Pinterest LinkedIn

A partire dall’anno prossimo McDonald’s entrerà sul mercato del caffè confezionato USA con delle confezioni di caffè tostato in grani, macinato e cialde a marchio Mc Cafè. E’ dal 2012 che il colosso americano del fast food aveva depositato il marchio McCafè anche per il caffè . L’operazione dovrebbe svolgersi in partnership con il gruppo Kraft

Il mercato del caffè confezionato al dettaglio negli USA non è certo un mercato irrilevante. I dati pubblicati da Statista (www.statista.com/ ) rilevano che l’adulto medio americano ha speso 21,32 dollari a settimana sul caffè nel 2013.Packaged Facts (www.packagedfacts.com/)  stima che il 77% del mercato è caffè consumato al foodservice., mentre il 23% è rappresentato da il caffè venduti al dettaglio per un valore specifico di 11,2 miliardi dollari. “Pensiamo che questo aumenterà la consapevolezza del marchio McCafé oltre la sua attuale forza e che incoraggerà più persone a provare il nostro prodotto. L’operazione ci permette di attingere a quel grande serbatoio di bevitori di caffè che lo fanno a casa” così, “Greg Watson, VP Senior, McDonald US

Già all’inizio di quest’anno, McDonald ha cominciato a testare il caffè confezionato a proprio marchio in alcuni supermercati. Confezionato in pacchetti da 12-once, McCafé sarà offerto in diverse varianti gustative: Premium Roast, Breakfast Blend, French Roast, Colombian, Premium Roast Decaf and French Vanilla and Hazelnut plus come French Roast in chicchi.. Watson ha detto che si aspetta che il prezzo sia di 7,29 dollari per un pacchetto di 12-once. , cioè lo stesso prezzo al quale è stato venduto nei mercati di prova.

Fonte: www.burgerbusiness.com/?p=18415

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

tre × 2 =