Pinterest LinkedIn

E’ stato presentato a Milano il ‘Words of Wine’, premio giornalistico internazionale promosso dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo e impegnato a valorizzare e rilanciare in Europa l’immagine dei vini abruzzesi di qualità, a partire dal loro portabandiera, il Montepulciano d’Abruzzo. Renato Mannheimer, sociologo e ricercatore, ha presentato la ricerca “Vini di qualità: percezioni e mercato”, dalla quale e’ emerso che gli italiani che conoscono il Montepulciano d’Abruzzo (92%) lo valutano molto positivamente. E, a pensarci bene, non si tratta neanche di una grande novità. Alle statistiche di Mannheimer si aggiunge il parere tecnico e significativo degli addetti ai lavori a livello di eccellenza italiana e internazionale, come gli chef Carlo Cracco e Gianfranco Vissani.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

“Questa è la via giusta: salire di livello nella qualità della comunicazione – ha detto Cracco, star del programma tv “MasterChef” – Ciò sta portando risultati che si vedono perché questo vino si trova sempre più nei grandi ristoranti internazionali”. Per Vissani, invece, “il Montepulciano è diventato la ricchezza dell’Abruzzo, e con questa ricchezza dobbiamo lavorarci – ha detto, facendo subito esempi pratici – Lo possiamo marinare con degli scampi, con delle alicette, possiamo farci una restrizione di vino, oppure usare per il brodetto alla vastese, per esempio, peperoni e Montepulciano d’Abruzzo. Penso che anche Gabriele d’Annunzio avrebbe apprezzato che si parli sempre più di Montepulciano d’Abruzzo”

Fonte: www.abruzzonews.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

20 − 9 =