Pinterest LinkedIn

Montelvini di Venegazzù brinda alla positiva chiusura del 2010 con un fatturato di Gruppo di circa 20 milioni di euro. Di grande interesse l’incremento registrato nelle vendite di bottiglie che ha segnato un aumento del 19%, e un totale di bottiglie prodotte pari a 3 milioni, confermando una tendenza che, negli ultimi tre anni, ha segnato per Montelvini in Italia, con distribuzione esclusivamente nel canale ho.re.ca, incrementi del 37% negli spumanti e di un prodigioso 71% nel Prosecco.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Sui mercati esteri, dove la cantina è presente già in 36 Paesi, si osserva un crescita con segno costantemente positivo: le vendite dal 2003 sono addirittura triplicate. Ed è proprio all’estero che Montelvini ha deciso di festeggiare l’anno appena concluso, coinvolgendo i clienti e gli agenti in un meeting in Kenya per condividere i risultati e tracciare le proiezioni per l’anno 2011 che, già nel primo trimestre, ha registrato per Montelvini una crescita di oltre il 10%. “Le scelte di ricerca qualitativa e di innovazione continue della nostra azienda – spiega Alberto Serena Vice Presidente Montelvini – con investimenti negli ultimi anni di circa 10 milioni di euro, vengono premiate dai mercati con risposte decisamente positive che ci motivano a continuare in questa direzione”.

Databank excel xls grossisti

Montelvini si prepara ora all’appuntamento fieristico italiano più atteso dal settore, il Vinitaly, durante il quale accoglierà clienti, esperti ed appassionati allo stand E6 Pad. 4 in uno spazio che esprimerà la nuova immagine ed il nuovo percorso intrapreso dalla cantina a partire dal 2011, significativamente rappresentati dal claim “In Montelvini Veritas”. Grande attesa per il debutto e la presentazione ufficiale, proprio alla 45° edizione del Vinitaly, del primo bianco aromatico Montelvini che verrà rivelato il giorno 7 aprile alle ore 12.00 nel corso di un aperitivo dalle note fresche e inaspettate. Montelvini proporrà da giovedì 7 a domenica 10 aprile, presso il proprio stand (E6 pad 4), degustazioni per la stampa guidate da un esperto sommelier, con abbinamento di piatti gourmet interpretati dagli chef dell’Altamarca Trevigiana. I sommelier che guideranno le intriganti degustazioni saranno Alberto Serena Vice Presidente Montelvini, Stefano Nandi Direttore di produzione cantina Montelvini, un rappresentante dell’Ais – Associazione Italiana Sommelier, un sommelier FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori. I vini in degustazione: Nuovo Prosecco Asolo Docg Superiore, Cabernet Doc Montello e Colli Asolani nuova annata, Pinot Grigio Doc Lison Pramaggiore nuova annata.

INFOFLASH/MONTELVINI
La cantina Montelvini nasce nel 1968 dalla passione di Armando Serena nel solco della tradizione di una famiglia che è presente nel mondo del vino ininterrottamente dal 1881. Il luogo prescelto è Venegazzù, zona doc Montello e Colli Asolani, particolarmente vocata per la produzione della vite, conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini di carattere. Il legame con il territorio rappresenta il punto di partenza per esprimere una visione innovativa che porta il fondatore e attuale presidente Armando Serena a sperimentare, nel 1988, il vino in fusto. Questa intuizione ha permesso all’azienda di diventare oggi marchio di riferimento italiano nella produzione di vino alla spina di qualità, un obiettivo che agli inizi era parso a molti come una sfida impossibile, rispetto alla quale Montelvini ha lavorato assiduamente per preservare il pregio dei propri vini. Il tempo e la coerenza hanno dato ragione a Montelvini che, oggi, vanta il primo impianto di infustamento su larga scala d’Italia e la presenza dei suoi vini anche nei locali più prestigiosi, in Italia e all’estero. ll territorio del Montello e dei Colli Asolani si esprime anche in pregiatissime bottiglie,. L’impianto di imbottigliamento ha una capacità produttiva potenziale di 30.000 bottiglie al giorno (6.000.000 all’anno). Negli ultimi dieci anni la cantina ha investito oltre 10 milioni di euro in innovazione tecnologica. Da alcuni anni Montelvini ha introdotto la linea di vini Fontana Masorin, ottenuta dalla coltivazione dei 35 ettari di poderi che la cantina possiede nella zona Doc Dal 2004 è entrata a far parte del Gruppo la cantina S. Osvaldo – di cui Montelvini ha rilevato l’intero pacchetto azionario – azienda del veneziano dalla lunghissima tradizione, punto di riferimento della Doc Lison Pramaggiore. Oggi Montelvini, presieduta da Armando Serena, è diretta dal figlio Alberto che, oltre a ricoprire il ruolo di vice presidente, si occupa dello sviluppo a livello nazionale ed internazionale, e dalla figlia Sarah, direttore amministrativo e gestione +info: www.montelvini.it

+INFO: Ufficio Stampa Italia per Montelvini S.p.A. A&Dwea s.r.l. T. 0423 467975 F.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

4 × 3 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina