Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

il 19 Giugno ha finalmente riaperto Four Seasons Firenze, e con lui l’iconico Atrium Bar. Sarà possibile fare la prima colazione, pranzare o cenare presso il bar interno, e soprattutto godere delle sue terrazze, con vista mozzafiato sul giardino. A disposizione degli ospiti e dei fiorentini, dalle 9 a mezzanotte. In questo momento storico così particolare, ci sono moltissimi motivi per andare a godere di questo bar, noi ne abbiamo scelti 3 che ci sembrano a modo loro iconici e che speriamo vi ispirino ad andare a provare questo gioiello del capoluogo fiorentino:

  • Godere della bellezza del Four Season

Avete mai visto il più grande giardino privato di Firenze, un tranquillo scrigno dove si trovano statue, fontane e alberi secolari? Basterebbe questo per convincervi ad andare a sperimentare L’Atrium Bar. Inoltre, causa calo del turismo in Italia, per la prima volta, e (speriamo) per non molto tempo l’hotel sarà ad appannaggio principalmente dei “locals”. Un’occasione per chi non fosse ancora mai stato a sperimentare per godere della bellezza del palazzo e della magnificenza del suo giardino in tutta tranquillità, oltre che per scoprire la proposta gastronomica e soprattutto di cocktail che Atrium sa offrire.

  • Sostenere la propria città ed il settore dell’hotellerie

Four Seasons da anni è stato un vero faro in città per il turismo d’alta fascia. L’indotto che l’apertura di questo Hotel ha saputo generare in questi 10 anni difficilmente trova paragoni nel nostro paese. La sua riapertura in questo momento è un segnale di speranza per tutto il comparto, ed un segnale di normalità che Firenze e l’Italia mandano all’estero. Proprio per questo in un momento del genere sta anche ai consumatori italiani il compito di mantenere viva la fiamma fino al pieno ritorno alla normalità.

 

  • Aiutare il pianeta

Il Covid non ha fermato i problemi globali, e la tematica della salvaguardia del nostro pianeta non può assolutamente essere messa in disparte. La Cocktail List di Atrium, denominata “Animal Kingdom”, nasce con l’obiettivo di lanciare un messaggio sulla tutela dell’ambiente, e in particolare sulle specie in via di estinzione, che rappresentano il 27% delle specie mondialmente conosciute. Il team dell’Atrium Bar ha dato vita a 15 cocktail tutti nuovi, 12 alcolici e 3 analcolici, ispirati dagli animali in via di estinzione, accompagnati da opere d’arte realizzate in esclusiva con la tecnica dei colori ad olio applicati a spatola dall’artista argentina Carolina Correa.

L’Head Mixologist Edoardo Sandri, insieme al suo team di esperti, ha creato dei drink completamente nuovi che nascono dalla ricerca incessante sugli ingredienti e innovative tecniche di miscelazione, con l’obiettivo di presentare a clienti e ospiti dell’hotel l’eccellenza del gusto e dell’esperienza. Il book divide i drink nelle tre macrocategorie di terra, cielo e acqua, che insieme all’animale di riferimento, rappresentano anche le miscele stesse nel gusto, presentazione e colori. Con l’obiettivo non soltanto di sensibilizzare ma anche di dare un aiuto concreto alla causa, i quadri saranno in vendita all’Atrium Bar, e il ricavato delle vendite andrà interamente devoluto alla Fondazione Acquario di Genova Onlus a favore del progetto di ricerca cetacei nel santuario Pelagos.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

20 + 14 =