0
Pinterest LinkedIn
Il bar del futuro più che quello di Guerre stellari popolato da strani personaggi – che è la sua caratteristica in fondo, specie dopo una certa ora della notte – è un po’ laboratorio chimico un po’ navicella spaziale che esce dalle location classiche per andare a cercare nuovi clienti. Grazie all’automazione e alla robotica. Un assaggio di ciò ci viene da alcuni prodotti Smart label 2019.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

A partire da Alchimista, il “bartender robot” di Tecnobeverage per catene horeca, bar, discoteche, crociere ed eventi che gestisce in un’unica macchina i tre sistemi di erogazione principali per uno smart cocktail: 11 Bottiglie di spirit erogate, 12 Pompe ad aspirazione per bottiglie o concentrati fino alla viscosità del miele e cinque bevande gassate, interfacciandosi con i sistemi pre/post mix. “L’innovazione è il processo aziendale che permette l’evoluzione delle cose, occorre vedere il presente con lo sguardo sul futuro, semplificare l’esistente proponendo soluzioni attraverso idee creative che rendano più fruibili processi e prodotti” dice il presidente Stefano Bertolani.  “Ci rivolgiamo a una clientela che necessita di precisione, velocità, controllo sui consumi, affidabilità e ripetibilità senza necessità di personale dedicato e formato. Con ricette infinite, personalizzabili, aggiornabili, ripetibili e condivisibili in tutti i punti vendita”.

Natura Hot’n’Cold è la soluzione “Smart label” di Zerica, azienda siciliana nata nel 1931 che guarda al futuro. “Abbiamo pensato a un rubinetto con un design essenziale, 100% Made in Italy e dotato delle tecnologie più recenti, per rispondere a tutte le esigenze di utilizzo professionale. Un’unità di erogazione dal minimo ingombro, collegabile a qualsiasi sottolavello Zerica, perfetta per mense, hotel, eventi e catering” spiega Laura Currò, Marketing & Communication Manager Zerica. “Un sistema IoT permette di integrare informazioni in tempo reale sul funzionamento dell’impianto e di effettuare interventi di diagnostica e manutenzione da remoto, ottimizzando tempi e costi dell’assistenza tecnica“.

Per Zerica “innovare significa rendere un prodotto tanto semplice da usare da diventare “trasparente”. E ricercare soluzioni vantaggiose anche per l’ambiente, riducendo i consumi e privilegiando materie prime a basso impatto ambientale, senza rinunciare a prestazioni di alto livello”.

 

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

Un nuovo design basato su tre assi fondamentali: ottenere la massima efficienza energetica, con i consumi ridotti del 50%, usare materiali senza piombo che non lascino traccia nel caffè di metalli pesanti e accrescere la connettività web con i parametri della macchina regolabili tramite tablet e l’accesso da remoto con monitoraggio automatizzato hanno permesso a Iberital Vision di ottenere la Smart label.

Francesca Torelli, Marketing Manager Iberital, ragiona sul concetto si innovazione: “per come l’intendiamo noi è un’attitudine, una cultura che deve impregnare l’intera organizzazione. Vorremmo ripensare tutto continuamente, mettere in discussione tutto cercando nuovi modi di fare le cose: prodotti, processi, mercati, persino le strutture interne.Vogliamo un’organizzazione che accetti la necessità di evolversi costantemente e ripensare l’ambiente. Se non avremo un atteggiamento innovativo in ogni modo, non potremo mai creare prodotti davvero dirompenti e diversi”. L’innovazione va poi sempre a braccetto con la sostenibilità. Un impegno a lungo termine che ci spinge a cercare processi e prodotti coerenti con questi principi. Costruire un futuro più sostenibile è il nostro obiettivo e anche quello dell’Unione Europea. Per questo motivo, il nostro progetto di produzione di una macchina per caffè più ecologica, efficiente e sana è stato sovvenzionato nell’ambito del progetto H2020 dell’Unione europea.

 

 

Cos’è Smart Label

SMART Label è il riconoscimento all’innovazione nel settore dell’ospitalità promosso da HOST – Fiera Milano in collaborazione con POLI.design, che verrà attribuito durante la prossima edizione di HostMilano 2019 a quei prodotti/servizi/progetti che emergeranno per caratteristiche distintive in termini di funzionalità, tecnologie, sostenibilità ambientale, etica o risvolti sociali.

 

Fonte: www.host.fieramilano.it

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro − tre =