Pinterest LinkedIn

La notizia era nell’aria da un po’, ora è arrivata l’ufficialità. Cambio di sede per il Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti, la dodicesima edizione dell’evento organizzato dalla FIVI si svolgerà dal 25 al 27 novembre 2023 a BolognaFiere, mantenendo secondo gli organizzatori lo stesso spirito e la filosofia originari.


«Quando parliamo del Mercato dei Vini, ci piace partire sempre da un assunto: non è una semplice fiera, ma la festa dei Vignaioli e delle Vignaiole, un momento di incontro tra produttori, pubblico e operatori, unico nel suo genere», spiega Lorenzo Cesconi, Presidente FIVI. «Vogliamo innanzitutto ringraziare Piacenza Expo per aver percorso con noi questo primo importante pezzo di strada: se il Mercato dei Vini è diventato un evento di successo è anche merito di chi ci ha creduto fin dal principio. Ma il Mercato negli anni è cresciuto in modo costante e naturale, quasi di pari passo con la crescita di FIVI, nei numeri e nel riconoscimento: nel 2022 abbiamo raggiunto il massimo, in termini di partecipazione di espositori e di pubblico, e quindi era inevitabile cominciare a immaginare soluzioni nuove e nuovi spazi, mantenendo però la filosofia originale. Il Consiglio Direttivo della FIVI ha studiato a lungo, si è confrontato in modo aperto e ha infine scelto la nuova sede del Mercato all’unanimità, come nel migliore spirito della nostra associazione, fatta di Vignaioli per i Vignaioli».

Alla fine quindi l’ha spuntata Bologna, in un duello fieristico tutto emiliano-romagnolo che secondo le indiscrezioni avrebbe visto n lizza Parma, Rimini, oltre che la riconferma di Piacenza. Da parte degli affezionati non sono mancare reazioni di disappunto sui social per avere abbandonato la location storica di Piacenza Expo, mentre invece c’è chi applaude la decisione di aver scelto Bologna. Del resto i numeri della Fivi ormai sono importanti, con 1.500 le aziende associate, di cui 870 hanno partecipato all’edizione 2022, oltre 200 in più rispetto all’edizione 2021. Una crescita anno su anno che ha imposto una valutazione attenta delle diverse opzioni, per arrivare infine a individuare in BolognaFiere, lo spazio e il partner giusto secondo la Fivi per portare avanti e sviluppare il principale evento associativo.

 

 

«Siamo felici di accogliere nei padiglioni di BolognaFiere il Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti e siamo certi di poter offrire a FIVI nuove opportunità di crescita di questo importante evento- il commento del Presidente di BolognaFiere, Gianpiero Calzolari: BolognaFiere con Slow Wine Fair, Marca, Sana e questa nuova manifestazione che entra a far parte del nostro calendario fieristico, si afferma sempre di più come polo espositivo leader nell’agroalimentare».

Nei prossimi mesi sarà comunicato il programma dell’evento, non mancheranno le novità di un format che verrà proposto in maniera similare a quanto consolidato in questi anni. Una mostra-mercato di tre giorni, sabato, domenica e lunedì, con centinaia di Vignaioli da tutta Italia, disposti in ordine casuale secondo sorteggio sugli oltre 20mila metri quadri dei padiglioni 29 e 30 di Bologna Fiere, con uno spazio dedicato agli artigiani del cibo al padiglione 28. Per espositori e pubblico sono confermati i costi dell’edizione 2022 nonostante il cambio di sede, nel segno della continuità di un evento che ha caratterizzato l’ultimo decennio del vino italiano imponendosi come uno degli appuntamenti imperdibili in calendario.

+Info: www.fivi.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due × 1 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina