Redazione Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino | 1419 letture

Nubi Brexit sull’export vino italiano: svalutazione sterlina, rischio dazi e deregulation

Vino Vinitaly Deregulation Brexit Sterlina Alleanza Cooperative Italiano Dazi Export Export Vini Rischio Svalutazione Nubi

Italiano Vino Vinitaly Alleanza Cooperative Brexit Deregulation Svalutazione Export Nubi Export Vini Dazi Sterlina Rischio

L’Inghilterra è un mercato storicamente molto importante per l’Italia che, secondo le ultime rilevazioni Ismea, è il primo paese fornitore di vino in Regno Unito con 3,2 milioni di ettolitri nel 2016 (+4% rispetto al 2015) e il secondo in termini di fatturato (pari a 813 milioni di euro) dopo la Francia, che guida la classifica con 1,4 miliardi.

Oltre la metà (il 52% dei volumi) del vino italiano esportato in Gran Bretagna proviene da cooperative. A margine dell’inaugurazione del Vinitaly, in programma a Verona dal 9 al 12 aprile, l’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari si è interrogata su quali saranno le ripercussioni sulle esportazioni di vino italiano in Regno Unito dopo la Brexit. “Molte cantine – spiega Ruenza Santandrea, Coordinatrice Vino dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari – hanno subito un primo ‘scossone’ a causa della svalutazione della sterlina che, dalla data dell’annuncio ad oggi, ha perso circa il 20% del suo potere d’acquisto. Il vino in Inghilterra ha già un prezzo più alto perché, a differenza di quanto avviene ad esempio nel nostro Paese, la Gran Bretagna ha scelto di applicare accise molto alte sul vino. La pressione fiscale già particolarmente elevata lascia in qualche modo escludere uno scenario futuro che veda il governo britannico intervenire pesantemente sul libero commercio introducendo ulteriori dazi”.

Altro rischio avvertito dalle cantine cooperative è che gli inglesi possano in futuro privilegiare le importazioni di vino da paesi lontani, dall’area Commonwealth in particolare, come Australia e Nuova Zelanda, oltre a Cile, Stati Uniti e Sudafrica. L’Inghilterra è sempre stato per tradizione un paese molto aperto: non dimentichiamo che per il Regno Unito l’Australia con 2,4 milioni di ettolitri è il secondo paese fornitore per volumi, precedendo addirittura la Francia; vendono bene anche Cile (5° posto), Stati Uniti (6°) e Sudafrica (7°). C’è inoltre il rischio che gli inglesi possano imparare a produrre il vino da soli. Già adesso in alcune aree hanno iniziato la coltivazione della vite e si sono ‘inventati’ un grigio secco che sta avendo anche un discreto gradimento a livello domestico.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

La preoccupazione per il dopo Brexit riguarda infine anche l’osservanza delle normative comunitarie. “Una volta usciti dall’Europa – spiega Ruenza Santandrea – l’Inghilterra non avrà più alcun obbligo di adeguarsi ai regolamenti e alle regole che da sempre vengono scritte a Bruxelles in tema di tecniche produttive, di controlli e di etichettatura. E non oso immaginare cosa tutto ciò potrebbe comportare per il mercato del vino inglese, una volta che saranno liberi dall’osservanza alle regole europee”.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

498 cantine cooperative, 148mila soci aderenti, 9.000 occupati e un giro d’affari di 4,3 miliardi pari al 40% del totale del fatturato vino nazionale. Sono i numeri della cooperazione vitivinicola, un comparto particolarmente performante che vede ben 8 cooperative con fatturati superiori a 100 milioni di euro e che rappresenta il 58% della produzione vinicola media del nostro Paese. Il fatturato derivante dall’export è pari a 1,8 miliardi di euro, pari al 40% del fatturato delle cooperative vitivinicole e a circa un terzo di tutto il vino italiano commercializzato all’estero (5,6 miliardi di euro, dato 2016).

 +info: Alleanza Cooperative Italiane – via Torino, 146 00184 Roma – Tel. 06-84439391 – www.alleanzacooperative.it/fiordellisi.a@confcooperative.it

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Italiano Nubi Brexit Alleanza Cooperative Export Deregulation Dazi Vino Rischio Vinitaly Export Vini Sterlina Svalutazione


ARTICOLI COLLEGATI:

Cantina di Soave: spumeggiante e prontissima per Vinitaly 2019

Cantina di Soave: spumeggiante e prontissima per Vinitaly 2019

03/04/2019 - «Siamo appena tornati da Prowein - commenta Bruno Trentini, Direttore Generale di Cantina di Soave - ma più che mai pronti per affrontare al meglio Vinitaly. L’importante...

Concorso enologico Internazionale di Vinitaly dal 12 al 16 novembre la 20^ edizione – Istituito un nuovo premio per le denominazioni

Concorso enologico Internazionale di Vinitaly dal 12 al 16 novembre la 20^ edizione – Istituito un nuovo premio per le denominazioni

19/06/2012 - Sarà dal 12 al 16 novembre 2012 la 20^ edizione del Concorso Enologico Internazionale di Vinitaly. Il cambiamento di cadenza da marzo a novembre è stato deciso per dare a...

Antichi Vinai: Quattro giorni per degustare l’Etna e la Sicilia

Antichi Vinai: Quattro giorni per degustare l’Etna e la Sicilia

17/03/2016 - Siamo lieti di rinnovarVi l'appuntamento con il Vinitaly 2016, la più grande manifestazione dedicata al mondo del vino, che festeggia quest’anno la sua cinquantesima ediz...

Cantina della Volta, presenza doppia al Vinitaly

Cantina della Volta, presenza doppia al Vinitaly

10/03/2015 - Dal 22 al 25 marzo, le bollicine dell’azienda vitivinicola di Bomporto (MO) si alterneranno tra degustazioni esclusive e banchi di assaggio (Hall 1 | Stand D1). [b...

Anche i Vini Calabresi alla conquista del mondo

Anche i Vini Calabresi alla conquista del mondo

18/07/2013 - Secondo uno studio realizzato dall'Osservatorio regionale per l'Internazionalizzazione su dati Istat, l’export di vini calabresi ha registrato nel primo trimestre 2013 un...

Al via l’edizione N. 52 di Vinitaly il più grande salone al mondo del vino e dei distillati

Al via l’edizione N. 52 di Vinitaly il più grande salone al mondo del vino e dei distillati

03/04/2018 - Aumentato del 25% il numero degli espositori esteri presenti all’interno del padiglione International_Wine Hall; sold out degli spazi in quartiere già a dicembre 2017; in...

Con il riscaldamento globale i vigneti salgono in montagna, fino a 800 metri di quota

Con il riscaldamento globale i vigneti salgono in montagna, fino a 800 metri di quota

28/03/2018 - Entro la fine di questo secolo la geografia del vino mondiale sarà inevitabilmente mutata. Oltre ad una riduzione delle superfici vitate, assisteremo ad una espansione de...

Distilleria Nardini lancia la nuova linea dedicata all’Horeca

Distilleria Nardini lancia la nuova linea dedicata all’Horeca

28/03/2017 - “Selezione bortolo nardini” alla 51ª edizione di Vinitaly. Nardini presenterà in esclusiva, durante la kermesse veronese, la grande novità della piu’ antica distilleria d...

Il successo dei vini e dei prodotti  Valtellina al Vinitaly 2012

Il successo dei vini e dei prodotti Valtellina al Vinitaly 2012

05/04/2012 - Chiude all’insegna delle emozioni e dei successi il Vinitaly 2012 del Consorzio Tutela Vini Valtellina, che nei quattro giorni di fiera - da domenica 25 a mercoledì 28 ma...

Sul mercato UK le vendite di PROSECCO hanno superato quelle dello CHAMPAGNE

Sul mercato UK le vendite di PROSECCO hanno superato quelle dello CHAMPAGNE

31/08/2015 - Mentre le vendite di champagne restano stabili sul mercato dei vini frizzanti del Regno Unito, quelle del prosecco italiano sono in crescita costante dal 2014. Da uno stu...

ZINGARELLI: lancio del polo Campo Maccione – Fattoria di Rocca delle Macìe

ZINGARELLI: lancio del polo Campo Maccione – Fattoria di Rocca delle Macìe

04/04/2016 - Nel 1998 la famiglia Zingarelli acquista la Tenuta Campomaccione, i suoi primi 80 ettari di terreni in Maremma dove impianta vitigni a bacca rossa ai quali segue l’ acqui...

COLDIRETTI prevede nel 2013 il record storico dell’export dei vini italiani per un ammontare di € 5 miliardi

COLDIRETTI prevede nel 2013 il record storico dell’export dei vini italiani per un ammontare di € 5 miliardi

04/11/2013 - E’ record storico per il vino italiano all’estero con un valore delle vendite che dovrebbe raggiungere per la prima volta i 5 miliardi di euro su base annua per effetto d...

Debutto al Vinitaly per Acqua Dolomia con Spirito di vino

Debutto al Vinitaly per Acqua Dolomia con Spirito di vino

13/04/2018 - Acqua Dolomia, partner del Movimento Turismo del Vino FGV, parteciperà alla 52.a edizione del VINITALY dal 15 al 18 aprile a Verona . Le bottigliette della linea Pet Eleg...

Anche quest’anno Podere Scurtarola di Lorieri PierPaolo avrà l’occasione di partecipare al Vinitaly 2016

Anche quest’anno Podere Scurtarola di Lorieri PierPaolo avrà l’occasione di partecipare al Vinitaly 2016

25/02/2016 - L'azienda viticola a conduzione familiare, nata a metà dell'ottocento, si trova a cavallo tra due città Massa e Carrara, si estende per ben 6 ha, di cui 5 a vigneto su te...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

4 × 3 =