Pinterest LinkedIn

Secondo il rapporto “L’anno vinicolo 2008”, pubblicato dall’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG), sono stati consumati nel 2008 complessivamente 2,783 milioni di ettolitri di vino. Il consumo di vini svizzeri è rimasto stabile sul livello del 2007, anno in cui era stato registrato un incremento rispetto al periodo precedente. Il consumo di vini esteri, invece ha subito un lieve calo (-0,9%) riconducibile in primo luogo ad una flessione della domanda di vini rossi esteri.


Consumo:
All’aumento del consumo di vini rossi svizzeri (+0.8%) e di vini bianchi esteri (+3.0%) si contrappone la diminuzione del consumo di vini bianchi svizzer e di vini rossi importati. Questa tendenza si riscontra anche nell’andamento delle scorte dei commercianti e dei viticoltori-cantinieri. La quota di vini rossi rispetto al consumo totale ammonta al 69 per cento.

Superfici viticole:
Nel 2008 i vigneti ricoprivano 14’841 ettari. La superficie con vitigni rossi continua ad aumentare a scapito di quella su cui sono coltivati vitigni bianchi e rappresenta ormai il 58 per cento della superficie totale. Con 5’092 ettari, il Vallese è il principale Cantone viticolo, seguito da Vaud (3’830 ha) e da Ginevra (1’297 ha). Per quanto concerne i vitigni, con 4’430 ettari, il Pinot nero è quello più coltivato in Svizzera, seguito dal Chasselas (4’152 ha) e dal Gamay (1’551 ha). Com’è stato il caso negli scorsi anni, si rileva un calo della superficie di questi tre vitigni a favore del Gamaret (+16 ha), del Merlot (+12 ha), del Garanoir (+9 ha), del Savagnin bianco (+7 ha) e del Cornalin (+6 ha).

Vendemmia:
Nel 2008 il quantitativo di uve raccolte ha raggiunto quota 1’074’468 ettolitri (+ 34’037 hl). È il terzo anno consecutivo che si registra un lieve incremento. Esso è dovuto all’aumento della produzione di vino rosso, che è stata di 43’074 ettolitri superiore a quella del 2007 (+8.2%). Complessivamente la produzione di vino rosso è stata di 571’213 ettolitri, pari al 53 per cento della produzione totale.

Simei s.i.m.e.i Salone Internazionale Macchine per l'enologia e l'imbottigliamento 24-28 novembre 2008 fiera milano

Importazioni:
Nel 2008 le importazioni di vino sono diminuite di 29’769 ettolitri (-1.6%), attestandosi su 1,845 milioni di ettolitri. Tale calo è riconducibile alla flessione del 3 per cento delle importazioni di vini rossi, attenuata dalla crescita delle importazioni di vini bianchi (+ 5.1%). In termini quantitativi i vini più importati sono quelli italiani, con 62,5 milioni di litri, mentre per quanto concerne il valore la fetta maggiore del mercato d’importazione spetta alla Francia.

Scorte:
Al 31 dicembre 2008 le scorte ammontavano a 2,284 milioni di ettolitri, attestandosi lievemente al di sotto di quelle di un anno prima (-1.8%). Le scorte di vini rossi e rosati svizzeri, pari a 861’492 ettolitri, rimangono praticamente stabili sul livello del 2007 (+396 hl).

Il rapporto integrale “L’anno vinicolo 2008” è disponibile sul sito Internet: www.blw.admin.ch +INFO: Michaël Würzner, Settore Prodotti vegetali, tel.: 031 322 25 26 www.blw.admin.ch

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

LE ALTRE DOCUMENTI DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

tre + otto =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina