Pinterest LinkedIn

SABMiller, il secondo più grande gruppo birrario al mondo, ha chiuso l’esercizio 1 marzo 2012-28 febbraio 2013 denunciando ricavi in crescita dell’11% rispetto al precedente esercizio, posizionandosi ora a $ 34,5 miliardi di fatturato totale. All’aumento dei ricavi ha concorso innanzitutto l’aumento dei volumi: la produzione birraria si è portata a 242 milioni di hl con un aumento del 5-6% sul precedente esercizio. Ai volumi delle birre si devono aggiungere anche oltre 60 milioni di hl di altre bevande (soprattutto soft drinks). All’aumento del fatturato ha inoltre concorso un aumento dei prezzi unitari ed un impatto favorevole del mix regionale, mentre l’andamento valutario ha avuto un impatto negativo. Occorre infine considerare l’effetto positivo dell’acquisizione del business birrario del gruppo australiano Forster e di altre acquisizioni al netto delle cessioni.

Databank Birrifici Birra Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Aziende Produttori

tabella Sabmiller

I risultati del gruppo sono stati positivi anche sul piano economico. L’EBITA si è portato a $ 6,4 miliardi (contro 5,6 del precedente esercizio) e il dividendo per azione è progredito a 101 cents di dollaro (era 91 cents nel precedente esercizio). Il CDA del gruppo, con sede centrale a Londra, si è così espresso sui risultati di bilancio “Siamo lieti di mettere a segno un altro anno di progressi significativi e positivi per il gruppo. Attraverso un combinazione di innovazione, sviluppo efficace dei marchi e di buona esecuzione commerciale abbiamo continuato a sviluppare la categoria della birra e ampliare l’appeal dei nostri prodotti. La forte crescita nei nostri mercati in via di sviluppo è stata supportata da investimenti in capacità aggiuntiva, capacità commerciali e di distribuzione. I ricavi del Gruppo sono cresciuti con un tasso a due cifre e l’attenzione per l’efficienza operativa ci ha aiutato a raggiungere una crescita dei margini di profitto “.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

In America Latina il fatturato del gruppo si è portato a $ 7,8 miliardi con una crescita del 9%, mentre i volumi delle birre sono cresciuti del 3% rispetto all’esercizio precedente. L’America del Nord comprende la quota del 58% del gruppo di MillerCoors e il 100% della Miller Brewing; in quest’area continentale il fatturato si è portato a $ 5,4 miliardi contro 5,3 del precedente esercizio. Il continente africano, terra d’origine del gruppo, ha espresso complessivamente un fatturato di circa $ 10 miliardi con una piccola diminuzione rispetto al precedente esercizio, mentre nell’Australasia la crescita è stata impetuosa (da 3,5 a 5, 7 miliardi di dollari) grazie all’acquisizione dei volumi birrari del gruppo Fosters e alla buona crescita sul mercato cinese, dove il gruppo opera tramite la consociata CR Snow.

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2019 Beverfood.com con schede di tutte oltre 2000 marche di birra
Scarica Ora!!! Guidaonline Birre & Birre 2019 con tutti i marchi di birra

In Europa il gruppo ha fatturato $ 5,8 miliardi contro 5,5 del precedente esercizio, con i volumi di birre in crescita del 3%. I mercati europei che esprimono posizioni di rilievo per il gruppo sono: la Repubblica Ceca (Pilsner Urquel, Gambrinus e altri marchi), la Polonia (Tyskie, Zubr,….), l’Olanda (Grolsch), la Slovacchia (Saris, Topvar,…), la Romania (Ursus, …), l’Italia (Peroni, Nastro Azzurro, …), mentre in Gran Bretagna il gruppo non ha stabilimenti ma opera commercialmente con i propri marchi internazionali. In Italia, nonostante un contesto economico particolarmente difficile, i volumi di birra sono cresciuti del 4%, trainati dai segmenti mainstream e low price con Peroni che ha beneficiano dell’espansione dei volumi alla spina e il marchio economico Wuhrer che ha avuto una buona performance nel canale offpremise

INFOFLASH/SABMILLER
SABMiller plc è uno dei produttori di birra più importanti del mondo con più di 200 marche di birra e circa 70.000 dipendenti in oltre 75 paesi. Il portafoglio del gruppo comprende marchi globali come Pilsner Urquell, Peroni Nastro Azzurro, Miller Genuine Draft e Grolsch, così come i principali marchi locali, come Aguila (Colombia), Castle (Sud Africa), Miller Lite (USA), Neve (Cina) , Victoria Bitter (Australia) e Tyskie (Polonia). SABMiller svolge NCHE Ua importante attività produttiva di soft drinks ed è uno dei maggiori imbottigliatori al mondo di prodotti Coca-Cola.

Nell’esercizio chiuso al 31 marzo 2013 il gruppo ha realizzato un EBITA di US $ 6,4 miliardi mentre i ricavi del gruppo sono ammontati a US $ 34,5 miliardi. SABMiller plc è quotata al London e Johannesburg borse. +info: www.sabmiller.com

A cura di Marco Emanuele Muraca

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

tre + dodici =