Pinterest LinkedIn

Al Vinitaly 2012 la Grappa vince e convince il pubblico dei tanti visitatori del Salone veronese. Presso la postazione di Mazzetti d’Altavilla nei quattro giorni della manifestazione si sono avute circa diecimila degustazioni “consapevoli” distribuite ai presenti unitamente alla spiegazione dei prodotti e all’invito al “bere responsabile”. Speciali testimonial provenienti da ogni parte del mondo hanno promosso presso l’area lounge dello stand di Casa Mazzetti, vera novità dell’edizione 2012, le “declinazioni di Grappa” ovvero i liquori a bassa gradazione alcolica (pur restando nella tradizione grazie all’uso della Grappa piemontese), ideali per la stagione calda ormai alle porte, in quanto adatti a consumazioni “ghiacciate” per un piacere ancora più intenso. Un vero tripudio, quindi, per Black Rizia ®, Cafeina ®, Typa ®, Oro di Mazzetti ® e Oro Nero di Mazzetti ®, oltre che per gli Zuccherini Spiritosi ® Zen e il Tea Zen ®, filmati da numerose emittenti televisive e fotografati da un pubblico crescente di operatori stranieri. India, Australia e Asia Orientale sono solo alcune delle aree dove le Grappe Mazzetti d’Altavilla si preparano a nuovi contatti commerciali e dove verranno trasmessi anche alcuni video realizzati proprio presso lo stand Mazzetti d’Altavilla durante il salone veronese.

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Al banco degli assaggi consapevoli molta attenzione è stata rivolta verso la Riserva Alba, Grappa lungamente invecchiata di Nebbiolo da Barolo ed Erbaluce, e verso lo Special Brandy 27 anni, l’acquavite di vino pazientemente riposata tanto da diventare un vero e proprio “nettare” da meditazione. Ma il Vinitaly 2012 è stato, per lo stand Mazzetti d’Altavilla, momento di importanti visite: dal cantautore Albano Carrisi al nutrizionista Giorgio Calabrese. Mazzetti d’Altavilla ha inoltre donato alla nota conduttrice Antonella Clerici una copia del ricettario “La Grappa in Cucina” per sensibilizzare il pubblico televisivo verso l’uso versatile “a tutto pasto” del Distillato Italiano di qualità. Claudia Mazzetti si è poi rivolta, quale presidente dell’Associazione Donne della Grappa, al presidente di Veronafiere Ettore Riello e al direttore Giovanni Mantovani per chiedere “il supporto del mondo della distillazione italiana consolidando gli sforzi in termini di corretta e doverosa informazione per sostenere il made in Italy nel quale la Grappa, nel suo consumo responsabile, rientra a pieno titolo”.

Mazzetti d'Altavilla al Vinitaly 2012

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

19 − diciannove =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina