotti nel nocciolato. Dopo le versioni Nerogianduia e Orogianduia Nocciolato quest’anno la variante con il cioccolato bianco soddisfa le richieste del mercato, che sempre di più prende per la gola.

L’immagine del leader del Pd, ritratto da solo mentre scrive il testo del suo discorso davanti ad un calice di birra in un pub a Campo de’ Fiori (Roma), ha fatto il giro della rete. Sul web impazza ora il dibattito. E i commenti si dividono: autenticità della politica o solitudine? I fan del segretario sono molti. Approvano, condividono la foto sui social network, la rilanciano come nuovo simbolo di un partito che non perde il contatto con la realtà. “E’ perfetta, stona solo la birra: era meglio un bicchiere di Bonarda”. E ancora: “Mi sa che lo voto. Chi beve birra non può essere malvagio”. Ma numerosi sono anche i detrattori. “L’uomo senza qualità”, “Che tristezza”, “Prepara il discorso al bar perché da sobrio non ci riesce”.

La Sibeg srl, imbottigliatore esclusivo e distributore dei prodotti The Coca-Cola Company per la Sicilia, intende completare il proprio assortimento di bevande con l’Acqua Minerale, categoria strategica ai fini del servizio al punto vendita. L’azienda di Catania imbottiglia e distribuisce un ampio range di bevande. L’assortimento è incentrato sul segmento cole (con Coca-Cola, Coca-Cola Zero e Coca-Cola light), sul segmento aranciate (con Fanta, Fanta Limone e Fanta Zero) e sul segmento lemon-lime (con Sprite e Sprite Zero), in vari formati. Coinvolge anche altre categorie di bevande in fase di sviluppo con Powerade, Nestea, Burn e Kinley.

Dal 2005 al 2010 l’adozione di politiche di riciclo degli imballaggi in plastica ha portato benefici complessivi – economici, sociali e ambientali – stimati in 76 milioni di Euro per il settore PET Acque Minerali in Lombardia, pari al 9% del totale nazionale nello stesso periodo (853,6 milioni); 24,6 milioni di Euro derivati dalle attività di raccolta e riciclo delle bottiglie del Gruppo Sanpellegrino, pari al 18% del totale nazionale nello stesso periodo (138,4 milioni). Positivi i benefici anche in termini strettamente ambientali: si calcola che raccogliere e riciclare bottiglie in PET in Lombardia ha permesso di evitare 170.000 tonnellate di CO2 e 7 discariche. Inoltre sono state valorizzate materie prime seconde per un valore pari a 14 milioni di euro.

16.000 metri quadrati di superficie su quattro livelli, 14 ristoranti, sala congressi e spazio eventi: ecco in sintesi il nuovo Eataly che sarà aperto a Roma il prossimo 21 aprile, seguendo le orme degli altri nove Eataly di successo già aperti a Torino, Asti, Pinerolo, Monticello, Milano, Bologna, Tokio, Genova e New York. Il nuovo Eataly di Roma, il più grande fra tutti quelli finora aperti, disporrà anche di una grande enoteca, un microbirrificio, una produzione di mozzarella dal vivo, i ristorantini dedicati a carne, pesce, verdure, salumi e formaggi, pizza e pasta, gelateria, piadineria, paninoteca, pasticceria ai tavoli, un ristorante dedicato alla cucina laziale ed un inedito spazio dedicato alla friggitoria. La caratteristica principale che renderà Eataly Roma unico sarà la spettacolarità che potranno offrire i grandi spazi e le attività che si svolgeranno sui quattro livelli della struttura. Non mancheranno le aree didattiche, a cui da sempre Eataly dedica grande attenzione, con un nuovo sviluppo dei corsi che saranno diversi ad ogni piano.

La Caffita System S.p.A. di Gaggio Montano (BO), specializzata nella produzione di macchine e capsule per il caffè, è una delle aziende più esplosive nel settore: è passata in quattro anni da 40 a 195 dipeNdenti. Nel 2009 ha chiuso con 6 milioni di fatturato, nel 2010 erano 25, l’anno successivo 36,6 e quest’anno ha realizzato la cifra record di 68 milioni di euro. La proprietà dell’azienda ha allora deciso di festeggiare questI ragguardevoli risultati premiando i dipendenti con una busta paga in più (ribattezzata quindicesima). La Caffita System S.p.A. di Gaggio Montano diventa così una splendida eccezione nel magma di casse integrazioni e licenziamenti che dominano le pagine dei giornali di tutta Italia.

Il Padiglione 5 di Padova Fiere ospiterà dal 5 all’8 febbraio 2012 la quarta edizione di BIRRA NOSTRA (con apertura in anteprima il sabato 4 dalle 19.00 solo per il pubblico) in concomitanza a Tecno&Food, a sua volta il momento professionale più importante nel NordEst dedicato al mondo della ricettività. Su un’area di circa 3000 mq, BIRRA NOSTRA ospiterà molti dei migliori produttori italiani di birra artigianale e molto di ciò che ruota attorno al mondo birra per soddisfare chiunque intenda scoprire storia, curiosità e segreti della produzione della birra artigianale.

Ferrarelle, azienda imbottigliatrice titolare dei marchi Ferrarelle, Natia, Boario e Santagata, ha comunicato l’acquisizione -dalla multinazionale francese Danone- del marchio Vitasnella, relativamente alla categoria acqua minerali e bevande analcoliche, di cui la società Ferrarelle era già licenziataria dal 2005, l’anno in cui la società Ferrarelle (allora denominata Italaquae) fu venduta dalla multinazionale francese al gruppo Pontecorvo, attuale proprietario della nuova Ferrarelle SpA, I due gruppi continueranno la loro collaborazione distributiva sul mercato italiano e la rafforzeranno gestendo insieme il brand Vitasnella. (AGI 18.01.2012)

Una tazzina di caffè può racchiudere centinaia di particolari aromi (note di terra, fiori, cioccolato, etc.) e sapori (acido, amaro, dolce, salato o aspro). Il caffè evoca infatti infinite e diverse combinazioni, ma i professionisti dell’espresso che riescono ad identificare con esattezza le caratteristiche del caffè, hanno la possibilità di innalzare la qualità in tazza. Mr. Tracy Allen, fondatore e membro del “Brewer Behavior”, è atteso presso la Nuova Simonelli per realizzare una sessione del prestigiosissimo “Q-grade”, corso di altissima specializzazione relativo alla qualità del caffè espresso, in programma dal 30 Gennaio al 3 Febbraio prossimi. Il corso, della durata di cinque giorni, è orientato all’approfondimento di particolari temi quali: la classificazione del caffè, la torrefazione, l’analisi e la degustazione, e si avvale di un supporto teorico e tecnico tale da poter essere considerato dal torrefattore ed anche dal barista un’occasione di studio approfondito sul caffè, risorsa necessaria a cui per raggiungere l’obiettivo finale dello “speciality coffee”, ovvero la qualità.

Nescafé esprime il desiderio di cambiare e rinnovarsi degli italiani con il suo ultimo spot, firmato McCann Erickson Italia società leader nell’adv e parte di McCann Worldgroup “Change is good”, è questo il payoff che propone lo spot di Nescafé Caffè per Latte. Con un claim chiaro ed esplicito, Nescafé rilancia la sua campagna all’insegna del cambiamento positivo, un invito ad affrontare la giornata con un nuovo slancio e la giusta carica sin dalla colazione. Lo spot “Nescafé Caffè per Latte” infatti si articola nei formati da 30” e 15” e sarà in onda dal 22 gennaio all’ 11 marzo sulle principali emittenti televisive nazionali e locali, satellitari e del digitale terrestre, ma anche al cinema nelle principali sale. La storia dello spot è interamente giocata sui piccoli cambiamenti quotidiani e sul benessere interiore che questi possono portare. Una giovane e innamorata coppia decide di spezzare la routine quotidiana per vivere meglio le sue giornate, rivoluzionando le proprie scelteanche quelle che possono sembrare più banali.

Debutta alla Distilleria Nardini una novità importante che arricchisce e differenzia l’offerta di prodotto sul mercato e coinvolge tutta la gamma Nardini: dalla Grappa Bianca alla Riserva, dalla Tagliatella all’Acqua di Cedro. Storicamente, infatti, la Nardini si è sempre presentata con una gamma mono-formato da 1 L. Oggi, invece, propone una bottiglia da 70 cl e al tradizionale cartone da 12 sarà affiancato su tutti i canali quello più piccolo da 6. La riduzione del pack, e conseguentemente della battuta di cassa, traduce la volontà dell’azienda veneta di interpretare l’evoluzione dei consumi andando incontro alle esigenze dei vari tipi di consumatori, che nel contesto economico attuale hanno un potere d’acquisto ridotto e sempre più diversificato.

Attrice di primo piano è la Nuova Simonelli al Sigep di Rimini, non soltanto in qualità di espositore ma anche quale sponsor tecnico ufficiale: la macchina per caffè espresso Aurelia II T3 affiancherà i finalisti del campionato italiano per Baristi 2012 e del Campionato Latte Art. Una grande occasione per il team Nuova Simonelli impegnato sia nella presentazione dei nuovi prodotti al pubblico internazionale del Sigep sia nel dare il massimo supporto ai migliori baristi italiani, con la tecnologia più sofisticata al mondo, applicata alle macchine per caffè. La Nuova Simonelli è pronta a condividere le emozioni dei campionati italiani e ad accogliere i visitatori dell’evento fieristico presso la propria area espositiva (Pad A1- Stand 002).

La promozione e valorizzazione del vino italiano nel mondo si arricchisce di nuovi strumenti e opportunità grazie all’accordo strategico e operativo siglato oggi a Roma tra VeronaFiere e Unione Italiana Vini, che integrerà le competenze specifiche maturate dai due enti nel supporto all’internazionalizzazione delle aziende vitivinicole italiane. L’intesa ha una durata triennale (2012-2014) e prevede per il primo anno di svolgimento lo sviluppo di un’articolata serie di interventi di consulenza e comunicazione da parte di Unione Italiana Vini a supporto delle attività che VeronaFiere svolge nel corso dei Vinitaly World Tour. Grazie alla consolidata esperienza di UIV nell’interpretare e anticipare i bisogni delle aziende della filiera in fatto di promozione presso nuovi mercati, si opererà attraverso azioni di “monitoraggio dei bisogni” – soprattutto attraverso focus territoriali – e “soluzioni a misura d’impresa”. Obiettivo finale: delineare format di sviluppo del modello Vinitaly World Tour sempre più vicini alle necessità delle aziende e creare ed attivare reti di relazioni e partnership virtuose tra le aziende e i player del mercato, loro target di riferimento, grazie a un’articolata attività di comunicazione, informazione e formazione.

Kimbo è stata scelta dal TG3 edizione nazionale per un ampio servizio televisivo programmato mercoledì 18 gennaio 2012 nel corso della rubrica “Fuori TG” (in onda su RAI3 dalle ore 12,25 alle ore 12,50). Sarà uno speciale della testata televisiva tutto dedicato al caffè in cui l’azienda ha fornito il set ideale per illustrare le diverse fasi della produzione forte anche della sua storica capacità di incarnare la cultura italiana e, ancor piu’, napoletana di questa bevanda.Le telecamere della RAI hanno visitato la sede dell’azienda di Melito (NA) lunedì 16 gennaio, filmando l’arrivo dei chicchi di caffè da ogni parte del mondo, lo stoccaggio, la tostatura e tutta la lavorazione fino alla spedizione del prodotto confezionato, per terminare con i piccoli segreti per preparare con Moka o macchina per Espresso un caffè sempre perfetto. A commentare l’attività sono stati chiamati Simone Cavallo, Direttore Generale Kimbo, Johnny Frank Baldoni, responsabile della produzione e Domenico Gorgoglione, responsabile qualità.

Straordinaria partecipazione di Confida a Ipack-Ima, la fiera internazionale dedicata al mondo del confezionamento e dell’imballaggio che si terrà dal 28 febbraio al 3 marzo prossimi presso i padiglioni di Fieramilano a Rho. L’Associazione, oltre a essere presente con un proprio stand, organizza, venerdì 2 marzo, il convegno “Packaging for Vending”. Contestualmente Confida organizza il concorso “Packaging for vending” per premiare le migliori proposte di packaging per il vending.

Un’importante novità presentata da Acmi nel corso del 2011 è rappresentata dall’evoluzione del palettizzatore Compakt. Questo sistema, che può essere impiegato sia all’interno della “linea compatta” Acmi, sia nella configurazione stand alone su linee d’imbottigliamento tradizionali, consente un’elevata velocità di palettizzazione accompagnata da un ingombro molto contenuto e da una manutenzione minima. Il livello tecnologico del Compakt è tale per cui una volta programmato non necessita praticamente di alcun intervento di regolazione da parte dell’operatore, nemmeno per il cambio formato che viene gestito interamente tramite il pannello di controllo di tipo touch screen.

Nel 2011 si registra il record storico delle esportazioni di vino italiano nel mondo dove le aziende italiane hanno realizzato un fatturato stimato in 4 miliardi di euro, in aumento del 14 per cento rispetto allo scorso anno.E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti sulla base degli andamenti rilevati dall’ Istat nel commercio estero dei primi nove mesi del 2011. Il vino si classifica come la voce piu’ importante dell’export agroalimentare nazionale con oltre la metà del fatturato all’estero che – sottolinea la Coldiretti – viene realizzato nei Paesi dell’Unione europea dove si registra un aumento in valore del 13 per cento, con la Germania in testa tra i paesi comunitari che apprezzano il vino Made in Italy.

L’Agrumance Tea è un’esclusiva miscela creata da Twinings con raffinati tè neri, sapientemente arricchita da un melange di agrumi, particolarmente profumato e dissetante. Il sapore leggero e delicato, fresco e appagante, evoca quello della famosa marmellata inglese alla arance amare, con cui trova un ottimo abbinamento. Per assaporarlo al meglio si suggerisce di berlo al naturale, eventualmente con zucchero o miele. Delizioso anche freddo. Il tempo di infusione adeguato è di 3-5 minuti. La miscela è disponibile in confezione da 25 filtri da 2 gr ciascuno.

Un nuovo ingresso in Paradiso. Enrico Brignano sarà il nuovo protagonista del “Paradiso Lavazza” Lavazza, in collaborazione con l’agenzia Armando Testa ed in sintonia con la sua tradizione pubblicitaria, ha dunque scelto un artista molto amato dal pubblico italiano che si distingue per l’umorismo irresistibile e coinvolgente, come dimostrano i teatri che registrano sempre il tutto esaurito nelle sue trionfali tournée e i suoi divertenti video, tra i più cliccati sul web. La sua carica di simpatia e la sua comicità porteranno in Paradiso nuove e divertenti avventure, permettendo un naturale sviluppo della campagna più famosa d’Italia. Enrico Brignano, che non ha mai accettato fino ad oggi di diventare testimonial in pubblicità, è stato conquistato dalla simpatia del “Paradiso Lavazza” e dal caffè che ama particolarmente. Gli spot della campagna con Enrico Brignano saranno on air a partire da marzo 2012.

Pensata per soddisfare i clienti più esigenti e i palati più raffinati, arricchisce la linea top della Mionetto una nuova linea di distillati “Le Eccellenze Ambrate” firmata Giuseppe Romano Brotto, il marchio le cui origini risalgono al 1920 e acquisito dalla storica Cantina di Valdobbiadene nel 2002, che ha saputo guadagnarsi negli anni una clientela affezionata ed attenta, capace di apprezzare le sfumature aromatiche di prodotti di eccellenza.Tre le nuove grappe proposte: Tor d’Ambra, Tabà e Grappa Amarone Riserva. Dedicate esclusivamente al mercato della ristorazione si distinguono ciascuna per la loro particolare personalità. Aromi e sentori di straordinaria ricercatezza che offrono un’esperienza gustativa intensa, data dal sapiente e raro abbinamento tra vinacce ricavate da vitigni autoctoni del nord e sud Italia, o dalla distillazione di vinacce di uve da cui si ricava il vino Amarone.

La Birra di Franciacorta, offerta dal marchio Major Luxury Selection della Cantina Majolini, è una piacevole novità. 18.80 è una Birra realizzata dal Birrificio Artigianale della Franciacorta (www.badef.it) con 18% di malto d’orzo e luppolo, 80% di acqua, e 2% di altre spezie, che danno alla sua leggerezza un retrogusto fresco e erbaceo. È fatta con una prima fermentazione a bassa temperatura seguita da una rifermentazione in bottiglia ad alta temperatura. Realizzata con un metodo del tutto simile alla produzione del Franciacorta, questa birra è la testimonianza di come si possa realizzare un prodotto veramente artigianale secondo i ritmi e le tradizioni di una terra vocata al vino e al buon bere.

La Linea Verde prosegue l’investimento nel settore delle bevande fresche con DimmidiSì, proponendo ora la nuova Spremuta Fresca Mandarino dall’eccezionale e distintivo profilo organolettico che la contraddistingue e la fa essere “fuori dal coro”. Forte di questa identità la Spremuta Fresca Mandarino DimmidiSì ha le carte in regola per riscontrare un grande apprezzamento e rinforzare il giro d’affari nel settore delle bevande fresche. E’ puro succo naturale ottenuto dalla spremitura di mandarini freschi provenienti da agrumeti siciliani. È senza coloranti, senza conservanti e senza l’aggiunta di acqua, zuccheri ed aromi. 100% mandarino spremuto pronto da bere in una confezione da 250 ml, monoporzione molto pratica e adatta al consumo “on the go”.

Al ristorante «i consumatori non ne potevano più di vini tutti struttura e alcol. Quelli, per intenderci, che quattro persone a tavola durante una cena non riescono a finire. Ne è convinto Giorgio dell’Orefice, giornalista di Agrisole – Il Sole 24 Ore, ma non è il solo a pensarla così tra gli operatori della filiera intervistati da Vinitaly. È questa l’altra faccia della crisi, quella che di fronte alla necessità di ridurre i costi diventa un’opportunità per alleggerire la cantina: “La maggiore coscienza si riflette anche su una corretta gestione del magazzino e sulla sua rotazione – dice Corrado Mapelli, direttore commerciale del Gruppo Meregalli –, portando il ristoratore a rinunciare alle etichette che non sono particolarmente vendute o richieste e a concentrare la propria offerta”.

Mondo accademico e Acqua Minerale si uniscono in un connubio perfetto per promuovere creatività e idee sull’importanza della risorsa idrica quale bene indispensabile per l’intero Pianeta. Con questo spirito il Premio Sanpellegrino Campus intende valorizzare il patrimonio di conoscenze, esperienze e talento portato in dote dai giovani universitari, ambasciatori di ricerca e innovazione. Una giuria di esperti composta da giornalisti del settore, docenti accademici e membri interni al Gruppo vaglierà le tre migliori tesi che hanno indagato il complesso mondo dell’acqua minerale nei suoi vari ambiti e sviluppato idee che mettono al centro la risorsa idrica come volano di crescita economica, sociale e culturale.

Spumador, azienda leader in Italia nella produzione e nell’imbottigliamento di soft drink e acque minerali, sarà presente al padiglione 26 – Stand C41 della fiera Marca 2012 (Bologna, 18 e 19 gennaio), appuntamento annuale di riferimento per il mondo della marca commerciale. In questa occasione verranno presentate tutte le novità di Spumador destinate al mercato delle private label. “Diamo forma al tuo business” è il claim che sintetizza efficacemente la presenza di Spumador a Marca 2012. Dai thè in brik alle bibite in lattina, dagli aperitivi in vetro alle bevande in pet, Spumador amplia la sua gamma di prodotti e la disponibilità dei formati, per offrire ai suoi clienti una scelta sempre più vasta.

Birra Moretti e Gambero Rosso esplorano nuove strade del gusto, non più solo abbinamenti ai piatti e alle ricette ma direttamente ai sapori. Nasce “Birra e spezie perché no?”, nuova sezione del sito www.gamberorosso.it nella quale gli esperti del Gambero Rosso scelgono le combinazioni ideali fra spezie e birra…per una cucina più leggera e gustosa. Da un lato dunque, sei diversi stili birrari, dall’altro 20 fra spezie e aromi. Basilico, cannella, timo, liquirizia, zafferano, aneto, ginepro e molti altri ‘gioielli’ dell’arte culinaria, grazie al corretto abbinamento, diventano i protagonisti indiscussi di tante ricette create per esaltare il gusto della birra e, allo stesso tempo, richiamare alla memoria sensazioni e profumi spesso dimenticati.

Inaugurato, nella nuova sede di Via Flavia 118, a Trieste il secondo anno accademico del Master universitario interateneo di II° livello in Economia e Scienza del Caffè, promosso e organizzato da un gruppo di partner di eccellenza nella formazione: l’Università di Trieste, l’Università di Udine, la Fondazione Ernesto Illy, l’Università del caffè (illycaffè), laSISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, ilConsorzio di biomedicinamolecolare (Area Science Park – Trieste), il distretto industriale del caffè della provincia diTrieste (Trieste Coffee Cluster). Sostengono l’iniziativa anche la World Bank, l’International Centre for Science and High Technology, la Fondazione CRUP e la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia.

Sara Lee Corp. ha annunciato un accordo per l’acquisizione Coffee Company, primaria catena di caffetterie in Olanda negozio di caffè, finora controllata dal fondo d’investimento KRC Capital . Con questa acquisizione il gruppo Sara Lee, che da tempo opera sul mercato olandese del caffè in posizione di leadership attraverso lo storico marchio Douwe Egberts, rafforzerà ulteriormente la sua piattaforma di branding e accrescerà la propria presenza nel segmento crescente di giovani consumatori di caffè out-of-home.. La transazione dovrebbe chiudersi nei prossimi 30 giorni, in attesa delle approvazioni finali da parte delle autorità. A seguito di questa acquisizione il gruppo Sar Lee potrà contare su una rete di caffetterie in Olanda di circa 60 locali, con una forte presenza nelle zone centrali di grandi città, come Amsterdam, Rotterdam, Utrecht e L’Aia.

Hanno partecipato numerosi al Porto turistico di Rimini lo scorso settembre, all’inaugurazione dell’Armo Velico di uno storico Lancione da pesca, riportato ai suoi antichi splendori. Il recupero di questo storico esemplare, ribattezzato Amarcord in onore del grande Regista Federico Fellini, è stato un avvenimento di rilievo per gli appassionati del mare, che hanno potuto ammirare l’imbarcazione in tutta la sua bellezza originaria. Costruita negli anni ’50, in un cantiere navale marchigiano, aveva subito negli anni varie modifiche per ospitare le moderne attrezzature da pesca e quindi privata dei suoi originali due alberi armati con Vele al Terzo, secondo la antica tradizione velica diffusa nella zona del medio ed alto Adriatico.

Cafè do Brasil ha formalizzato l’acquisto a titolo definitivo di un’area presso l’Interporto di Nola, Napoli, di oltre 18.000 mq, di cui circa 12.000 di magazzini, destinata a “base” logistica dell’azienda produttrice dei marchi di caffè, Kimbo e Kosé. Dal punto di vista finanziario, l’operazione appena siglata comporta un investimento di 18 milioni di euro. Si tratta di un impegno rilevante, soprattutto se si considera l’attuale fase di congiuntura economica, accompagnata dall’evidente riduzione degli investimenti da parte delle imprese, e inoltre testimonia la capacità dell’azienda napoletana di torrefazione di proiettarsi nel futuro, utilizzando come leva competitiva i servizi logistici ad alto valore aggiunto ottenuti grazie alla partnership con l’Interporto Campano. La “base” logistica di Cafè do Brasil, operativa dal settembre 2008, movimenta caffè proveniente dai principali paesi produttori nel mondo. Con questa operazione la Cafè do Brasil ha deciso di esercitare il diritto di opzione in scadenza.

Philips Saeco Xelsis Digital ID è la prima macchina automatica da caffè espresso con tecnologia “finger print” per il riconoscimento delle impronte digitali. Una novità che non trova eguali nel mercato mondiale. Xelsis Digital ID è il risultato dell’eccellenza italiana di Saeco – frutto di anni di tecnologia e innovazione continua al servizio del risultato in tazza – nata per offrire il massimo per gusto, design e performance, rendendo l’esperienza a casa ancora più piacevole. Philips Saeco Xelsis Digital ID è la prima macchina automatica da caffè espresso con tecnologia “finger print” per il riconoscimento delle impronte digitali. Una novità che non trova eguali nel mercato mondiale.

L’amaro Bràulio con un’operazione di product placement si lega al film diretto da Luca Miniero “Benvenuti al Nord”, seguito del fortunato “Benvenuti al Sud”. Il film, prodotto da Medusa Film, in collaborazione con Cattleya, uscirà nelle sale italiane il 18 gennaio 2012 distribuito da Medusa. Nel film, Bràulio, l’amaro alpino per eccellenza, unisce i protagonisti e rende possibile la riconciliazione tra l’operoso Nord, rappresentato da Alberto (Claudio Bisio) alle prese con Silvia (Angela Finocchiaro) e la vitalità del Sud, interpretata dall’indolente Mattia (Alessandro Siani) che, in crisi con la moglie Maria (Valentina Lodovini) si trasferisce a Milano, incastrato dall’ingenuità dei suoi amici. L’impatto del napoletano con il Nord e con la vita dell’amico sarà catastrofico al punto che i due, abbandonati dalle mogli, si troveranno a misurarsi con le differenze etniche dei loro caratteri. Così Mattia imparerà il senso di responsabilità da Alberto, mentre Alberto ritroverà la leggerezza grazie a Mattia.

La marca privata anche nel 2011 ha rappresentato per i distributori italiani un’importante fonte di crescita dei fatturati con un trend a valore pari a +7,4%1 negli Ipermercati, Supermercati e Libero Servizio, performance molto positiva se consideriamo che la crescita media del fatturato di tutte le altre marche è stata pari all’1,1%. L’incidenza sul fatturato del Grocery ha raggiunto il 16,4% (a scapito soprattutto dei leader di marca e dei piccoli brand) e il fatturato totale si è chiuso a 8,3 miliardi di €.

Unionbirrai (www.unionbirrai.it/birra-anno-2012) comunica che sono ufficialmente aperte le iscrizioni al concorso Birra dell’Anno 2012. L’evento si terrà all’interno di una delle più importanti vetrine del panorama birrario artigianale italiano, Selezione Birra, nell’ambito della manifestazione Sapori Rimini dal 25 al 28 febbraio 2012. La premiazione verrà fatta il giorno di apertura della fiera stessa, Sabato 25 febbraio 2012. Il concorso, che con l’edizione del 2011 ha raggiunto l’ottimo risultato di 386 birre iscritte, si propone di favorire una costante crescita qualitativa della produzione birraria italiana aiutando a dare una meritata visibilità ai birrifici realizzatori di prodotti eccellenti. Dai feedback ricevuti dai premiati nelle scorse edizioni del concorso, esso svolge da grande traino sia pubblicitario sia di vendite.

Dopo undici anni Paolo Bonolis e Luca Laurenti (nella foto con Julia Roberts) lasciano il Paradiso Lavazza. I due hanno interpretato sketch divertenti attorno al celebre espresso, offrendo momenti quotidiani ironicamente legati alla cultura e al modo di essere tipicamente italiani. Gli spot andranno in onda fino al 31 gennaio, poi sarà reso noto il nome del prossimo protagonista. In diciassette anni la serie pubblicitaria il “Paradiso Lavazza” ha visto alternarsi molti personaggi sia come presenza continuativa sia come ospiti per uno o più spot: attori affermati come Tullio Solenghi e Riccardo Garrone, o agli esordi come una giovanissima Laura Chiatti, o ancora star internazionali come Julia Roberts; importanti registi italiani come Alessandro D’Alatri, Gabriele Salvatores, Daniele Luchetti e Umberto Riccioni Carteni.

Nel mondo dei dolcificanti è in arrivo una vera e propria rivoluzione: dallo scorso novembre è stato ammesso in Europa l’uso della Stevia, una pianta della famiglia dei crisantemi originaria del Sudamerica, dove è utilizzata da secoli per il suo potere dolcificante, molto superiore rispetto a quello dello zucchero ma senza calorie e privo di potere cariogeno. Negli Stati Uniti gli estratti di Stevia sono stati autorizzati dalla Food and Drug Administration già nel 2008, rivoluzionando il mercato dei dolcificanti; la stessa cosa si è verificata in Francia dove la Stevia è già commercializzata da tempo grazie a una deroga. Ora però la Stevia può essere liberamente commercializzata in Europa e quindi anche nel nostro paese, dove sono già arrivati sugli scaffali dei supermercati Dietor Cuore e Misura Stevia, i primi dolcificanti ipocalorici a base di Stevia, in bustine e compresse.

Coop continua a puntare sul commercio equo solidale e ha deciso di acquistare solamente chicchi di caffè fairtrade per il caffè di marca propria Coop Qualité & Prix. Grazie a tutto ciò la percentuale di articoli equo solidali per quanto riguarda il caffè aumenterà di più del doppio. Del resto, nell’ottica della strategia di crescita con prodotti fairtrade, si tratta di un ulteriore e coerente passo avanti. Così facendo Coop nel 2011 ha già convertito al fairtrade diversi assortimenti di marca propria molto produttivi in termini di fatturato. Il riso proveniente dall’Asia in vendita è rigorosamente di qualità equo solidale e il 60% delle tavolette di cioccolato di marca propria Qualité et Prix e Naturaplan è contrassegnato dal marchio di qualità Max Havelaar.

Il grande negozio di caffè online lancia il nuovo servizio di prenotazione delle nuove macchine da caffè in comodato d’uso gratuito, disponibili da febbraio. Toro – specializzato nella vendita online di cialde e capsule di caffè – offre la possibilità di prenotare fin da ora le nuove macchine da caffè in comodato d’uso gratuito. Le nuove macchine, disponibili sia nella versione per famiglie e piccoli uffici oppure nella versione per grandi uffici ed Ho.Re.Ca., saranno pronte da febbraio. Entrambi gli apparecchi utilizzano capsule di caffè Toro biodegradabili. Per effettuare subito la prenotazione e per avere maggiori informazioni è possibile visitare la pagina dedicata alle macchine da caffè in comodato d’uso gratuito: www.torocaffe.com

Saranno anche di nicchia, ma i vini prodotti da agricoltura biologica e biodinamica stanno incontrando sempre più l’interesse dei consumatori. Una tendenza da non sottovalutare, anche perché comunque cresce da parte di tutta la società la richiesta di metodi produttivi a basso impatto ambientale. Con Vivit Vinitaly dà a produttori e trader la possibilità di conoscersi meglio, al di là delle ideologie e in nome del buon vino. Lo spazio sarà allestito al 1° piano del Palaexpo, ingresso A in occasione del prossimo vinitaly 2012 presso la fiera di Verona “Con questa iniziativa Vinitaly – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere – coglie la richiesta che viene dal mercato di conoscere meglio i vini da agricoltura biologica e biodinamica. Il nostro approccio, già sperimentato con successo in varie edizioni, ultimo Sparkling Italy nel 2011, mira a dare evidenza a singoli segmenti produttivi con focus dedicati per mettere in contatto con efficacia offerta e domanda”.

Non c’è niente di meglio che stappare una bottiglia di ottimo spumante per accompagnare una cena romantica a lume di candela e celebrare degnamente il giorno degli innamorati. Per un San Valentino sensuale e travolgente, Pellegrini spa, distributore di vini e distillati di qualità, propone OSE’ V.S.Q. ROSE’ “Brut” di Le Vigne di Alice. Un prosecco dal nome intrigante e seducente, ideale per chi vuole osare. Composto da uva Glera a bacca bianca e Marzemino a bacca rossa, Alice Osè è uno spumante fricchettone, anticonformista, morbido al naso, asciutto in bocca. Di color rosso lampone, luminoso e brillante, dalla bollicina fine e continua. Sentori netti di fiori e frutta descrittiva, l’uva Marzemino, geranio, lampone, rosa selvatica. Al palato risulta fresco, dal sapore netto, fruttato ma asciutto. Alice Osè, esaltando il fresco sapore delle fragole e l’intenso profumo del cioccolato, renderà il vostro San Valentino unico e indimenticabile. Prezzo: a partire da € 7,50.

Sbarca negli Usa l’”Amaretto Gozio” prodotto nel bresciano da Distillerie Franciacorta. Nei giorni scorsi l’azienda – guidata dai fratelli Giuliano, Antonio e Luigi Gozio – ha siglato a New York un accordo di distribuzione esclusiva con il colosso Castle Brands, società nordamericana quotata al Nyse. “Amaretto Gozio” è ottenuto da mandorle delle migliori cultivar, provenienti da quattro continenti e lasciate in infusione per almeno 60 giorni; viene proposto in un packaging caratterizzato da un design particolarmente moderno ed innovativo L’intesa riguarderà anche la grappa “La Corte”, altro marchio di spicco nel portafoglio dell’azienda di Gussago: l’obbiettivo di vendita per il prossimo quinquennio è superiore al milione di bottiglie, per un giro d’affari stimato intorno ai 20 milioni di dollari.

Interbrau è orgogliosa di presentare il successo di Theakston, l’eccellenza inglese nelle birre non pastorizzate e non filtrate, ritornata in Italia dopo molti anni. Theakston aggiunge alla gamma Interbrau le tradizionali “ale” anglosassoni, realizzate artigianalmente e confezionate in cask secondo una tradizione storica. La birra in cask non subisce alcuna filtrazione che ne rimuove i lieviti residui, e non viene pastorizzata: è un prodotto naturale, vivo, con un tempo di conservazione limitato, che richiede particolare cura e attenzione per la sua corretta conservazione e valorizzazione. Interbrau e Theakston, un matrimonio di passione per far rivivere la vera esperienza dei pub inglesi. Un nuovo passo per far crescere ancora, e sempre più, la cultura birraria italiana. http://www.facebook.com/pages/Interbrau/134549753259224

Sono stati divulgati i dettagli sulla seconda Conferenza dell’Industria Italiana delle Acque Minerali che si terrà il 7 e l’8 marzo 2012 presso il San Clemente Palace Hotel di Venezia. L’hotel, derivante dalla ristrutturazione di uno storico monastero del XVII secolo (cfr foto a fianco), si trova su un’esclusiva isola privata con vista su piazza San Marco. La conferenza è organizzata dalla Zenith International (la nota società internazionale di studi e consulenza beverage), in collaborazione con Mineracqua. Il programma comprende una visita dello stabilimento San Benedetto, la presenza di gruppi leader del settore e della vendita al dettaglio, ed una conferenza sul tema “Crescita Sana”.

Il Gruppo Autogrill e Starbucks Coffee Company , la cui collaborazione ha avuto inizio negli Stati Uniti nel 1991, hanno esteso la partnership a livello internazionale e si apprestano a sviluppare nuove attività in Europa. Nel corso dell’anno, Autogrill introdurrà per la prima volta il marchio Starbucks all’interno dei propri principali punti vendita francesi. Le prime aperture saranno all’interno delle stazioni ferroviarie, un canale di importanza strategica. A fine anno due locali verranno inoltre aperti nell’aeroporto di Marsiglia, nelle aree 1e 4. Nei prossimi mesi, la Società inserirà il brand anche lungo le autostrade in Olanda, inaugurando i primi locali nelle aree di servizio di AC De Meern e AC Meerkerk.

Calo record della produzione di vino in Italia per effetto del crollo del 14 per cento della raccolta di uva nella vendemmia nel 2011 con una produzione stimata attorno ai 40 milioni di ettolitri. E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della diffusione dei dati Istat sulla produzione industriale sulla base delle previsioni Ismea che attestano peraltro la buona qualità del Made in Italy. Sul piano qualitativo – precisa la Coldiretti – oltre il 60 per cento della produzione è stata destinata a uno dei 517 vini Docg, Doc e Igt riconosciuti in italia.

Per la festa degli innamorati la cantina di Castellina in Chianti (SI) lancia un vino a tiratura limitata (appena 300 bottiglie) creato ad hoc, con tanto di etichetta personalizzabile con nomi e dediche d’amore Siete inguaribili romantici e amanti del vino? Il Nettare di Bacco fa battere forte il cuore del vostro partner? Per l’ormai prossimo San Valentino ecco il regalo che fa per voi! Un vino speciale per dire “TI AMO” in maniera insolita e originale, una bottiglia con etichetta personalizzabile su cui scrivere il suo nome, la data del vostro primo incontro, una dedica d’amore… L’idea è venuta a Jacopo Di Battista, giovane titolare dell’azienda QUERCETO DI CASTELLINA (www.quercetodicastellina.com) di Castellina in Chianti (SI), che ha deciso di celebrare la ricorrenza più cara a tutti gli innamorati con un’iniziativa di sicuro effetto: una bottiglia, realizzata ad hoc ed esclusivamente per questa occasione, da stappare e sorseggiare con la dolce metà, magari proprio la sera di San Valentino.

Pionieri e precursori del mezzo web, contro una comunicazione obsoleta, statica e banale. Cantine Settesoli è sempre alla ricerca di una marcia in più per comunicare l’eccellenza dei suoi prodotti, che nascono dalla passione e dalla cura dei 2100 soci della Cooperativa. Da gennaio 2012 fino a marzo, i varietali Settesoli GD saranno in product placement nella seguitissima trasmissione di Benedetta Parodi “I menù di Benedetta” in onda su La 7 da lunedì a sabato alle 12:30 (e in replica su La7d). La bottiglia Settesoli, sarà ben in evidenza nella cucina della trasmissione e Benedetta Parodi offrirà il vino agli ospiti vip in studio, tra una succulenta ricetta e l’altra.

Com’è consuetudine da ormai molti anni, Eraclea partecipa all’edizione 2012 del Sigep, fra i più importanti saloni al mondo dedicati al dolciario artigianale, che si svolge a Rimini Fiera dal 21 al 25 gennaio 2012. La storica azienda italiana leader dei prodotti solubili in polvere per la preparazione di bevande calde e fredde è presente con uno stand nel padiglione B3, stand 200, dove la protagonista assoluta sarà la cioccolata. Ogni giorno saranno proposti in degustazione i dieci gusti della linea “Antica Cioccolateria Qualità Unica” Eraclea, l’irresistibile bouquet di gustose cioccolate dal gusto unico: dieci variazioni sul tema Fondente, Latte e Bianca, con originali e raffinati abbinamenti agli ingredienti più rappresentativi della tradizione gastronomica italiana: dalla mandorla Pizzuta di Sicilia al peperoncino di Calabria, dalle nocciole del Piemonte alle noci di Sorrento. Antica Cioccolateria Qualità Unica è infatti la più recente gamma lanciata da Eraclea per coinvolgere gli appassionati in un viaggio nel cuore delle migliori varietà di cacao provenienti dall’Africa, esaltati nell’abbinamento con gli ingredienti della migliore tradizione gastronomica italiana.

A poche settimane dal Premio Codacons “Amico del Consumatore 2011”, il prestigioso riconoscimento che premia l’impegno di quelle personalità che negli anni si sono distinte per una efficace difesa dei diritti dei consumatori, Acqua Sant’Anna arricchisce il suo ricco palmares di un nuovo importante premio: il Premio Natura 2012. Ha ricevuto il premio l’imprenditore piemontese Alberto Bertone, fondatore e Presidente dell’Acqua Sant’Anna di Vinadio e ideatore di Sant’Anna Bio Bottle, soddisfatto per il riconoscimento che li vede premiati per il comparto “Bevande per l’Infanzia”, categoria che sta molto a cuore all’azienda da sempre attenta al pubblico di mamme e bambini.

Tre nuovi accordi di distribuzione in esclusiva per il Polo Vini del Gruppo Campari: Entrano infatti a far parte del portafoglio prodotti tre nuove importanti aziende vitivinicole, che verranno commercializzate dal Gruppo Campari: Fazi Battaglia e Urciuolo che verranno distribuiti in esclusiva mondiale, e Mouton Cadet in esclusiva per il mercato italiano. “Le aziende scelte per entrare a far parte del Polo Vini sono delle eccellenze nel panorama vinicolo internazionale – commenta Andrea Montorfano, Managing Director della Business Unit Wines del Gruppo Campari – e ben rappresentano i nostri obiettivi di crescita e di sviluppo. Puntiamo infatti ad accrescere il nostro ruolo di protagonisti nel mercato del vino italiano di qualità: Fazi Battaglia e Urciuolo, aziende da un lato complementari geograficamente dall’altro coerenti per qualità dei loro vini, vanno ad arricchire il nostro portafoglio di aziende italiane, mentre Mouton Cadet si affianca nell’ambito dei vini francesi alla nostra vitivinicola di proprietà Lamargue.”

Brazos Equity Partners, fondo privato americano (1,4 miliardi di dollari di capitale in gestione) è diventato primo azionista della società Winebow, uno dei più importanti importatori e distributori di vini italiani degli Stati Uniti, fondato da Leonardo LoCascio, che oggi ha in portafoglio 122 brand da tutto il mondo, Italia in primis, e serve altri 125 distributori per un business che tocca tutti i 50 stati Usa. Brazos ha rilevato il pacchetto azionario del fondo Freeman Spogli (tra i suoi fondatori anche l’ex ambasciatore Usa in Italia Ronald P. Spogli, grande appassionato di vini italiani). L’obiettivo dell’operazione è supportare la continua crescita di Winebow e fornire liquidità agli azionisti. Non si conoscono i dati economici e finanziari dell’operazione.

Dopo il successo delle prime due edizioni (+28% distributori alla seconda edizione), il 9 e 10 febbraio 2012 avrà luogo il terzo Forum dei Consumi Fuori Casa, diventato un appuntamento fisso nonché un’utilissima occasione di confronto tra mondo della produzione e mondo della distribuzione. Un format vincente grazie alle presentazioni focalizzate sulle analisi di mercato, alle tavole rotonde con i rappresentanti dei diversi attori della filiera ed agli Incontri BtoB nelle aziende. L’evento, progettato ed organizzato dalla divisione Food&Beverage di Fiera Milano Editore in collaborazione con Bain & Company, presenterà molte novità, tra le quali l’autorevole partecipazione del giornalista Oscar Giannino, i sondaggi mediante l’utilizzo del show vote, la presentazione di case history di successo nell’Ho.Re.Ca, il coinvolgimento dei punti vendita e delle associazioni consumatori.

Chiude lo stabilimento di Capranica (VT) dove finora veniva prodotto il chinotto Neri, meglio conosciuto con il nome di “Chin8”. Per esigenze di razionalizzazione costi, la produzione dello storico marchio laziale verrà trasferita a Buccino (Salerno), dove si trova il più grande e moderno stabilimento di imbottigliamento del gruppo I.B.G. SUD – Industria Bevande Gassate S.P.A, proprietaria del marchio. La decisione è stata annunciata dalla proprietà a sindacati e Comune. Il gruppo ha espresso la disponibilità a trasferire i 12 dipendenti di Capranica, i quali però, hanno rifiutato il trasferimento, dal momento che loro famiglie si trovano nella Tuscia.

Nuovo pack e nuovo profumo per i vini Tavernello, che torna in Tv, sulle principali emittenti, con una campagna firmata Armando Testa che ribadisce orgogliosa: “Ottima scelta Tavernello!” ai consumatori acquirenti. Lo spot è ambientato in una supermercato, nel settore enoteca, dove una bella donna dall’aspetto raffinato sta prendendo una confezione di Tavernello bianco. All’improvviso le appare un gigantesco trattore siglato Tavernello, guidato da un simpatico imprenditore vinicolo che si congratula: “Brava, ottima scelta Tavernello!” per poi trasportarla tra i vigneti a scoprire il profumo e la bontà di Tavernello. Ritornando nel supermarket, un altro consumatore sta valutando una confezione di Tavernello rosso. Di nuovo la “magia” del trattore e il “viaggio” tra le vigne lo convincono all’acquisto.

Con il 2012 riprende la sua attività l’ATENEO DEL CAFFE’, la scuola di qualificazione in caffetteria fortemente voluta dall’Associazione Torrefattori di Roma e Lazio, che raggruppa le più qualificate aziende del settore. I prossimi corsi formativi difatti avranno luogo il 26 e 27 gennaio. Come di consueto, il corso terminerà con la consegna degli attestati di partecipazione.

La 33a edizione di SIGEP (Rimini Fiera, 21-25 gennaio 2012) si affolla di nuovi protagonisti con il SIGEP COFFEE (Pad. A1), dedicato all´intera filiera del caffè, dalla coltivazione della pianta sino all´espresso e all´utilizzo in pasticceria e cioccolateria. L´iniziativa, organizzata da Rimini Fiera con il patrocinio di S.C.A.E./Speciality Coffee Association of Europe, vedrà in scena i migliori bartender e barmade a livello internazionale, oltre ad una folta rappresentanza di imprese del settore, tra cui alcuni marchi leader. Il nuovo evento è originato da un accordo triennale fra Rimini Fiera e A.C.I.B./Associazione Campionato Italiano Baristi, che prevede la disputa a SIGEP, nel prossimo triennio, del Campionato Italiano Baristi, così come del Campionato Latte Art e del Campionato Coffee in Good Spirits.

Da lunedì 13 a domenica 19 febbraio 2012 torna in scena la Settimana della Birra Artigianale, l’evento nato per promuovere e far conoscere la birra di qualità in tutto il territorio nazionale. Dopo il successo della prima edizione, con ben 222 soggetti partecipanti, la birra di qualità sarà ancora protagonista, grazie alle iniziative dei birrifici, pub, associazioni, beershop e ristoranti aderenti. Per sette giorni in tutta Italia si susseguiranno eventi e promozioni riguardanti i prodotti dei microbirrifici nazionali e stranieri. Un evento rivolto soprattutto al grande pubblico di neofiti e curiosi, che potranno sfruttare un’occasione unica per conoscere le meraviglie brassicole dei produttori artigianali. La birra di qualità sta guadagnando crescente popolarità in Italia, caratterizzandosi come un fenomeno estremamente dinamico: sono sempre di più coloro che si avvicinano ai prodotti dei microbirrifici e se ne innamorano.

Oltre quaranta cantine provenienti da tutta Italia, in rappresentanza delle principali denominazioni della Penisola, si daranno appuntamento il 13 febbraio pv nella suggestiva cornice di Palazzo Rospigliosi (Via XXIV Maggio 43) per un evento che si posiziona quale momento imperdibile di cultura e conoscenza vinicola. Ciascuna azienda, in postazioni presiedute dagli stessi produttori, enologi o agronomi porterà in assaggio della sua etichetta più rappresentativa l’ultima annata in commercio e due vecchie annate: un viaggio nel tempo per capire come il vino evolve, come si affina e si completa con il passare degli anni. Il tutto arricchito dalla possibilità di conoscere e confrontarsi con i vignerons scoprendo, nei loro racconti, le storie e i territori sempre unici che ne accompagnano lavoro e passione. La formula resta quella già sperimentata con successo nel 2010: le postazioni aziendali saranno allestite nelle antiche sale di Palazzo Rospigliosi, in un itinerario che fra vini bianchi e grandi rossi da invecchiamento abbraccerà da Nord a Sud l’Italia del vino.

Maggiore attenzione alla spesa e ridotto potere d’acquisto hanno spinto gli italiani a preferire, anche durante il periodo natalizio il canale discount, più conveniente rispetto agli altri. Nella prima metà di dicembre 2011 si è registrata infatti una crescita delle vendite in questo canale del +3,9% (variazione a volume a prezzi costanti) contro una contrazione delle vendite negli altri canali. E’ stato invece un Natale triste per i consumi alimentari negli altri canali. Le prime due settimane di dicembre hanno segnato una flessione dei fatturati del -1,1% nella distribuzione moderna alimentare (iper+super+lis+discount) e una riduzione dei consumi pari a -3,7%, rispetto alla prima metà di dicembre del 2010 quando la rinuncia del Natale fuori casa aveva dato una spinta molto positiva alla grande distribuzione che cresceva del +2,8%.

Anheuser-Busch InBev ha rinnovato del suo contratto di sponsorizzazione per la FIFA World Cup ™ in Russia nel 2018 e la Coppa del Mondo FIFA ™ in Qatar nel 2022. Il contratto, che si basa su 25 anni di partnership con la FIFA World Cup ™, assicura che Budweiser sarà nel 2018 e nel 2022 la birra ufficiale della Coppa del Mondo FIFA ™ per la nona e decima volta. L’accordo di sponsorizzazione significa che Anheuser-Busch InBev avrà i diritti di sponsorizzazione globale per tutte le Coppe del Mondo FIFA ™ e la FIFA Confederations Cup ™ fino all’edizione 2022 del concorso (compresa).

Dai dati sul mercato del vino emerge un fatto che può sembrare scontato ma che in effetti non lo è: la ingiustificata differenza fra il comportamento di acquisto del canale Ho.re.ca in Italia e in Europa. Il fatturato delle cantine italiane è realizzato per ben il 70% del totale fatturato Italia direttamente, ovvero senza necessità di intermediari. In particolare il 42,7% nel canale Ho.re.ca e il 29,3 % nelle enoteche e winebar. Solo il 9,4 % delle vendite è veicolato da grossisti intermediari. La situazione all’Estero (di cui l’Unione Europea rappresenta il 54,6%) è completamente diversa: ben 87,1% delle vendite è svolto tramite intermediario importatore. Solo il 6,4% delle vendite è realizzata con rete propria. Perché questa differenza? Il vero fattore che fa la differenza è la normativa accisa.

L’edizione 2011 del Pentawards, concorso annuale che premia il miglior packaging di prodotti di consumo in tutto il mondo, ha conferito la più alta onorificenza, il Pentawards Diamond, alle nuove bottiglie in PET dell’acqua Ramlösa, prodotta in Svezia dall’omonima azienda facente parte del gruppo Carlsberg . Viene così riconosciuta la distintività del nuovo design, un packaging di alta gamma in PET che sostituisce le bottiglie di vetro tradizionale del brand e che tiene conto dei dati ambientali e del problema del trasporto. La nuova bottiglia premium in PET di Ramlösa, è stata ideata dall’agenzia NINE ed è destinata alla vendita nei ristoranti, luoghi di incontro e locali notturni di fascia alta.

Il Gruppo Masi, diretto da Sandro boscaini (vedi foto a lato), ha tenuto fermo il timone dei prezzi da proporre al mercato e questa scelta ha favorito i risultati positivi del 2011. Nel 2010 la ripresa per il bilancio del Gruppo Masi era stata ottima (giro d’affari +19,33% a € 64,4 m.ni). Il 2011 si chiude, malgrado le difficoltà, con un ulteriore crescita del 5%, con un giro d’affari intorno a 68 milioni di euro. L’Ebitda è superiore al 30% e positivi sono anche gli altri parametri: la quota export è al 91% con distribuzione in 88 Paesi (Canada primo, seguito da Usa, Paesi Scandinavi, Germania e, Giappone).

Nel 20111 è stato superato il limite dei 100 milioni di bottiglie prodotte. Un grosso contributo alla crescita delle vendite è venuto dal Moscato d’Asti docg, un tempo fratello minore dell’Asti spumante docg, ora invece sempre più protagonista del mercato. Inoltre alcune case vinicole e marchi noti rientrano nell’area consortile. E’ stato infine approvato il nuovo statuto consortile e verso la primavera 2012 è previsto il riconoscimento ministeriale dell’erga omnes, cioè del ruolo guida dell’ente di tutela. Sono le novità più importanti discusse nell’assemblea straordinaria del Consorzio dell’Asti docg e del Moscato d’Asti docg che si è svolta il 20 dicembre scorso.

L’incontro “Associazionismo e indipendenza”. organizzato da Cda a Senago (Mi) nel novembre scorso è sta una buona occasione per mettere a fuoco gli aspetti più salienti dell’ingrosso associato nel settore del beverage. Secondo Lucio Roncoroni, direttore di Cda, il peso dei grossisti associati è destinato a crescere: “Il mercato horeca nel 2011 vale oltre 3,2 miliardi di euro. A spartirselo sono circa 3.400 operatori, la metà dei quali non supera i 2 milioni di euro di fatturato annuo”.

Heineken ha acquistato la Galaxy Pub Estate (‘Galaxy’), una catena di 918 pub di alta qualità operanti nel Regno Unito. I pub, di proprietà della Royal Bank of Scotland (‘RBS’), sono stati acquisiti per un ammontare di £ 412 m.ni (€ 480 m.ni) su un cash-and-debt-free .I pub della Galaxy sono stati finora gestiti dalla Scottish & Newcastle Pub Company , una filiale Heineken, per conto di RBS. La catena Galaxy andrà ad arricchire portafoglio esistente di altri 462 punti vendita Heineken, che, in tal modo, diventerà uno dei più importanti proprietari ed operatori di pub nel Regno Unito.

L’Assemblea 2011 della Nosio spa tenutasi mercoledì 7 dicembre 2011 ha evidenziato un bilancio positivo dell’azienda, che ha chiuso al 31 agosto 2011 con un aumento del fatturato, passato da 98,9 mln a 99,1mln con una crescita dello 0,66%. L’utile lordo è stato di 3,8 mln di Euro, stabile rispetto al 2010, con un rilevante aumento della tassazione per un valore di 1,5 mln di Euro per un utile netto di 2,3 mln di Euro. Il dividendo deliberato per gli azionisti è stato di 7 Euro per azione pari all’anno precedente. Gli azionisti al 31 agosto 2011 erano 452. Il patrimonio netto di Nosio s.p.a. ha raggiunto i 78,2 mln di Euro, in ulteriore crescita rispetto all’anno precedente.

A seguito della recente acquisizione del business birrario Foster da parte del gruppo SABMiller, sono state avviate le prime operazioni di integrazione. In quest’ambito, a partire dal 16 gennaio 2012, i marchi internazionali SABMiller (Peroni Nastro Azzurro, Miller Genuine Draft, Miller Chill, Grolsch Premium Lager e Pilsner Urquell) passeranno in gestione alla Carlton United Brewers (CUB), la società operativa australiana che produce e distribuisce i marchi della ex divisione birraria del gruppo Foster in Australia.

L’Italia Beer Festival, la manifestazione itinerante dedicata alla promozione della birra artigianale e di qualità, farà nuovamente tappa a Milano, la città in cui sette anni fa si tenne la prima edizione della rassegna, dal 9 all’11 marzo 2012, con il consueto mèlange di degustazioni, laboratori ed eventi che si propongono di diffondere la conoscenza del mondo birrario artigianale con particolare riguardo alla produzione italiana. Confermando una formula già sperimentata, l’edizione milanese dell’IBF riproporrà, accanto agli stand dedicati alla birra, i banchi d’assaggio di prodotti artigianali del settore gastronomico (dai salumi ai formaggi, dal cioccolato ai dolci).

Starbucks ha acquisito per 30 milioni di dollari la Evolution Fresh, innovativa società americana di succhi di frutta. Starbucks cercherà di fare dei succhi di frutta quello che ha fatto per il caffè, promuovendoli fino a farli diventare un’esperienza unica. A tal fine la multinazionale americana aprirà punti vendita specializzati basati solo su succhi di frutta e cibi salutari. Evolution Fresh e’ una linea di succhi di frutti e verdura premium prodotti utilizzando un processo chiamato pastorizzazione ad alta pressione (HPP), che consente di mantenere gli elementi nutrienti e il sapore originario della frutta .

I vini spumanti italiani stanno facendo la parte del leone, trainando l’export del made in Italy enologico sui mercati di tutto il mondo. Ma nei ristoranti italiani l’offerta non si ferma alle bollicine nazionali, tanto che l’80% delle carte dei vini propone anche etichette straniere, contro un 20% che continua ad essere nazionalista convinto. Lo evidenzia la seconda parte dell’indagine realizzata da Vinitaly su un campione di circa 300 operatori del settore rappresentativi di tutte le aree geografiche italiane, estrapolato dall’incrocio dei ristoranti segnalati dalle principali guide: Gambero Rosso, Il Golosario, Slow Food, L’Espresso, Jeunes Restaurateurs d’Europe.

China Resources Snow Breweries (“CR Snow”), , joint venture tra il gruppo China Resources Enterprise (“CRE”) e il gruppo SABMiller , ha stipulato un accordo con Asahi Breweries Itochu per acquisire da Asahi il restante 55% del patrimonio netto della Hangzhou Xihu Asahi Breweries e la restante partecipazione del 25% in Xihu Asahi Breweries (“Huzhou”), per un corrispettivo in contanti complessivo di circa US $ 47m.ni. La transazione andrà a consolidare la posizione di CR Snow nella provincia di Zhejiang, che è uno dei più grandi mercati nella Cina centrale. Hangzhou Xihu e Huzhou sono nella parte settentrionale della provincia di Zhejiang, dove Snow è già leader di mercato. Le due aziende hanno una capacità di produzione combinata di cinque milioni di ettolitri all’anno.

L’Organizzazione internazionale della vigna e del vino, organizzazione intergovernativa di riferimento per tutto ciò che concerne i prodotti derivati dalla vigna, ha presentato a Parigi il suo rapporto sulla congiuntura vitivinicola mondiale per i primi dieci mesi del 2011.La superficie mondiale del vigneto conosce un calo che potrebbe raggiungere i 60 mha (7,8 Mha). Da un punto di vista delle zone, la più colpita da questo fenomeno risulta l’UE, in quanto la riduzione del suo vigneto potrebbe essere compresa tra 50 e i 55 mha (-1,4%/2010; 3570 mha). Inoltre, nell’emisfero Sud e negli Stati Uniti il tasso di crescita delle superfici ha subìto un rallentamento, rispetto a quanto è stato osservato dall’anno 2000.Dal punto di vista della produzione, nel 2011 il dato complessivo per i vini (esclusi succhi e mosti) è compreso tra 264,3 e 275,2 milioni di hl (midrange delle stime pari a 269,8 Mhl). I cali più significativi si registrano in Grecia, Italia e Portogallo.

La SBO Compact2 offre alti livelli di qualità e performance, analoghi a quelli della gamma di soffiatrici SBO Universal. Le prestazioni della nuova evoluzione, più robusta ed avanzata, sono migliorate grazie al nuovo processo di stiro elettrico.La qualità della bottiglia è garantita dallo stiro elettrico La qualità finale della bottiglia dipende dalla qualità dello stiro-soffiaggio delle preforme, ottenuta grazie al processo di bi-orientazione che garantisce la massima precisione e ripetibilità con una velocità di produzione ottimale.Per migliorare il processo, Sidel ha sviluppato un nuovo sistema di stiro-soffiaggio delle preforme. Il processo pneumatico tradizionale, in cui il movimento verticale dell’asta di stiro è guidato da attuatori pneumatici, è stato sostituito da un processo elettrico con servomotore e vite a ricircolo di sfere.

Nestlé SA e The Coca-Cola Company hanno annunciato di aver stipulato un accordo per concentrare la portata geografica della loro joint-venture Beverage Partners Worldwide (BPW), relativa al thè freddo RTD in Europa e in Canada. A Taiwan e Hong Kong, The Coca-Cola Company firmerà un accordo di licenza con il marchio Nestea del gruppo Nestlé. Nel resto del mondo, la joint venture sarà gradualmente sciolta entro la fine del 2012, fatte salve eventuali autorizzazioni di legge.

Astra Plastique del gruppo GCS ha lanciato Picasso, un tappo tricolore con chiusura flip-top sport e corpo in polipropilene semitrasparente, dotato di un innovativo sigillo di garanzia che resta all’interno del tappo dopo l’apertura.. Astra Plastique ha brevettato il suo sigillo, che garantisce l’inviolabilità del prodotto dall’esterno. Il materiale semitrasparente mette in risalto il sigillo di garanzia colorato; quando il tappo flip-top è aperto per la prima volta, il sigillo di garanzia si rompe automaticamente e la parte inferiore si deposita alla base del beccuccio, come prova permanente dell’apertura del tappo.

E’ arrivata una nuova rivista dedicata al mondo della birra di qualità, ricca di news, articoli, interviste, degustazioni, consigli su come fare la birra in casa, viaggi, curiosità e tanto altro ancora. Un bimestrale, sei numeri l’anno, pensato per essere sfogliato sia da esperti che da appassionati, ma anche da chi, incuriosito dal “rinascimento” birrario italiano, comincia a muovere i primi passi in questo effervescente mondo. Un progetto che vede coinvolti esperti rinomati, giornalisti affermati, degustatori professionisti, chef stellati, per una rivista capace di informare senza far uso di tecnicismi, in maniera sempre fresca e fruibile, in completa sintonia con il mondo birra.

Domenica 18 Dicembre l’Assemblea dei soci della Cantine Sottesoli, la più grande azienda vinicola siciliana, ha approvato il bilancio della società per l’esercizio 2010-2011 che si è chiuso con un fatturato di 45 milioni di euro, in crescita del 20% rispetto al precedente esercizio, Nel corso della stessa assemblea Cantine Settesoli ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, nominando Vito Varvaro nuovo Presidente della Cooperativa per il triennio 2012- 14. Vito Varvaro socio della Cooperativa dal 1974 e membro del CDA dal 2008 è un manager di grande esperienza ed è stato ai vertici di grandi aziende internazionali.

Sara Lee e il suo partner nella joint venture norvegese Kaffehuset Friele hanno annunciato un accordo con il gruppo ISS A/S per acquistare la società “House of Coffee”, leader nel settore coffee service nel canale uffici e comunità in Norvegia e Danimarca. L’operazione rientra nella strategia di Sara Lee per rafforzare il proprio business internazionale del caffè. I dettagli finanziari non sono stati divulgati. La società ha detto che l’accordo dovrebbe diventare operativo con il nuovo anno, alle consuete condizioni di chiusura e le approvazioni normative.

Il nuovo dato negativo sulle vendite al dettaglio per il mese di ottobre (-1,5% rispetto all’anno scorso), che segue i dati negativi di settembre, agosto e luglio, conferma la situazione di crisi che ancora attanaglia il Paese e l’ingresso in una nuova fase recessiva. “Ora ogni sforzo deve essere orientato a invertire questo trend, attraverso una coraggiosa politica di rilancio del Paese che veda come elemento centrale il sostegno ai consumi, senza il quale ogni intervento di risanamento dei conti pubblici potrebbe risultare vano” Questo il commento di Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione, ai dati ISTAT diffusi oggi sulle vendite al dettaglio.

La birra scura è più ricca di ferro rispetto all’analcolica e alla classica bionda. Verso la fine del XIX secolo in Inghilterra e in Irlanda, in considerazione della grande diffusione della birra scura, si cominciarono ad ipotizzare i possibili benefici attribuibili al consumo di questo tipo di bevanda. La birra scura era ritenuta utile per aiutare il recupero fisico durante periodi critici come la convalescenza e la gravidanza, e i donatori di sangue erano soliti consumare un bicchiere di birra scura subito dopo il prelievo. Oggi queste abitudini sarebbero giudicate quantomeno discutibili anche perché sappiamo bene che durante la gravidanza è considerato più prudente astenersi completamente dal consumare alcol; ciò non toglie comunque che la birra scura resti una bevanda utile ad aumentare l’apporto di ferro biodisponibile.