Pinterest LinkedIn

Giordano vini, l’azienda piemontese leader nella vendita diretta ai consumatori, ha realizzato nel 2012 un fatturato di circa 110 milioni (con 26 milioni di bottiglie e tre milioni di clienti), ed ora va alla conquista di nuovi mercati esteri (l’export è già al 51 per cento). Lo fa avendo modernizzato il suo sistema, utilizzando anche internet per far conoscere i suoi prodotti,, scommettendo tutto sul rapporto diretto con il cliente.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

Con questa strategia, integrata tra canale tradizionale e forme di acquisto online, la Giordano e’ riuscita a sfondare nel 2012 in un mercato difficile come quello francese. E a partire da questo (appena aperto) e da altri già consolidati – da alcuni Stati degli Usa all’Europa (Germania, Svizzera, Inghilterra, Austria, Olanda), Giordano vini vuole essere presente su altri mercati: “Vogliamo ampliare la vendita dei nostri in vini in altri Stati americani – dice l’amministratore delegato Simonpietro Felice (cfr foto in occhiello), – e a questo obiettivo lavoreremo tutto quest’anno e l’inizio del prossimo. Obiettivo Russia, invece, entro la fine del 2014. Abbiamo poi in programma di vendere in Cina”. L’azienda, pur mantenendo la sua matrice famigliare (Ferdinando Giordano, oltre a essere presidente onorario segue la produzione), in anni recenti ha fatto entrare in società un fondo di investimento con l’obiettivo di sostenere la crescita dell’azienda, soprattutto a livello internazionale. Infatti Giordano è oggi tra le prime imprese leader nella vendita diretta e tra le più grandi italiane del settore vinicolo.

+info: www.giordanovini.it/news/giordano_vini_va_all_estero_modernizzando_la_vendita_diretta/n_Sole24ore/

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

uno − uno =