Pinterest LinkedIn

Nel primo trimestre 2015, le vendite nette del Gruppo sono state pari a € 327,4 milioni, in aumento del +13,4%. La crescita organica è stata pari a +4,2%; l’effetto cambi è stato pari a+6,6%, dovuto al forte apprezzamento del dollaro USA (+21.6%) e del dollaro Giamaicano (+13.6%), oltre a un trend favorevole per le altre principali valute del gruppo, ad eccezione del Rublo russo che si è svalutato in un trimestre di bassa stagionalità per il business in Russia; l’effetto perimetro è stato pari a +2,6% per effetto delle acquisizioni e della terminazione di contratti di distribuzione di brand di terzi.

banner-campari

Il margine lordo è stato € 166,2 milioni, in aumento del +14,7% (+4,7% variazione organica) e pari al 50,8% delle vendite. L’EBITDA è stato € 60,1 milioni, in aumento del +30,5% e pari al 18,4% delle vendite. L’EBIT è stato € 48,4 milioni, in aumento del +29,8% e pari al 14,8% delle vendite. L’utile prima delle imposte è stato di € 35,8 milioni, in aumento del +72,8%. Al 31 marzo 2015 l’indebitamento finanziario netto è pari a € 1.004,4 milioni (€ 978,5 milioni al 31 dicembre 2014),condizionato da una forte rivalutazione del dollaro USA.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer (vedi foto): ‘Abbiamo registrato un avvio d’anno positivo nel primo trimestre del 2015. In particolare, in termini di crescita organica delle vendite, la performance delle principali combinazioni di prodotto e mercato è stata solida e in linea con le aspettative. Inoltre, abbiamo conseguito il miglioramento del margine lordo sulle vendite atteso per il trimestre. Guardando al futuro, siamo in linea rispetto al conseguimento di uno sviluppo positivo del business nell’anno. Ci aspettiamo una performance positiva per le principali combinazioni di prodotto e mercato e riteniamo che il miglioramento della marginalità operativa possa essere conseguito progressivamente nel corso dell’anno. Ci aspettiamo un quadro complessivamente equilibrato in termini di rischi e opportunità per la restante parte dell’anno’.

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 + 13 =