Pinterest LinkedIn

Se è vero che tutte le rivoluzioni cominciano dalla testa della gente, l’evento organizzato dai fratelli Bazzara lo scorso 7 ottobre potrebbe costituire il detonatore per un cambiamento non cruento, ma epocale. Perché a Coffee(R)Evolution di teste ce n’erano tante: una cinquantina nella bella accademia triestina, tanto da renderla gremita, e alcune centinaia che seguivano le relazioni in streaming.

 

 

Tre temi per non lasciare zone d’ombra nel mondo del caffè: Espresso/R/Evolution, Bar/R/Evolution e Academy/R/Evolution sono i temi su cui gli esperti si sono confrontati per affrontare la rivoluzione e il futuro dell’intero settore e che ha messo in evidenza le grandi opportunità che ci sono per tutti gli operatori per avere successo in Italia e nel mondo, purché imparino a cooperare nel segno della qualità desiderata da un consumatore che sta evolvendo con la velocità della luce. Le parole d’ordine sono quindi ricerca, innovazione e formazione.

 

 

Il summit si è concluso con la consegna del premio “Trieste Coffee Experts – Personaggio dell’anno del caffè” – ideato dai fratelli triestini per premiare chi, attraverso passione, grinta e competenza si è dimostrato in grado di indicare la rotta da seguire all’intero reparto – consegnato per mano del presidente del consiglio regionale Franco Iacop a Luigi Odello, presidente dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

 

+INFO:

Per accedere alle relazioni presentate al Trieste Coffee Experts 201, si rimanda al documento: Trieste Coffee Experts: il racconto dei grandi protagonisti dell’espresso italiano

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

uno × uno =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina