Tag

fatturato e utili

Browsing

Diageo ha registrato una forte crescita delle vendite nette in tutte le regioni nei risultati preliminari del 22° anno fiscale conclusosi il 30 giugno 2022.

Il colosso delle bevande ha registrato un fatturato netto di 15,5 miliardi di sterline, con una aumento del 21,4% registrando performace positive in tutte le categorie e in tutte le regioni.  La crescita è stata guidata in particolare da Scotch, Tequila e birra. I marchi “premium-plus” di Diageo hanno contribuito al 57% delle vendite nette ed al 71% della crescita  organica.

L’azienda ha mantenuto il suo impegno per la ripresa economica e ha stanziato oltre 185 milioni di euro all’Industria dell’Ospitalità per contribuire alla sua riattivazione. Grazie al supporto dato ai propri clienti, il birrificio ha superato le loro aspettative e ha registrato un fatturato di 1.472 milioni di euro, il più alto della sua storia. Ha continuato a concentrarsi su trasformazione digitale, sostenibilità e innovazione, da cui proveniva il 6,5% delle sue vendite nette.

Bilancio 2021: fatturato consolidato 360,9 milioni di €. EBITDA Adjusted 72,7 milioni, utile netto pari a 5,6 milioni €, con una forte generazione di cassa netta. Con il ritorno all’utile, il consiglio proporrà all’assemblea la ripresa della distribuzione di dividendi. Perfezionate 7 nuove acquisizioni in Italia per un valore di circa 5,3 milioni €.

Il fatturato totale dichiarato per il 2021 è aumentato del 3,3% a 87,1 miliardi di franchi (2020: 84,3 miliardi di franchi), mentre la crescita organica (calcolata a parità di perimetro aziendale) è stimata al + 7,5%, di cui 2,2% imputabile all’aumento prezzi. L’utile netto è cresciuto del 38,2% a 16,9 miliardi di franchi, grazie anche alla cessione di parti di azioni dell’Oreal, di cui tuttavia il gruppo mantiene una quota di controllo del 20,1%.