Pinterest LinkedIn

Fai il ponte? Questa la domanda più in voga negli ultimi giorni negli uffici del nostro paese. Calendario alla mano i ponti di primavera sono una buona occasione per pianificare una vacanza, prediligendo mete di prossimità. Obiettivo relax, meta a scelta tra mare, montagna e le classiche città d’arte. Secondo una nota di Federalberghi, questo lo spirito che ha guidato 13,9 milioni di italiani a mettersi in viaggio tra il 25 aprile ed il 1 maggio, rispettivamente Anniversario della Liberazione e Festa dei Lavoratori. I più fortunati faranno un “ponte lungo”, 4,1 milioni di concittadini che utilizzeranno entrambe le festività, 4,6 milioni coloro che partono solo per il 25 aprile e 5,2 milioni invece i viaggiatori in marcia per il primo maggio, per un giro d’affari da 5,92 miliardi di €. Il 92% resterà in Italia, l’8% invece sceglierà l’estero.

Annuario Acquitalia 23-24 Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia 23-24 Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Ancora una volta osserviamo che la maggior parte di coloro che hanno pianificato una vacanza, ha scelto di farlo restando in Italia. Solo una minima parte del campione analizzato ha deciso di recarsi in un paese estero”- il commento di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, in merito ai risultati dell’indagine realizzata da Tecnè per la federazione degli albergatori – “L’orientamento generale dei nostri concittadini di “rimanere a casa” per così dire, rappresenta un fenomeno che si ripete da tempo, il che dà un forte impulso al nostro comparto. Mi sembra importante sottolineare inoltre l’affezione che gli italiani mostrano per le nostre strutture: per ciò che riguarda il soggiorno, l’albergo è in pole position per la maggioranza dei viaggiatori”.

Secondo l’indagine effettuata da Tecnè per Federalberghi, il 90,2% degli intervistati resterà in Italia, mentre il 9,8% sceglierà una località estera. Le mete preferite per i viaggiatori che resteranno all’interno dei confini nazionali saranno il mare (39,7%), le località d’arte (25,6%) e la montagna (13,7%). Guidano le grandi capitali europee (74,5%), seguite dal mare (17,1%), per chi andrà all’estero. L’alloggio preferito sarà l’albergo (39,9%); segue la casa di parenti e amici con un 26,1%, le case di proprietà (18,9%) e i bed & breakfast (9,8%).

La vacanza avrà una durata media di 4,3 giorni, con una spesa media pari a 439 euro, fra trasporto, alloggio, cibo e divertimenti. 422 euro per chi resterà in Italia, mentre la spesa aumenta per chi trascorrerà un periodo di vacanza oltre confine (588 euro). La motivazione principale per la vacanza sarà il riposo e il relax (63,2%), seguito dal divertimento (30,0%). Il 21,4% degli italiani approfitterà di questa occasione per raggiungere la propria famiglia. Il 72,1% dei vacanzieri utilizzerà la propria automobile per recarsi presso il luogo della vacanza, il 21,8% viaggerà in aereo e il 3,9% in treno.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

venti − 7 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina